Come preparare un fungicida naturale

Tramite: O2O 08/05/2017
Difficoltà: media
15

Introduzione

Le malattie fungine possono essere molto difficili da controllare e una volta che infettano una pianta, non è per nulla facile eliminarle. Se non è correttamente trattata, la malattia può diffondersi non solo su tutta la pianta, ma anche sulle piante vicine. Alcune malattie fungine, possono addirittura causare la morte delle piante infette. Sul mercato sono disponibili una vasta gamma di fungicidi, ma esistono anche diversi rimedi naturali che possono essere realizzati in casa. Nei passi della guida a seguire troverete diversi consigli su come preparare un fungicida naturale.

25

Utilizzare il bicarbonato di sodio

Il primo metodo per realizzare un fungicida naturale, consiste nell'utilizzo del bicarbonato di sodio; mescolate 4 cucchiaini di bicarbonato di sodio, un cucchiaio di olio di orticole (è un olio altamente raffinato che crea una barriera protettiva, per prevenire le infezioni dovute soprattutto dalla ruggine e dalla muffa) in un litro di acqua. Spruzzate leggermente il composto sul fogliame delle piante affette; in alternativa è possibile sostituire il bicarbonato di sodio con quello di potassio e l'olio di orticole con l'olio di agrumi o di melassa.

35

Unire il sapore liquido con l'olio vegetale

Prendete un cucchiaino di sapone liquido organico (esente da fosfati, ammoniaca e cloro) e mescolatelo in un contenitore con 2-3 cucchiai di olio vegetale e 2-3 cucchiai di bicarbonato di sodio. Agitate bene la soluzione e spruzzatela sulle piante. Il sapone agisce come repellente per gli insetti e il bicarbonato di sodio funziona come fungicida. L'olio aiuta a trattenere gli ingredienti attivi sulle superfici della pianta e agisce come pesticida, impedendo agli insetti di aderire sulla pianta. Coprite la parte inferiore delle foglie e le cime e rimuovete il liquido in eccesso.

Continua la lettura
45

Frullare gli spicchi d'aglio

Mescolate 10 spicchi d'aglio in mezzo litro di acqua e frullate il composto in un frullatore; filtrate il preparato e spruzzatelo direttamente sulle piante infette. Per la realizzazione di un fungicida leggero, mescolate 2 cucchiai di aceto di mele in mezzo litro di acqua e spruzzatelo sulle foglie della pianta. Ricordate infine che i fungicidi funzionano meglio per prevenire le malattie, piuttosto che per curarle.
Ebbene, dopo la lettura di questa guida, semplice che abbiamo pensato di proporre, sarà molto più facile ed anche fattibile, essere in grado di preparare, comodamente a casa nostra un fungicida del tutto naturale, che potrà tener lontano dal nostro appartamento o giardino, ogni genere di malattia fungina e tenere in ottima salute le nostre piante!

Potrebbe interessarti anche

Segnala contenuti non appropriati

Tipo di contenuto
Devi scegliere almeno una delle opzioni
Descrivi il problema
Devi inserire una descrizione del problema
Si è verificato un errore nel sistema. Riprova più tardi.
Verifica la tua identità
Devi verificare la tua identità
chiudi
Grazie per averci aiutato a migliorare la qualità dei nostri contenuti

Guide simili

Giardinaggio

Come preparare un insetticida naturale

Chi ha il pollice verde, conosce bene il pericolo degli insetti. Capita infatti, che dopo tante cure e tempo dedicato alle nostre piante, tutto venga vanificato dall'attacco di questi parassiti. Invece di fare uso dei classici insetticidi che si trovano...
Giardinaggio

Come fare uno spray repellente naturale contro gli insetti

Non appena arriva l'estate è facile che si riscontri il problema degli insetti, soprattutto perché si sta più frequentemente fuori casa, o si tengono le finestre aperte più a lungo per arieggiare i locali. Quindi si deve necessariamente trovare una...
Giardinaggio

Come difendere gli agrumi dalla carenza di potassio in modo naturale

Gli agrumi non sono mai semplici da coltivare, è necessaria molta attenzione e pazienza per poterli far crescere al meglio e senza troppi problemi. A volte inoltre è necessario effettuare delle operazioni per poterle rinvigorire e curarle da possibili...
Giardinaggio

Come sbarazzarsi delle lumache in modo naturale

Ritrovarsi i fiori, le piante, i cespi di lattuga o altre varietà di verdure coltivate con amore e dedizione nel proprio orto di casa costantemente rovinati dalle lumache è sempre una grande e fastidiosa sconfitta! Eppure tale irritante situazione è...
Giardinaggio

Come simulare la naturale vernalizzazione del bulbo

Al giorno d'oggi, la forzatura si attua su molte specie di piante, per ottenere una fioritura precoce. Lo stesso procedimento, può essere adottato per tutte le bulbose anche se, alcune specie, sono più adatte a questo tipo di coltivazione. La forzatura...
Giardinaggio

Come eliminare le erbacce in modo naturale

Tutti i giardinieri, i professionisti e quelli che curano le piante per hobby, hanno l'incubo delle erbacce da eliminare. Anche voi avete questo problema che vi toglie il piacere di avere il pollice verde? Togliere le erbacce non è difficile se sapete...
Giardinaggio

Come stimolare la fioritura dei crisantemi

I crisantemi sono fiori originari dell'Asia e dell'Europa. Esistono tante varietà di crisantemi e pur essendo dei fiori ornamentali belli e colorati, in Italia non sono molto apprezzati perché per abitudine, si portano al cimitero ai defunti. Ciò succede...
Giardinaggio

Come preparare un fertilizzante per le piante

Le piante che vengono utilizzate come bellissimi complementi d'arredo all'interno degli appartamenti, vanno necessariamente fertilizzate con degli appositi e specifici prodotti. Tuttavia, potrete benissimo decidere di aggiungere una dose supplementare...
I presenti contributi sono stati redatti dagli autori ivi menzionati a solo scopo informativo tramite l’utilizzo della piattaforma www.o2o.it e possono essere modificati dagli stessi in qualsiasi momento. Il sito web, www.o2o.it e Arnoldo Mondadori Editore S.p.A. (già Banzai Media S.r.l. fusa per incorporazione in Arnoldo Mondadori Editore S.p.A.), non garantiscono la veridicità, correttezza e completezza di tali contributi e, pertanto, non si assumono alcuna responsabilità in merito all’utilizzo delle informazioni ivi riportate. Per maggiori informazioni leggi il “Disclaimer »”.