Come preparare lo stoppino della candela

tramite: O2O
Difficoltà: facile
15

Introduzione

Le candele sono degli oggetti immancabili nelle nostre case, ma sopratutto nelle circostanze speciali quando si vuole creare un po' di atmosfera. Costruire una candela non è semplice e si possono fare danni, per esempio il piano di lavoro deve essere sempre protetto, perché può assorbire i coloranti usati per la cera, ma con le dovute precauzioni ci si può divertire, pasticciare con piacere e farne d'avvero di mille tipi, quindi ecco una guida su come preparare lo stoppino della candela per cominciare.

25

Occorrente

  • Cera già sciolta
  • stampo
  • stoppino
  • bastoncino di legno
  • 1 pezzo di cotone
  • 1 foglio d'alluminio
  • qualche goccia di cera o la plastilina
35

Lo stoppino è costituito da un filo intrecciato di cotone, imbevuto di cera e costituisce l'anima della candela. Molto importanti sono le dimensioni, perché se è troppo grosso rispetto alla candela, la candela fa fumo; se invece è troppo piccolo, la candela si spegne. Solitamente vendono, nei negozi specializzati, le spolette di stoppino di diverse dimensioni da incerare, ma anche stoppini già pronti, con tutto il necessario per fissare lo stoppino alla candela durante la preparazione. Per preparare gli stoppini, devi sciogliere la cera o a bagno maria o a fuoco molto lento (un po come si fa con la cioccolata quando si preparano i dolci) In commercio vengono vendute delle preparazioni in granuli, di cera colorata, già pronte da fondere oppure basta aggiungere alla base dei cosmetici avanzanti come rossetti o ombretti. Per sapere quanto deve essere lungo basta misurare lo stampo che puoi comprare o con un po di fantasia creare utilizzando scatole bicchieri o bottiglie di plastica, o forme da budino o biscotti in silicone.

45

Inoltre devi aggiungere circa cinque centimetri per la parte dello stoppino che verrà legata al bastoncino di legno per mantenere lo stoppino in posizione. Adesso taglia un pezzo di cotone lungo tre volte la misura necessaria da te calcolata. Ora immergi nella cera calda il cotone tenendolo tra le dita. Mettilo ad asciugare e a raffreddare su di un foglio d'alluminio (se per caso ti cade qualche goccia di cera sui vestiti in questa fase, non disperare ti basterà prendere due fogli di carta assorbente, il ferro da stiro e poi lavare con sapone e acqua calda).

Continua la lettura
55

Quando il cotone sarà asciutto, immergilo nuovamente nella cera. Fai ancora qualche altro ciclo di immersione e di asciugatura fino a quando lo stoppino non avrà raggiunto una certa consistenza e sarà diventato rigido. Ora puoi passare alla fase di inserimento dello stoppino nello stampo che hai scelto; quindi fissa lo stoppino sul fondo, con qualche goccia di cera o con il ferma stoppino.

Potrebbe interessarti anche

Segnala contenuti non appropriati

Tipo di contenuto
Devi scegliere almeno una delle opzioni
Descrivi il problema
Devi inserire una descrizione del problema
Si è verificato un errore nel sistema. Riprova più tardi.
Verifica la tua identità
Devi verificare la tua identità
chiudi
Grazie per averci aiutato a migliorare la qualità dei nostri contenuti

Guide simili

Bricolage

Come spegnere una candela senza bruciarsi le dita

Le candele sono costituiti da uno stoppino immerso in un combustibile che, può essere di origine vegetale, animale o sintetico. Quello più comunemente utilizzato è la paraffina, un sottoprodotto della raffinazione del petrolio. Sappiamo bene che prima...
Bricolage

Come fare un'arancia-candela

Senza dubbio, le candele creano sempre un'atmosfera emozionante e carica di spiritualità, particolarmente edificante è creare da sé candele con oggetti o frutti che ci piacciono o che ci suscitano rilassamento o altre piacevoli sensazioni. In questo...
Bricolage

Come realizzare una candela in gel natalizia

Le candele in gel sono molto decorative e belle da vedere, e possono essere un elemento che ravviva le case durante le festività natalizie. Se volete fare un regalo originale ai vostri amici più cari potete regalare ad ognuno di loro una candela realizzata...
Bricolage

Come fare una candela d'emergenza senza paraffina e silicone

Tante volte capita che si rimane senza energia elettrica a causa di un guasto, dei lavori, una sospensione di energia, un black out o per mal tempo. In tal caso bisogna necessariamente ricorrere ai vecchi metodi, se non per di più dire antichi, come...
Bricolage

Come realizzare una candela a forma di cuore per san valentino

Nell'odierna semplice e dettagliata guida che vado ad enunciare bene nei passaggi successivi, voglio aiutarvi a comprendere come bisogna realizzare una candela a forma di cuore, per l'adorato e dolce San Valentino. Siccome tutti gli innamorati vogliono...
Bricolage

Come realizzare una candela con cera di soia

Gli amanti delle candele non possono che prepararne una con la cera di soia. Quest'ultima risulta essere una valida alternativa alle classiche candele, perché è totalmente ecologica, in quanto è completamente biodegradabile. Inoltre può essere un...
Bricolage

Come realizzare una candela con effetto ghiaccio

Le candele sono utilissime in caso di assenza di energia elettrica. Prendiamo l'abitudine di tenere sempre una candela a portata di mano. Eviteremo stressanti ricerche al buio di torce, alimentate a batteria, per poi magari scoprirle scariche! Una candela...
Bricolage

Come Creare Una Candela In Un Calice Di Champagne

Il mercato offre diverse tipologie di candele: coloratissime, profumate, in confezioni regalo oppure riciclabili. Hai solo l'imbarazzo della scelta. La candela è simbolo di luce, speranza ma anche di grande romanticismo. In occasione dell'imminente San...
I presenti contributi sono stati redatti dagli autori ivi menzionati a solo scopo informativo tramite l’utilizzo della piattaforma www.o2o.it e possono essere modificati dagli stessi in qualsiasi momento. Il sito web, www.o2o.it e Arnoldo Mondadori Editore S.p.A. (già Banzai Media S.r.l. fusa per incorporazione in Arnoldo Mondadori Editore S.p.A.), non garantiscono la veridicità, correttezza e completezza di tali contributi e, pertanto, non si assumono alcuna responsabilità in merito all’utilizzo delle informazioni ivi riportate. Per maggiori informazioni leggi il “Disclaimer »”.