Come prolungare la vita dei tulipani in vaso

Tramite: O2O
Difficoltà: facile
15

Introduzione

Avere il pollice verde a volte non basta il benessere delle nostre piante. Infatti sono necessarie delle competenze specifiche alle quali non si può fare a meno. Lo scopo di questa guida è quello di mostrare come poter migliorare la vita di una pianta specifica, più nel dettaglio un fiore. In questa guida vedremo come poter prolungare la vita dei tulipani in vaso.

25

Scegliere il vaso

Innanzitutto, sarà necessario scegliere un vaso capiente rispetto alla quantità dei tulipani (preferibilmente trasparente, in modo da poter osservare lo stato dell'acqua e consentire alla luce di filtrare fra la trasparenza del vetro).
L'operazione successiva da compiere è quella di riempire quest'ultimo con dell'acqua a temperatura ambiente (non troppo fredda, per evitare lo sbalzo termico del fiore): vi consiglio di acquistare tulipani leggermente schiusi, allo scopo di permettere una fioritura appropriata e non eccessivamente rapida.
Considerando che il tulipano tenderà a crescere anche nell'acqua e specialmente a piegarsi verso il basso, sarebbe meglio fare un piccolo taglio trasversale dell'estremità del gambo di circa "1 cm", da eseguire ogni 2/3 giorni: precisamente, il taglietto dovrà essere effettuato nettamente, attraverso un paio di forbici ben affilate.

35

Prestare attenzione all'acqua

Un rimedio davvero efficace per evitare la putrefazione dell'acqua nei tulipani recisi in vaso e conseguentemente mantenere a lungo uno splendido mazzo fiorito è l'aggiunta di un cucchiaino di bicarbonato di sodio o candeggina all'acqua: questo piccolo trucchetto viene utilizzato frequentemente dai fioristi, allo scopo di mantenere più a lungo i fiori recisi.
Attraverso il seguente accorgimento, non sarà necessario cambiare l'acqua ogni giorno, ma soltanto dopo un lasso temporale più grande: un consiglio è quello di aggiungere una piccola quantità di acqua a temperatura ambiente a giorni alterni, in modo da evitare comunque il ristagno.

Continua la lettura
45

Collocare il vaso

Rilevante sarà anche la posizione del vaso, che dovrà essere collocato preferibilmente lontano dalle fonti di calore e preservato dalla luce diretta del Sole: vi consiglio di mettere periodicamente il vaso sulla finestra all'aperto, per consentirgli un ciclo naturale di aerazione e ossigenazione dello stelo.
Un antico rimedio della nonna abbastanza efficace sostiene di inserire una monetina di rame all'interno del vaso, allo scopo di evitare l'ossidazione e conservare più a lungo il mazzo di fiori. Il tulipano è un fiore che sfiorisce molto più rapidamente di ulteriori tipologie floreali e, pertanto, sarà necessario considerare che il vostro mazzo di tulipani non durerà più di 10 giorni: comunque, i colori saranno brillanti e rallegreranno l'atmosfera della vostra abitazione, rendendola elegante ed accogliente.

Potrebbe interessarti anche

Segnala contenuti non appropriati

Tipo di contenuto
Devi scegliere almeno una delle opzioni
Descrivi il problema
Devi inserire una descrizione del problema
Si è verificato un errore nel sistema. Riprova più tardi.
Verifica la tua identità
Devi verificare la tua identità
chiudi
Grazie per averci aiutato a migliorare la qualità dei nostri contenuti

Guide simili

Bricolage

Come Realizzare Una Composizione Floreale Con Tulipani

Il tulipano è un fiore originario della Turchia, importato in Europa nel 1500 e subito diventato di gran moda in Olanda e in Gran Bretagna. Forse non tutti sanno che il tulipano è, al pari della rosa, il fiore simbolo delle dichiarazioni amorose: era...
Bricolage

Come prolungare un cavo elettrico

Se in casa abbiamo la necessità di prolungare un cavo elettrico magari per portare l'elettricità in un'altra stanza o fuori in giardino, è necessario eseguire correttamente i collegamenti, onde evitare di incorrere in corti circuiti e soprattutto prendere...
Bricolage

Come ricostruire un vaso rotto

Qualche volta può succedere di urtare un vaso in ceramica oppure di farlo cadere da una determinata altezza. Magari è il proprio vaso preferito che si è distrutto in mille pezzi. A questo punto si tenta di ricostruirlo pezzo per pezzo utilizzando...
Bricolage

Come Decorare Un Vaso Con Foglie Autunnali

Con l'arrivo dell'autunno è bello decorare e rendere più bella ed accogliente la casa con tante creazioni colorate ispirate alla stagione autunnale. Un semplice angolino spoglio e noioso della casa, in un salotto o in corridoio, può trasformarsi in...
Bricolage

Come fare un vaso di DAS

Il DAS è un prodotto plasmabile di origine minerale semisintetica che si usa per realizzare semplici oggetti artistici. Le tecniche che si possono utilizzare per lavorare questo materiale sono svariate: il tornio, la lavorazione a colombino, o semplicemente...
Bricolage

Come creare un vaso con una zucca

Durante il periodo autunnale, è facile trovare in vendita le zucche gialle. Alcune hanno una forma davvero accattivante e se la loro polpa è ottima per preparare piatti di ogni tipo, anche l'involucro può essere riutilizzato. E non solo per realizzare...
Bricolage

Come sospendere un vaso al balcone

In questo articolo, vi spiegheremo come sospendere un vaso al proprio balcone. Iniziamo subito con il dire che i fiori, specie quelli che, una volta sbocciati, formano delle vere e proprie cascate colorate con cui finiscono di coprire l'intero vaso in...
Bricolage

Come decorare un vaso di vetro a decoupage

Sicuramente, avrete già sentito parlare del decoupage, una tecnica decorativa che consiste nel ritagliare ed incollare delle immagini su un supporto. È possibile applicare questa tecnica su diversi tipi di supporti, dalle scatole di cartone, ai vasi...
I presenti contributi sono stati redatti dagli autori ivi menzionati a solo scopo informativo tramite l’utilizzo della piattaforma www.o2o.it e possono essere modificati dagli stessi in qualsiasi momento. Il sito web, www.o2o.it e Arnoldo Mondadori Editore S.p.A. (già Banzai Media S.r.l. fusa per incorporazione in Arnoldo Mondadori Editore S.p.A.), non garantiscono la veridicità, correttezza e completezza di tali contributi e, pertanto, non si assumono alcuna responsabilità in merito all’utilizzo delle informazioni ivi riportate. Per maggiori informazioni leggi il “Disclaimer »”.