Come progettare un orto

tramite: O2O
Difficoltà: difficile
14

Introduzione

Coltivare un orto nel giardino di casa propria è un ottimo modo sia per trascorrere del tempo libero a stretto contatto con la natura, sia per coltivare frutta e verdura in maniera autonoma risparmiando così sui costi di acquisto ed avere la sicurezza di consumare prodotti sani. Purtroppo, però, molto spesso la progettazione di un orto non è una cosa semplice da realizzare, soprattutto quando lo spazio esterno a disposizione è piuttosto ridotto. Tuttavia, anche in questo caso non è necessario essere degli esperti, bensì è sufficiente seguire degli utili suggerimenti. Vediamo allora, attraverso i passi della seguente guida, come progettare un orto.

24

Scelta del posto ideale

La progettazione di un orto comincia dalla ricerca del sito ideale, nell'ambito dello spazio che si ha a disposizione, in cui realizzarlo. La migliore collocazione è la parte di terreno dove il sole arrivi con potenza e ci sia scarsa affluenza dei venti. Gran parte degli ortaggi, infatti, trae giovamento dalla presenza costante del sole. Naturalmente per alcune coltivazioni si dovrà provvedere a zone ombreggiate, non gradendo l'apporto del sole. Per quanto riguarda il tipo di terreno, dovrebbe essere fertile e drenante. La superficie minima affinché i raccolti siano significativi è di 50 mq.

34

Progettazione su carta

Dopo aver scelto la zona in cui coltivare il proprio orto, si può passare alla fase di progettazione vera e propria. Con l'aiuto di un disegno, si progettano i vari spazi per le diverse colture e si realizzano dei passaggi dove poter camminare tra le varie colture. Dopo il progetto su carta, bisogna provvedere alla preparazione del terreno, il quale va innanzitutto liberato di eventuali erbe infestanti. Poi si provvede ad eliminare eventuali sassi e, se necessario, in caso di terreno molto sfruttato lo si rigenera con l'utilizzo dello stallatico. Questo va distribuito uniformemente sul terreno che viene poi innaffiato e coperto con teli neri.

Continua la lettura
44

Delimitazione della zona

Una volta creata la zona orto, è necessario delimitarla per proteggerla da possibili intrusioni di insetti ed animali selvatici. Per quanto riguarda l'irrigazione dell'orto, è opportuno collegare un tubo di gomma alla rete idrica. Per realizzare la compostiera invece si provvede con un contenitore di plastica in cui versare gli scarti dell'orto che tramite la fermentazione diventeranno un concime naturale. A questo punto gran parte del lavoro per la creazione di un orto è fatto e si può pensare a comprare i semi per far crescere le piantine.

Potrebbe interessarti anche

Segnala contenuti non appropriati

Tipo di contenuto
Devi scegliere almeno una delle opzioni
Descrivi il problema
Devi inserire una descrizione del problema
Si è verificato un errore nel sistema. Riprova più tardi.
Verifica la tua identità
Devi verificare la tua identità
chiudi
Grazie per averci aiutato a migliorare la qualità dei nostri contenuti

Guide simili

Giardinaggio

Come realizzare un orto personale

Orto è sinonimo di risparmio e qualità. Il risparmio ottenuto dall'attività agricola sta invogliando sempre più persone a seguirla. I vantaggi dell'orto personale sono molteplici, i più importanti da prendere in considerazione sono: prodotti sani...
Giardinaggio

Come delimitare un orto

L'impiego delle serre, ha migliorato considerevolmente la produzione degli orti, che richiedono comunque una buona irrigazione. Tuttavia se si vogliono raccogliere sempre ortaggi freschi, è importante dilazionare la semina durante l'arco dell'anno. Comunque...
Giardinaggio

Come allestire un orto in un metro quadrato

A volte si desidera allestire un orto casalingo, magari nel proprio giardino o in balcone ma non si ha abbastanza spazio. Se si è in questa situazione niente paura, poiché esiste ormai un modo, che arriva dal lontano Perù, per poter realizzare un orticello,...
Giardinaggio

Le 5 regole fondamentali per l'orto sinergico

Il rispetto per la natura è un gesto fondamentale per restare in sintonia con la terra. Questo sistema va fatto adoperando nuovi metodi di coltivazione. Adoperando delle giuste regole e metodi naturali. Un nuovo modo per preparare l'orto per esempio...
Giardinaggio

10 mosse per realizzare un orto urbano

Negli ultimi anni, si sente sempre più spesso parlare di orti urbani. Ma cosa sono? L'orto urbano è una grande risorsa collettiva, che avvicina le persone verso un più consapevole utilizzo delle aree urbane verdi. Ll terreno da coltivare può essere...
Giardinaggio

Come creare un orto rialzato in terrazzo

Se avete il pollice verde ma non un orto, potreste pensare di realizzarne uno direttamente sul terrazzo di casa vostra. Se non avete mai sentito parlare di orto rialzato, questa guida fa al caso vostro. Un orto rialzato è uno spazio che potrete utilizzare...
Giardinaggio

Come iniziare a coltivare un orto

Oggigiorno sono sempre di più le persone che vogliono cominciare a coltivare un orto. Le ragioni possono essere le più svariate: si può farlo per il desiderio di riavvicinarsi alla natura, perché la coltivazione di un orto può essere un oggetto d’amore,...
Giardinaggio

5 tipi di orto verticale da poter allestire sul balcone

Quando si parla di orto verticale si intende generalmente una tipologia di orto che non si sviluppa in orizzontale bensì in verticale. Questa modalità del tutto innovativa nasce dall'esigenza di molte persone di voler creare un vero e proprio orto a...
I presenti contributi sono stati redatti dagli autori ivi menzionati a solo scopo informativo tramite l’utilizzo della piattaforma www.o2o.it e possono essere modificati dagli stessi in qualsiasi momento. Il sito web, www.o2o.it e Arnoldo Mondadori Editore S.p.A. (già Banzai Media S.r.l. fusa per incorporazione in Arnoldo Mondadori Editore S.p.A.), non garantiscono la veridicità, correttezza e completezza di tali contributi e, pertanto, non si assumono alcuna responsabilità in merito all’utilizzo delle informazioni ivi riportate. Per maggiori informazioni leggi il “Disclaimer »”.