Come preparare malta e cemento

tramite: O2O
Difficoltà: media
15

Introduzione

In realtà esistono diverse varietà di calcestruzzo e malta, che differiscono per composizione ed impiego, ma le varianti di utilizzo più comune sono quelle precedentemente citate. In questa semplicissima e pratica guida vedremo come preparare la malta e il cemento, meglio definito come calcestruzzo.

25

Occorrente

  • Cemento
  • Sabbia asciutta
  • Ghiaia
  • Acqua
  • Calce idrata
  • Badile
35

Differenza tra malta e cemento

C'è una sottile differenza tra malta e cemento, è nelle dimensioni della sabbia che utilizzeremo per il composto, che si nasconde la differenza tra questi due materiali. In realtà quello che noi chiamiamo comunemente cemento, è un miscuglio di materiali chiamato calcestruzzo; il cemento vero e proprio è un legante comune anche alla malta. Malta e calcestruzzo differiscono soprattutto per la granulometria del pietrisco utilizzato, infatti nel calcestruzzo troviamo sabbia e ghiaia a grana grossa, mentre nella malta soprattutto sabbia a grana molto sottile, e la calce. Anche gli utilizzi sono molto differenti, il cemento di solito viene unito al ferro con cui si forma il famoso cemento armato, che compone i pilasti o i basamenti. La malta invece, viene utilizzata come collante per i mattoni.

45

Il procedimento d'impasto

Il procedimento d'impasto dei due materiali è analogo, quindi di seguito descriveremo il metodo di impasto che varierà solo per la tipologia dei materiali utilizzati. Preparate mucchio mettendo in modo casuale i leganti e gli inerti. Mescolateli a secco con un badile fino ad ottenere una miscela omogenea. Disponete la miscela formando un cono scavandolo al centro, fino a formare un cratere. Versate lentamente l'acqua all'interno del cono e miscelate in modo da far assorbire tutta l'acqua. Amalgamare fino ad ottenere una pasta omogenea e lavorabile. Un impasto troppo liquido è inutilizzabile perché elimina le caratteristiche leganti del composto.

Continua la lettura
55

Il calcestruzzo e la malta

Il calcestruzzo è il materiale con maggiore resistenza statica. Nella preparazione conviene mescolare prima sabbia e ghiaia, aggiungere il il cemento, miscelare di nuovo e poi aggiungere l'acqua. Si prepara con le seguenti proporzioni in volume: Sabbia 5; Ghiaia 9; Cemento 2; Acqua 5; Chiaramente tutte le proporzioni riportate in questa guida sono indicative e possono subire variazioni in base all'utilizzo che intendiamo farne. La malta si ottiene con l'impasto di due leganti diversi: cemento e calce. Quella usata comunemente viene chiamata malta bastarda di calce idraulica e cemento. È utilizzata per la costruzione di muri in mattoni, sia all'esterno che all'interno, oppure per realizzare intonaci. Potrete prepararla seguendo le proporzioni in volume di seguito riportate: Sabbia fine 10; Calce idraulica 3; Cemento 1; Acqua 3;.

Potrebbe interessarti anche

Segnala contenuti non appropriati

Tipo di contenuto
Devi scegliere almeno una delle opzioni
Descrivi il problema
Devi inserire una descrizione del problema
Si è verificato un errore nel sistema. Riprova più tardi.
Verifica la tua identità
Devi verificare la tua identità
chiudi
Grazie per averci aiutato a migliorare la qualità dei nostri contenuti

Guide simili

Bricolage

Come preparare il cemento rapido con l'acqua

In questo articolo vogliamo aiutare tutti i nostri lettori che sono dei veri e propri appassionati del metodo del fai da te, a capire come poter preparare il cemento rapido con l'utilizzo dell'acqua. Sono davvero in tanti coloro i quali si sono avvicinati...
Bricolage

Come Realizzare Una Cucina Con Il Cemento

La scelta di utilizzare una cucina in cemento, meglio conosciuta come cucina a muro, sta prendendo sempre più piede negli ultimi anni. Il motivo è semplice: è più economica rispetto ad una cucina tradizionale, soprattutto se si è in grado di eseguire...
Bricolage

Come applicare le piastrelle in cotto utilizzando la malta

Le piastrelle in cotto costituiscono un eccellente materiale, di aspetto molto gradevole ed in perfetto stile provenzale, per i pavimenti delle stanze di un appartamento più esposte al traffico, all'umidità ed agli odori forti, come una cucina o un...
Bricolage

Come costruire un divanetto con il cemento leggero

Al giorno d'oggi la creatività è sempre più apprezzata. Sviluppare un qualcosa che sia proprio e unico, gratifica molto anche a livello personale. Grazie ad internet, chiunque può realizzare un progetto prendendo spunto dal web o seguendo dei veri...
Bricolage

Come creare oggetti d'arredo fai da te con il cemento

Per gli appassionati del fai da te creare moltissimi oggetti che possono tornare utili per arredare la casa o semplicemente per essere usati è sempre un gran divertimento. In questa guida vi insegnerò come creare oggetti d'arredo fai da te con il cemento....
Bricolage

Come eseguire la finitura su una parete intonacata a malta

In questo articolo vogliamo aiutare tutti i nostri lettori, che sono dei veri e propri appassionati del mondo del bricolage, a capire come poter eseguire la finitura su una parete, che è stata intonacata a malta. Sono in tanti coloro che amano il mondo...
Bricolage

Come dipingere una panchina in cemento

Una panchina in cemento può rappresentare un'aggiunta molto gradita a qualsiasi giardino o cortile in quanto, rispetto a quelle metalliche, sono molto più comode e non arrugginiscono; inoltre sono molto resistenti alle intemperie. L'unico problema è...
Bricolage

Come realizzare una panchina con dei blocchetti di cemento

All'interno di questa guida andremo ad occuparci costruzioni, dedicandoci alla realizzazione di una panchina. Nello specifico, andremo ad illustrare come poter riuscire a realizzare una panchina attraverso l'utilizzo di semplici blocchetti di cemento.Lo...
I presenti contributi sono stati redatti dagli autori ivi menzionati a solo scopo informativo tramite l’utilizzo della piattaforma www.o2o.it e possono essere modificati dagli stessi in qualsiasi momento. Il sito web, www.o2o.it e Arnoldo Mondadori Editore S.p.A. (già Banzai Media S.r.l. fusa per incorporazione in Arnoldo Mondadori Editore S.p.A.), non garantiscono la veridicità, correttezza e completezza di tali contributi e, pertanto, non si assumono alcuna responsabilità in merito all’utilizzo delle informazioni ivi riportate. Per maggiori informazioni leggi il “Disclaimer »”.