Come preparare un repellente per formiche

Tramite: O2O
Difficoltà: facile
16

Introduzione

Le formiche sono animali sociali, suddivisi in caste, appartenenti all'ordine degli imenotteri che vivono in colonie di migliaia di individui. Nidificano prevalentemente nel terreno, nel legno o nelle pareti in muratura delle case. Sono molto attratte da alimenti di varia natura, in particolare da sostanze zuccherine, di cui sono ghiotte, che richiamano grandi quantità di esemplari. Per eliminare le colonie di formiche è molto importante localizzare il loro nido, seguendo il percorso delle "operaie" durante il ritorno al formicaio per la deposizione delle provviste. In questa guida troverete un metodo naturale per preparare un repellente ed allontanare questi fastidiosi insetti dalle vostre case.

26

Occorrente

  • Chiodi di garofano
  • uno spruzzino vuoto
  • acqua fredda
  • aceto di vino bianco
36

La cosa primaria per impedire che le formiche entrino in casa è fare assolutamente in modo di evitare di lasciare tracce di cibo, soprattutto ciò che è dolce, in casa nei periodi estivi. Nel caso vi ritrovaste ad avere dei nidi di formica in casa o dei percorsi passanti sotto le porte o le finestre, la soluzione ideale consisterà nel sigillare pertugi, screpolature e fessure per mezzo di silicone o cemento. La soluzione in modo naturale a questo annoso problema, suggerita in questa guida, vi libererà dalle formiche molto preso.

46

Per prima cosa, pulisci con un'aspirapolvere la zona di transito delle formiche (di solito lasciano una scia di odore per richiamare le compagne), quindi aspira ogni minuscola briciola o residuo di cibo rimasto. Riempi una ciotola di acqua fredda, aggiungi 5 chiodi di garofano e lascia macerare la miscela per una notte intera, in modo che l'acqua assorba l'odore della spezia. Le formiche odiano il profumo forte dei chiodi di garofano e piano piano lasceranno la tua casa. Il loro aroma pungente è un ottimo rimedio per debellare in modo naturale ogni insetto, tra cui anche le formiche.

Continua la lettura
56

Trascorso la notte, filtra, servendoti di un colino, l'acqua aromatizzata e mettila in uno spruzzino vuoto. Individuata la tana delle formiche, comincia a spruzzare partendo dal loro nido e continuando lungo tutto il loro tragitto, comprendendo anche il cibo a cui si stanno dedicando in quel momento. Fatto ciò, puoi mettere vicino al formicaio qualche chiodo di garofano, il quale diffonderà l'odore scoraggiando le formiche più testarde rimaste.
Per scongiurare un eventuale ritorno delle formiche, consiglio di prendere un secchio contenente 5 litri d'acqua fredda ed un bicchiere di aceto bianco. Lavando la zona infestata con acqua e aceto, avrai la sicurezza di non ritrovare più questi fastidiosi insetti, dal momento che l'aceto, oltre alla sua funzione di disinfettante leggero, è anch'esso poco gradito alle formiche, che ne rifuggeranno l'odore Ripeti questa operazione almeno 2 volte al mese, per esser sicuro che le formiche non tornino mai più.

Potrebbe interessarti anche

Segnala contenuti non appropriati

Tipo di contenuto
Devi scegliere almeno una delle opzioni
Descrivi il problema
Devi inserire una descrizione del problema
Si è verificato un errore nel sistema. Riprova più tardi.
Verifica la tua identità
Devi verificare la tua identità
chiudi
Grazie per averci aiutato a migliorare la qualità dei nostri contenuti

Guide simili

Casa

5 rimedi naturali contro le formiche

In vista della bella stagione, abbiamo pensato di proporre a tutti voi, una guida, davvero molto utile, per capire quali possono essere i 5 rimedi naturali, più efficaci, che possiamo utilizzare contro le formiche.  Come ogni anno, con l’avvento della...
Casa

Come fare uno spray repellente al pepe di caienna

Lo spray al peperoncino ormai è diventato un famoso strumento per l'autodifesa.Non provoca danni irreparabili, ma solo un bruciore momentaneo agli occhi che passa in un tempo limitato.In commercio è abbastanza facile trovarlo, sopratutto nei grandi...
Casa

5 rimedi naturali contro gli insetti

La bella stagione è arrivata, insieme a tutti i suoi pregi e difetti. Il caldo, le giornate allungate, il mare, le vacanze, più tempo da trascorrere in relax, ecc.  Ma, tra i difetti della bella stagione, ce n'è uno in particolare: gli insetti. Durante...
Casa

Come preparare in casa il detersivo liquido per lavatrice

In commercio esistono molti detersivi per lavare i panni ma, essendo tutti prodotti industriali, spesso possono essere anche dannosi per la salute, in quanto contengono sostanze chimiche e altri elementi non naturali. Questo è particolarmente vero per...
Casa

Come preparare le pareti per la tinteggiatura

Se amiamo fare da soli i lavoretti di casa ed abbiamo anche una certa abilità, possiamo tinteggiare le pareti senza rivolgerci ad un professionista del settore, e quindi evitando un notevole esborso economico. In riferimento a ciò, vediamo come preparare...
Casa

Come preparare le pareti da tinteggiare

Se dovete tinteggiare pareti e soffitto di casa senza ricorrere ad un professionista, è necessario avere un minimo di conoscenze sulle tecniche e sui materiale che serviranno per “rinfrescare” il vostro ambiente. Per ottenere un buon risultato ed...
Casa

Come preparare la cera per mobili

La cera per i mobili, che è conosciuta anche con il nome di “carnauba", si ricava dall'essudazione della foglia della Copernica Cerifera, una pianta subtropicale. La carnauba è una cera pregiatissima, di colore giallo-verde, ma difficilmente solubile...
Casa

Come preparare il muro per la carta da parati

La casa rappresenta il luogo dove ritrovare la pace. Infatti decidiamo noi come arredarla, e predisporre i mobili adeguati. In casa si effettuano anche dei lavori per definire al meglio le stanze. Inoltre si inserisce, a coloro che piace, la carta da...
I presenti contributi sono stati redatti dagli autori ivi menzionati a solo scopo informativo tramite l’utilizzo della piattaforma www.o2o.it e possono essere modificati dagli stessi in qualsiasi momento. Il sito web, www.o2o.it e Arnoldo Mondadori Editore S.p.A. (già Banzai Media S.r.l. fusa per incorporazione in Arnoldo Mondadori Editore S.p.A.), non garantiscono la veridicità, correttezza e completezza di tali contributi e, pertanto, non si assumono alcuna responsabilità in merito all’utilizzo delle informazioni ivi riportate. Per maggiori informazioni leggi il “Disclaimer »”.