Come Progettare L'orto

tramite: O2O
Difficoltà: facile
16

Introduzione

Lavorare un orto è un'attività certamente gradevole, sia per il corpo che per la mente. L’orto è infatti inoltre una buonissima psicoterapia, specialmente per coloro che amano la terra e un po’ di vita all'aperto. L'esposizione migliore, disponendo di buona quantità d’acqua durante la stagione estiva, è quella di mezzogiorno; i raggi diretti del sole donano un enorme beneficio all'orto, ottenendo gli ortaggi con la massima precocità compatibile in una data situazione e in dato clima. Se volete scoprire come Progettare L'orto, continuate a leggere la guida che segue.

26

Occorrente

  • Terreno
36

La dimensione è la prima cosa di cui dovete tenere conto. Misurate come prima cosa il vostro orto e mettete le misure su carta, dopodiché segniate dove si trova l’entrata principale e il punto d’acqua di cui disponete. A questo punto procedete tracciando i camminamenti: ne avrete uno principale che partirà dall'entrata e attraverserà in lungo o in largo l'orto e poi ne avrete di secondari che, partendo da quello principale, separeranno le varie parcelle e creeranno una rete di percorribilità per l’intera area. La parola d’ordine è comodità. Le radici delle piante, ma anche i vostri piedi, richiedono un minimo di agio.

46

Le parcelle devono essere raggiunte dall'acqua o con la gomma, quindi un’aiuola larga un metro dovrà essere accessibile sui due lati (cinquanta centimetri li lavorerete da un lato e cinquanta dall'altro). La lunghezza dipende dalla quantità di ortaggi che desiderate produrre. Tracciate con l'aiuto di una penna o una matita il numero di aiuole che avete in mente di realizzare, disegnando dei rettangoli all'interno del perimetro. Facendo questo considererete la frutta, la verdura e le rotazioni di ogni stagione, progettare un orto significa già renderlo produttivo in ogni momento dell’anno.

Continua la lettura
56

Uno dei primi aspetti da tener presente, quindi, è la tipologia di ortaggi da inserire nell'orto, nonché la quantità che ne volete produrre. Ciò è subordinato però anche ad altri fattori, uno su tutti il clima; se quest'ultimo risulta essere eccessivamente rigido, non potranno essere coltivati svariati tipi di ortaggi ma meno varietà e sicuramente scelte tra le più resistenti. La coltivazione è collegata anche all'esposizione del terreno nel quale volete progettare il vostro orto. Qualora la zona sia soggetta a forti venti, non è un problema la disposizione, ma si può prevedere lo spazio per siepi apposite che fungano da frangivento e limitino l’esposizione a correnti d’aria, altrimenti dannose per le coltivazioni orticole. Buon lavoro.

66

Consigli

Non dimenticare mai:
  • Tracciate con l'aiuto di una penna o una matita il numero di aiuole che avete in mente di realizzare, disegnando dei rettangoli all'interno del perimetro.
Alcuni link che potrebbero esserti utili:

Potrebbe interessarti anche

Segnala contenuti non appropriati

Tipo di contenuto
Devi scegliere almeno una delle opzioni
Descrivi il problema
Devi inserire una descrizione del problema
Si è verificato un errore nel sistema. Riprova più tardi.
Verifica la tua identità
Devi verificare la tua identità
chiudi
Grazie per averci aiutato a migliorare la qualità dei nostri contenuti

Guide simili

Giardinaggio

Come realizzare un orto personale

Orto è sinonimo di risparmio e qualità. Il risparmio ottenuto dall'attività agricola sta invogliando sempre più persone a seguirla. I vantaggi dell'orto personale sono molteplici, i più importanti da prendere in considerazione sono: prodotti sani...
Giardinaggio

Come delimitare un orto

L'impiego delle serre, ha migliorato considerevolmente la produzione degli orti, che richiedono comunque una buona irrigazione. Tuttavia se si vogliono raccogliere sempre ortaggi freschi, è importante dilazionare la semina durante l'arco dell'anno. Comunque...
Giardinaggio

Come allestire un orto in un metro quadrato

A volte si desidera allestire un orto casalingo, magari nel proprio giardino o in balcone ma non si ha abbastanza spazio. Se si è in questa situazione niente paura, poiché esiste ormai un modo, che arriva dal lontano Perù, per poter realizzare un orticello,...
Giardinaggio

Le 5 regole fondamentali per l'orto sinergico

Il rispetto per la natura è un gesto fondamentale per restare in sintonia con la terra. Questo sistema va fatto adoperando nuovi metodi di coltivazione. Adoperando delle giuste regole e metodi naturali. Un nuovo modo per preparare l'orto per esempio...
Giardinaggio

10 mosse per realizzare un orto urbano

Negli ultimi anni, si sente sempre più spesso parlare di orti urbani. Ma cosa sono? L'orto urbano è una grande risorsa collettiva, che avvicina le persone verso un più consapevole utilizzo delle aree urbane verdi. Ll terreno da coltivare può essere...
Giardinaggio

Come creare un orto rialzato in terrazzo

Se avete il pollice verde ma non un orto, potreste pensare di realizzarne uno direttamente sul terrazzo di casa vostra. Se non avete mai sentito parlare di orto rialzato, questa guida fa al caso vostro. Un orto rialzato è uno spazio che potrete utilizzare...
Giardinaggio

Come iniziare a coltivare un orto

Oggigiorno sono sempre di più le persone che vogliono cominciare a coltivare un orto. Le ragioni possono essere le più svariate: si può farlo per il desiderio di riavvicinarsi alla natura, perché la coltivazione di un orto può essere un oggetto d’amore,...
Giardinaggio

5 tipi di orto verticale da poter allestire sul balcone

Quando si parla di orto verticale si intende generalmente una tipologia di orto che non si sviluppa in orizzontale bensì in verticale. Questa modalità del tutto innovativa nasce dall'esigenza di molte persone di voler creare un vero e proprio orto a...
I presenti contributi sono stati redatti dagli autori ivi menzionati a solo scopo informativo tramite l’utilizzo della piattaforma www.o2o.it e possono essere modificati dagli stessi in qualsiasi momento. Il sito web, www.o2o.it e Arnoldo Mondadori Editore S.p.A. (già Banzai Media S.r.l. fusa per incorporazione in Arnoldo Mondadori Editore S.p.A.), non garantiscono la veridicità, correttezza e completezza di tali contributi e, pertanto, non si assumono alcuna responsabilità in merito all’utilizzo delle informazioni ivi riportate. Per maggiori informazioni leggi il “Disclaimer »”.