Come Preparare L'Inchiostro E Caricare Un Pennino

tramite: O2O
Difficoltà: facile
16

Introduzione

Oggi grazie alla tecnologia esistono vari tipi di penne: a stilo, ad inchiostro di china, stilografica, cancellabili, non cancellabili. Quasi 50 anni fa, esistevano i pennini e addirittura si scriveva con la penna di un uccello, che veniva tinta dentro l'inchiostro; infatti banchi di scuola presentavano il foro dove mettere l'inchiostro e la base dove poggiare la penna. Oggi con le nuove tecniche le penne sono diventate sempre più tecnologiche. La calligrafia è l'arte della bella scrittura e richiede penne speciali per raggiungere il suo look distintivo. Ecco dunque come preparare l'inchiostro e caricare un pennino.

26

Occorrente

  • Una boccetta d'acqua
  • Contagocce
  • Tempera
  • Vasetto ermetico
  • Pennello piatto di zibellino
36

Per preparare l'inchiostro con la tempera, sono necessari un tubetto di tempera del colore prescelto e anche un vasetto richiudibile con tappo ermetico, in modo da poter conservare l'inchiostro per utilizzarlo successivamente. Iniziate a versare una discreta quantità di tempera nel vasetto di vetro ermetico e richiudete subito il tubetto, per evitare che questa si secchi e non si possa più riutilizzare. Versate quindi nel vasetto anche alcune gocce di acqua, servendovi di un contagocce. È importante eseguire molto attentamente questa operazione, perché una fluidità di inchiostro eccessiva, o al contrario scarsa, potrebbe compromettere le fasi successive.

46

Adesso preparate il pennino per la fase successiva. Pulite il pennino ed il serbatoio in acqua calda con un detergente delicato. Asciugate completamente entrambe le parti. Assemblate il pennino e il serbatoio. Se desiderate un lento flusso di inchiostro, regolate il serbatoio pizzicandolo con le dita, o molto delicatamente, con un paio di pinze. Più la distanza tra il pennino e il serbatoio è maggiore, più lento è il flusso di inchiostro. Fate scorrere il serbatoio verso il pennino.

Continua la lettura
56

Versate una piccola quantità di inchiostro in un vasetto pulito in modo da poter semplicemente immergere la punta del pennino nell'inchiostro. Immergete la penna e poi tenete la penna sopra il vaso per un momento, per permettere l'inchiostro di stabilirsi nel serbatoio. È inoltre possibile utilizzare un contagocce o pennello per caricare direttamente il serbatoio.

66

Miscelate poi l'inchiostro con il pennellino ed aggiungete eventualmente altre gocce di acqua, fino a che avrete ottenuto la fluidità desiderata. Caricate quindi il pennino direttamente con il pennello che avete usato precedentemente, prelevando dal vasetto una piccola quantità di inchiostro.

Potrebbe interessarti anche

Segnala contenuti non appropriati

Tipo di contenuto
Devi scegliere almeno una delle opzioni
Descrivi il problema
Devi inserire una descrizione del problema
Si è verificato un errore nel sistema. Riprova più tardi.
Verifica la tua identità
Devi verificare la tua identità
chiudi
Grazie per averci aiutato a migliorare la qualità dei nostri contenuti

Guide simili

Bricolage

Come fare un disegno con l'inchiostro di china

Se amiamo disegnare e preferiamo farlo in un modo diverso e sicuramente di grande effetto visivo, possiamo utilizzare l'inchiostro di china, che tra l'altro ci consente elaborazioni grafiche non solo su carta e legno, ma anche su metalli tipo il rame,...
Bricolage

Come fare l’inchiostro invisibile

L'inchiostro invisibile, anche chiamato inchiostro simpatico, è un particolare tipo di inchiostro che permette di scrivere, con la differenza che quello che si è appena scritto non si vede. La sua applicazione forse più conosciuta è quella giocosa:...
Bricolage

Come Scomporre Un Inchiostro A Colori

L'inchiostro è un preparato caratterizzato dall'avere una consistenza variabile, che può essere da liquida a pastosa. Esso è costituito da soluzioni di coloranti o sospensioni di pigmenti in un fluido disperdente e lavorato con petrolio, con la caratteristica...
Bricolage

Come eliminare le macchie di inchiostro e bevande sul legno

Al giorno d'oggi è sempre più consueto abbellire la nostra casa con accessori in legno, per dare calore e renderla più accogliente. Il mobile antico cosi come i cassetti e altri oggetti sono sottoposti a tutti i pericoli d'uso quotidiano. La superficie...
Bricolage

Come creare una cromatografia su carta con l'inchiostro

La cromatografia (dal greco "croma" = colore), consiste in una tecnica di separazione dei componenti di un miscuglio omogeneo, basata sulla distribuzione degli stessi tra due fasi, una stazionaria e una in movimento lungo una direzione definita. La cromatografia...
Bricolage

Come Caricare I Mobili Sul Furgone

Ci sarà sicuramente capitato di dover trasportare qualche oggetto abbastanza pesante e voluminoso, sia per esempio se stiamo traslocando o semplicemente se decidiamo di acquistare o vendere un nuovo oggetto.Per trasportare questi oggetti avremo bisogno...
Bricolage

Come copiare un disegno

Il disegno è una grande passione e per chi non li sa copiare perfettamente occorrono molti anni di studio presso le scuole che insegnano la materia, ma leggendo attentamente la seguente breve guida e seguendo il metodo che vi illustrerò in essa, sarete...
Bricolage

Come ricaricare una penna stilografica

Nella storia italiana, le penne stilografiche hanno occupato un ruolo molto importante che con il passare degli anni si è sempre andato ridimensionando. Oggi, le penne stilografiche sono utilizzate come regali e non solo, sono oggetti da usare nelle...
I presenti contributi sono stati redatti dagli autori ivi menzionati a solo scopo informativo tramite l’utilizzo della piattaforma www.o2o.it e possono essere modificati dagli stessi in qualsiasi momento. Il sito web, www.o2o.it e Arnoldo Mondadori Editore S.p.A. (già Banzai Media S.r.l. fusa per incorporazione in Arnoldo Mondadori Editore S.p.A.), non garantiscono la veridicità, correttezza e completezza di tali contributi e, pertanto, non si assumono alcuna responsabilità in merito all’utilizzo delle informazioni ivi riportate. Per maggiori informazioni leggi il “Disclaimer »”.