Come preparare le pareti per la tinteggiatura

tramite: O2O
Difficoltà: media
15

Introduzione

Se amiamo fare da soli i lavoretti di casa ed abbiamo anche una certa abilità, possiamo tinteggiare le pareti senza rivolgerci ad un professionista del settore, e quindi evitando un notevole esborso economico. In riferimento a ciò, vediamo come preparare le pareti per la tinteggiatura in pochi e semplici passi.

25

Occorrente

  • Spugna o panno
  • Spazzola
  • Sapone
  • Carta vetrata
  • Sverniciatore
  • Liquido per parati
  • Una spatola larga e una stretta
  • Stucco
  • Antimuffa
  • Fissativo
35

Scegliere il colore per la tinteggiatura

Innanzitutto per preparare le pareti alla tinteggiatura bisogna decidere di che colore si vogliono, ed una volta scelta la tonalità delle pareti, si può procedere con il lavoro. Se avete invece ancora dei dubbi, allora in un colorificio esistono dei cataloghi con i vari colori, quindi una volta fatta la vostra scelta ed acquistato tutto l'occorrente, potete iniziare le fasi preparatorie. Per prima cosa bisogna liberare la camera dai mobili, e togliere tutto quello che attaccato alle pareti come ad esempio mensole e quadri. Eventualmente se l'arredamento non si può spostare, si copre con dei teli di plastica.

45

Strofinare con la carta vetrata

A questo punto bisogna togliere i difetti delle pareti, quindi eliminare eventuali macchie, crepe, bolle e tracce di muffa, mentre se l'intonaco è perfetto, basterà strofinare con della carta vetrata a grana sottile. L'altra fase è quella di eliminare ogni possibile traccia estranea dalle pareti, e per esempio se si tratta di muffa, bisogna prima toglierla con un panno umido e poi basta pulire con una soluzione disinfestante. Dopo averla passata, è necessario attendere alcune ore e poi asportarla con una spugna non abrasiva. Fatto ciò, si continua passando una seconda velatura, ma stavolta per tutta la parete. Mentre per togliere una crepa si procede allargando di alcuni millimetri la fessura con un raschietto, e dopo aver rimosso la polvere con un pennellino inumidito, si spalma lo stucco. Si continua aiutandosi poi con una spatola riempendo la fessura, e lisciandola con l'attrezzo specifico. Al termine per entrambi i casi, bisogna rimuovere ogni traccia di polvere dalle pareti con un panno umido.

Continua la lettura
55

Applicare un fissativo

In tutti i casi è importante anche capire con che tipo di pittura avete a che fare. Se per esempio dopo aver pulito le pareti la vernice si gonfia, allora bisognerà rimuoverla con una spatola, mentre se la parete viene dipinta con l'idropittura, si pulisce applicando un fissativo che garantirà una resa migliore e una maggiore durata della vernice. Il fissativo va steso con un rullo oppure con un pennello dopo averlo diluito in acqua, e quando è asciutto si può cominciare a preparare la tinteggiatura delle pareti. Quest'ultima viene fatta con una prima passata di vernice che si deve lasciare asciugare, dopodichè si procede con una seconda mano che è quella definitiva.

Potrebbe interessarti anche

Segnala contenuti non appropriati

Tipo di contenuto
Devi scegliere almeno una delle opzioni
Descrivi il problema
Devi inserire una descrizione del problema
Si è verificato un errore nel sistema. Riprova più tardi.
Verifica la tua identità
Devi verificare la tua identità
chiudi
Grazie per averci aiutato a migliorare la qualità dei nostri contenuti

Guide simili

Casa

Come preparare le pareti da tinteggiare

Se dovete tinteggiare pareti e soffitto di casa senza ricorrere ad un professionista, è necessario avere un minimo di conoscenze sulle tecniche e sui materiale che serviranno per “rinfrescare” il vostro ambiente. Per ottenere un buon risultato ed...
Casa

Errori da evitare con la tinteggiatura a spruzzo

Oggi in commercio esistono numerose apparecchiature che in poco tempo ed in modo funzionale, ci consentono di effettuare la tinteggiatura a spruzzo perfettamente. Tuttavia nel maneggiare l'apposito utensile in genere collegato ad un compressore, è necessario...
Casa

Come tinteggiare le pareti di cartongesso

Il cartongesso è sicuramente il materiale che più di tutti viene utilizzato per rifinire le pareti interne. La sua composizione è frutto di una miscela di acqua, cartone, gesso e altri elementi. La fase di tinteggiatura delle pareti di cartongesso...
Casa

Come applicare il fissativo sulle pareti

Il fissativo è un liquido che si applica su tutte quelle pareti che successivamente devono essere sottoposte a tinteggiatura. La sua funzione è molto importante, perché consente alla tinteggiatura di essere assorbita dalla parete in modo migliore e...
Casa

Come dipingere pareti del salotto

Se abbiamo l'esigenza di dipingere il salotto di una determinata tonalità, in quanto deve essere adeguata all'arredo e al design impostato, è importante scegliere colori e tecniche adatte per massimizzare il risultato. In riferimento a ciò, nei passi...
Casa

Come dipingere pareti e soffitti

Nel momento in cui vogliamo rimodernare le pareti della nostra casa, dovremmo ricorrere alla tinteggiatura. Spesso è un'operazione che andiamo a richiedere a dei professionisti, ma se vogliamo risparmiare e operare in prima persona, potremmo facilmente...
Casa

Come dipingere le pareti con effetto puzzle

Dipingere le pareti della propria casa è un elemento importante per rinfrescare l'ambiente, l'oltre a donare una sensazione di pulito e nuovo. Dipingerle in modo originale dona alla casa un tocco tutto suo. Quest'arte non è complicata come può sembrare,...
Casa

Come intonacare le pareti

In casa, molto spesso, è necessario effettuare interventi di riparazione sulle pareti, talvolta bastano piccoli ritocchi ma, altre volte, è indispensabile l’intonacatura totale delle pareti stesse. Per ottenere un intonaco liscio e senza bozze è...
I presenti contributi sono stati redatti dagli autori ivi menzionati a solo scopo informativo tramite l’utilizzo della piattaforma www.o2o.it e possono essere modificati dagli stessi in qualsiasi momento. Il sito web, www.o2o.it e Arnoldo Mondadori Editore S.p.A. (già Banzai Media S.r.l. fusa per incorporazione in Arnoldo Mondadori Editore S.p.A.), non garantiscono la veridicità, correttezza e completezza di tali contributi e, pertanto, non si assumono alcuna responsabilità in merito all’utilizzo delle informazioni ivi riportate. Per maggiori informazioni leggi il “Disclaimer »”.