Come preparare le piantine per gli altari di Pasqua

Tramite: O2O 20/11/2016
Difficoltà: facile
15

Introduzione

Seconda soltanto al Natale, la Pasqua è la festività religiosa più attesa da bambini e adulti. All'avvicinarsi di questa ricorrenza, ciò che risalta subito alla mente è il tradizionale uovo o i coniglietti di cioccolata; ma se volgiamo lo sguardo al lato religioso della Santa Pasqua, ci accorgiamo che è possibile fare tante altre cose per celebrare questa festività. Una di queste è la preparazione delle piantine, le quali andranno a decorare l'altare della Chiesa il giorno della celebrazione della Santa Messa. Vediamo allora come preparare le piantine per gli altari di Pasqua.

25

Procurarsi lenticchie, fagioli o grano

Per prima cosa, procuratevi una confezione di lenticchie, fagioli, o grano anche in busta (che troverete ovviamente in ogni supermercato o che avete già a casa vostra). A questo punto, prendete dei contenitori di plastica rotondi (sono ideali i sottovasi di plastica verde di varie dimensioni) e pulite per bene il fondo dei sotto vasi. Molti utilizzano anche dei vasi in terracotta o in vetro, addobbati con dei nastri colorati.

35

Distribuire le lenticchie o i fagioli su uno strato di cotone idrofilo

Ora prendete il cotone idrofilo che generalmente si adopera in campo medico e sistematene uno strato all'interno del sottovaso per creare un primo strato di circa mezzo centimetro di spessore. A questo punto, prendete le lenticchie o i fagioli (potete fare anche dei vasi separati) e spargeteli sopra lo strato di cotone idrofilo, lasciando qualche millimetro di distanza tra un seme e l'altro. Spesso si utilizza anche un sottile strato di terra prima di cospargere il sottovaso di cotone, allo scopo di stimolare la crescita dei germogli. Ricoprite ora i semi con un ulteriore strato di cotone idrofilo del medesimo spessore.

Continua la lettura
45

Mantenere umido lo strato di cotone e nebulizzare

Infine, imbevete tutti gli strati di cotone idrofilo con dell'acqua in maniera consistente. Volendo, potete anche aggiungere degli altri semi in superficie; l'importante è tenere sempre umido il cotone, il quale manterrà a sua volta le lenticchie costantemente umide e fresche. Ogni 2-3 giorni spruzzate un po' d'acqua con un nebulizzatore per mantenere sempre il giusto livello di umidità. Non siate impazienti di veder spuntare qualche piccola fogliolina verde, in quanto occorreranno circa sette giorni per vedere i semi germogliare. Tali semi formeranno delle piantine di color verde smeraldo alte circa 20 cm, che abbelliranno l'altare e manterranno la sua tradizione pasquale. Questo simbolo dei germogli ci ricorda la resurrezione di Gesù Cristo, il simbolo della vita e della morte.

Potrebbe interessarti anche

Segnala contenuti non appropriati

Tipo di contenuto
Devi scegliere almeno una delle opzioni
Descrivi il problema
Devi inserire una descrizione del problema
Si è verificato un errore nel sistema. Riprova più tardi.
Verifica la tua identità
Devi verificare la tua identità
chiudi
Grazie per averci aiutato a migliorare la qualità dei nostri contenuti

Guide simili

Giardinaggio

Come travasare le piantine di basilico

Con l'arrivo della primavera cominciano a deliziarci anche i profumi delle erbe aromatiche che crescono negli orti. Il basilico ad esempio è una di queste, ed è proprio in primavera che le piantine devono essere accuratamente travasate. In riferimento...
Giardinaggio

Come conservare le piantine di fragole in inverno

L'inverno, a causa dei suoi climi rigidi, è spesso nemico di molte piante, soprattutto di quelle più delicate. Tra queste, senza dubbio, vi sono anche quelle delle fragole, un frutto sano ed appetitoso che mai dovrebbe mancare sulle nostre tavole. Come...
Giardinaggio

Come separare le piantine per il rinvaso

Il giardinaggio è un'attività che può dare molta soddisfazione sotto tutti i punti di vista, Nel ciclo vitale delle piante capita di doversi cimentare nella separazione delle piante attraverso i vari metodi di moltiplicazione. Esistono differenti...
Giardinaggio

Come preparare i piattini con i germogli di grano per i sepolcri

In Italia esistono tantissime tradizioni relative alla Settimana Santa di Pasqua, per lo più diffuse soprattutto nei piccoli centri. Tra queste ne troviamo una davvero molto particolare, ovvero la preparazione dei piattini con i germogli di grano, magari...
Giardinaggio

Come coltivare i frutti di bosco

Tra le numerose piantine che è possibile coltivare nel proprio giardino, ce ne sono alcune molto belle e particolari che spesso vengono tenute in scarsa considerazione, ad esempio le piantine dei frutti di bosco. Coltivare le piantine dei frutti di bosco...
Giardinaggio

Come piantare i semini nel cotone idrofilo

A scuola per far capire agli alunni la tecnica della semina vengono fatti piantare dei semini nel cotone idrofilo ottenendo un effetto davvero affascinante. Si tratta infatti di una tecnica coinvolgente e istruttiva. Tale esperimento viene anche chiamato...
Giardinaggio

Come seminare le viole del pensiero

Le viole del pensiero sono fiori vellutati e coloratissimi. Appartengono alla famiglia delle Violaceae ed essendo delle piante perenni hanno un'ottima resistenza anche al gelo. Possiedono foglie ovali contornate da una forma dentata. Mentre i fiori vengono...
Giardinaggio

Come Coltivare La Gipsofila

La Gipsofila è una pianta proveniente dall'Asia caratterizzata da piccoli fiori bianchi e da fusti ramosi. Essa è molto apprezzata dai floricoltori, la sua semplicità la rende infatti molto versatile e al contempo estremamente raffinata. Si tratta...
I presenti contributi sono stati redatti dagli autori ivi menzionati a solo scopo informativo tramite l’utilizzo della piattaforma www.o2o.it e possono essere modificati dagli stessi in qualsiasi momento. Il sito web, www.o2o.it e Arnoldo Mondadori Editore S.p.A. (già Banzai Media S.r.l. fusa per incorporazione in Arnoldo Mondadori Editore S.p.A.), non garantiscono la veridicità, correttezza e completezza di tali contributi e, pertanto, non si assumono alcuna responsabilità in merito all’utilizzo delle informazioni ivi riportate. Per maggiori informazioni leggi il “Disclaimer »”.