Come Preparare Un Disegno Da Ricamare

Tramite: O2O
Difficoltà: difficile
17

Introduzione

L'arte del ricamo vive oggi un nuovo momento di "splendore" complice la voglia di creare oggetti sempre diversi ed interamente "home-made". Una delle maggiori difficoltà che può incontrare una ricamatrice, alle prime armi è rappresentata, senza dubbio, dalla riproduzione su carta, ed in un secondo tempo sul tessuto, del disegno da ricamare. Alle principianti converrà certo optare per un motivo già tracciato, facilmente attuabile nei negozi specializzati ma, nonostante la vastità di proposte sul mercato potrebbe capitare che si voglia fare un disegno su carta "ex novo" ed in autonomia. A tal proposito nei passi a seguire verranno forniti alcuni semplici consigli su come preparare un disegno da ricamare in modo semplice e veloce, alla portata di tutte le appassionate del ricamo esperte e meno esperte.

27

Occorrente

  • Carta
  • Matita morbida
37

Il disegno da riprodurre può essere sia al naturale ma anche ingrandito o ridotto a seconda delle proprie esigenze. Ogni disegno poi, avrà particolarità di cui tener conto in fase di "trasposizione" dalla carta al tessuto. Se il disegno è asimmetrico sarà sufficiente disegnare una quarta parte su un foglio diviso in quattro da una linea orizzontale A e, una verticale B perpendicolari tra loro e, proseguire eseguendo il motivo da ricamare con l'ausilio di una matita a punta morbida. Successivamente si andrà a ripiegare il foglio contenente il disegno lungo la linea verticale.

47

Arrivati a questo punto, con l'unghia usata di piatto, premere seguendo il disegno dalla parte esterna, ottenendo così la riproduzione ribaltata della raffigurazione originale. Ripiegare il foglio, questa volta lungo la linea orizzontale, ripetendo la stessa operazione quindi ripassare i contorni del disegno con la matita. Qualora si presentasse la necessità di ingrandire o rimpicciolire un disegno, se non si è in possesso di un "grafico" di base che possa aiutare i in tal senso, tracciare un semplice reticolato a quadretti e poi numerarlo.

Continua la lettura
57

Sul reticolato così ottenuto, nella parte orizzontale, si andranno a collocare le lettere, mentre in quella verticale i numeri. Successivamente, su un foglio di carta preparare un secondo reticolato a quadretti più grandi o più piccoli, a seconda che vi si voglia ingrandire o rimpicciolire il disegno e dopo, numerarlo, adottando la procedura usata per il reticolato di base. Tuttavia, il disegno da eseguire risulterà così automaticamente ridimensionato nelle proporzioni corrette. Solo adesso il disegno potrà essere trasferito sul tessuto e divenire la base perfetta per un ottimo ricamo.

67

Guarda il video

Potrebbe interessarti anche

Segnala contenuti non appropriati

Tipo di contenuto
Devi scegliere almeno una delle opzioni
Descrivi il problema
Devi inserire una descrizione del problema
Si è verificato un errore nel sistema. Riprova più tardi.
Segnala il video che ritieni inappropriato
Devi selezionare il video che desideri segnalare
Verifica la tua identità
Devi verificare la tua identità
chiudi
Grazie per averci aiutato a migliorare la qualità dei nostri contenuti

Guide simili

Cucito

Come ricalcare un disegno sul tessuto

Ricamare è una delle tante passioni delle donne, con le quali realizzano moltissimi vestiti pieni di disegni o scritte di diverse forme e colori. Attraverso vari disegni, che si possono reperire nei negozi specializzati oppure realizzare per conto proprio...
Cucito

Come ricamare le lettere a punto croce

L'arte del ricamo è ritornata in auge negli ultimi anni; vuoi perché tanta gente cerca la raffinatezza nella propria biancheria o ancor di più perché ama cimentarsi nei lavoretti del fai da te per una propria realizzazione personale. Molti blog elargiscono...
Cucito

Come ricamare con la tecnica del candlewicking

Il candlewicking è una tecnica decorativa molto antica, usata in passato per ricamare sui filati di mussola o cotone. Su internet non ci sono informazioni esaurienti su questa tecnica, né si trovano facilmente riviste capaci di fornire spunti su come...
Cucito

Come ricamare gli asciugamani

Personalizzare la biancheria da bagno attraverso un disegno o delle iniziali è un'idea interessante, sopratutto in vista di un regalo per qualcuno che va a vivere da solo, si sposa o deve effettuare un viaggio lontano da casa, oppure anche solo per...
Cucito

Come ricamare una rosa

Molto spesso capita di trovarsi sparsi per la casa articoli come: tovaglie, asciugamani, tovaglie e lenzuola, sarebbe un gran peccato darli via, specie se sono in ottime condizioni. Possiamo, allora, ricamare la biancheria con un tocco di originalità....
Cucito

Come ricamare a punto pieno

Il ricamo è un'antica arte che dà valore ai corredi specialmente a quelli nuziali, e qualche tempo fa le ricamatrici decoravano le lenzuola di lino con le iniziali delle spose. Il metodo che veniva utilizzato era generalmente il punto pieno detto anche...
Cucito

Come ricamare a punto fiamma

Il ricamo è un'antichissima arte che si tramanda da secoli. Eseguirlo permette di realizzare lavori di grande creatività. Uno dei metodi più adoperati è il ricamo su canovaccio. Questo metodo viene eseguito a fili contanti, seguendo uno schema quadrettato....
Cucito

Come ricamare a punto ombra

Siamo tutti d'accordo nel dire che, il ricamo è un'arte che acquista sempre più valore col tempo. È un'arte che si tramanda da madre in figlia da diverso tempo e che tutt'oggi viene seguita. Oltre ad arricchire la nostra biancheria, la rende senza...
I presenti contributi sono stati redatti dagli autori ivi menzionati a solo scopo informativo tramite l’utilizzo della piattaforma www.o2o.it e possono essere modificati dagli stessi in qualsiasi momento. Il sito web, www.o2o.it e Arnoldo Mondadori Editore S.p.A. (già Banzai Media S.r.l. fusa per incorporazione in Arnoldo Mondadori Editore S.p.A.), non garantiscono la veridicità, correttezza e completezza di tali contributi e, pertanto, non si assumono alcuna responsabilità in merito all’utilizzo delle informazioni ivi riportate. Per maggiori informazioni leggi il “Disclaimer »”.