Come propagare le piante di caprifoglio

tramite: O2O
Difficoltà: media
17

Introduzione

Le piante di caprifoglio sono dei rampicanti facilmente riconoscibili per la loro folta presenza di foglie. Essendo dei generi di pianta che crescono spontaneamente, è possibile trovarle nelle siepi di tutto il nostro paese. Queste piante sono originarie dell'Europa e crescono spontanee anche in Italia. Sono piante che resistono al freddo intenso e si possono propagare facilmente in giardino. Volendo, se lo spazio lo consente anche nei terrazzi. L'importante è collocarle in vasi larghi e capienti. In questo modo le piante trovano spazio e crescono in maniera rigoglioso. Dopo, la crescita si può anche decidere di farle propagare. Per poi, fare crescere nuove piante. Nella seguente guida vi spiego come propagare le piante di caprifoglio.

27

Occorrente

  • Vasi nuovi
  • Terra, sabbia e torba
  • Acqua
  • Forbice per potature
37

Procurare il materiale

Propagare le piante è un modo per aumentare il numero delle stesse. In questo modo riuscirete ad avere sempre piante di caprifoglio nuove. Per propagare il caprifoglio si possono adoperare vari metodi. Ovviamente, ogni volta che si fa la propagazione, occorre fare attenzione a non disturbare l'equilibrio della pianta madre. Le piante di caprifoglio sono un genere di rampicanti facile da propagare. Hanno delle foglie a caduca di colore verde cupo nella pagina superiore. Mentre, nella parte inferiore della pianta sono leggermente coriacee. Infine, nel punto in cui le foglie avvolgono i fusti si sviluppano i fiori. Questi crescono a fasci di vari colori. Le più conosciute sono quelle dalle tinte bianco, rosa e giallino. La fioritura risulta precoce secondo il luogo dove crescono. Il modo per propagarle è molto semplice e va fatto nei periodi giusti. Ma, per ottenere un lavoro preciso dovete necessariamente organizzarvi. Quindi, dovete procurarvi dei vasetti nuovi e della terra di foglie, sabbia e torba. Questi elementi sono necessari, poiché serviranno per propagare le piante di caprifoglio.

47

Tagliare i rametti delle piante

Il periodo in cui vanno propagate le piante di caprifoglio è durante l'inverno o a metà autunno.
Per poter propagare le piante di caprifoglio dovete tagliare una parte legnosa della pianta madre. Naturalmente, per poter ottenere un lavoro preciso dovete individuare i rami intermedi e freschi. Evitando così, parti secche e poco vitali. A questo punto, iniziate staccando il primo rametto della pianta. Prendetelo e continuate a tagliare il resto dei rami che vi servono. Sistemarteli da parte e occupatevi dell'impianto.

Continua la lettura
57

Piantare i rametti delle piante

Procedete a piantare i rametti delle piante di caprifoglio. Prendete i vasetti e lavateli. Asciugateli bene e versate una parte di terra. Dopodiché, aggiungete della polvere di ormoni. Questa, servirà alla pianta per favorire il processo di radicamento. A questo punto, sistemate la parte legnosa e aggiungete ancora terriccio. Premete con le mani, cercando di farla mantenere diritta. Fate così, con tutte gli altri rametti. Infine, annaffiate le piante di caprifoglio e attendete che avvenga la loro radicazione completa. Per poi, ottenere delle nuove piante con la stessa forma e colore della pianta madre.

67

Guarda il video

77

Consigli

Non dimenticare mai:
  • Il migliore metodo per propagare le piante di caprifoglio è quello di utilizzare rametti giovani e sani
Alcuni link che potrebbero esserti utili:

Potrebbe interessarti anche

Segnala contenuti non appropriati

Tipo di contenuto
Devi scegliere almeno una delle opzioni
Descrivi il problema
Devi inserire una descrizione del problema
Si è verificato un errore nel sistema. Riprova più tardi.
Segnala il video che ritieni inappropriato
Devi selezionare il video che desideri segnalare
Verifica la tua identità
Devi verificare la tua identità
chiudi
Grazie per averci aiutato a migliorare la qualità dei nostri contenuti

Guide simili

Giardinaggio

Come coltivare il caprifoglio in giardino

Il caprifoglio (Lonicera caprifolium) è una pianta bella, fragrante, vigorosa e facile da coltivare, originaria dell'America e dell'Estremo Oriente; inoltre, è ad alta tolleranza nel giardino in cui viene piantata e coltivata. Essa produce dei fiori...
Giardinaggio

Come coltivare e propagare le peonie

Originarie della Cina, le piante Peonie hanno una crescita spontanea, con dei fiori stupendi che sbocciano in colori differenti, dal rosa, al rosso, fino al bianco. Esse crescono in arbusti e i loro fiori non sono profumati, hanno petali che possono variare...
Giardinaggio

Come propagare il papiro

Il Cyperus papyrus, chiamato comunemente papiro, è un'affascinante pianta erbacea perenne dall'aspetto esotico. Amante del caldo e dell'acqua, può essere coltivata in casa senza troppe difficoltà, a patto che si rispettino le sue esigenze peculiari...
Giardinaggio

Come propagare la calendula

Sia che si tratti di fiori gialli, arancioni o rossastri, la calendula è una delle piante più essenziali da coltivare nel proprio giardino. Le teste aromatiche di questi fiori primaverili, infatti, possono essere raccolte e trasformate in oli e sali...
Giardinaggio

Come propagare le rose rampicanti

In questa guida, pratica e veloce, che abbiamo deciso di proporre a tutti i nostri cari lettori che amano le piante, ed in particolar modo le rose, vogliamo proporre appunto il modo per capire come e cosa dover fare, per propagare, nella maniera più...
Giardinaggio

Come propagare gli alberi sempreverdi

Olivi, tassi, magnolie, conifere, corbezzoli ed eucalipti, sono solo alcune delle tante specie di piante sempreverdi che ingentiliscono i giardini delle nostre città. Piuttosto esigenti in fatto di terreno ed esposizione alla luce diretta, questi alberi...
Giardinaggio

Come propagare la salvia russa

In molti saranno appassionati di giardinaggio e, tutti coloro che amano questa attività o che, in altri casi, la praticano, soprano quali è quanti sono le migliori maniere per coltivare, piantare, seminare e propagare. Chi ha il pollice verde sarà...
Giardinaggio

Come propagare i bulbi per divisione

Il bulbo o tubero è un organo proprio di alcune piante, come: la patata, l'aglio e i gigli. Avendo a disposizione uno solo di questi bulbi, si può effettuarne la divisione al fine di propagare e formare delle piante uguali alla pianta "madre", quella...
I presenti contributi sono stati redatti dagli autori ivi menzionati a solo scopo informativo tramite l’utilizzo della piattaforma www.o2o.it e possono essere modificati dagli stessi in qualsiasi momento. Il sito web, www.o2o.it e Arnoldo Mondadori Editore S.p.A. (già Banzai Media S.r.l. fusa per incorporazione in Arnoldo Mondadori Editore S.p.A.), non garantiscono la veridicità, correttezza e completezza di tali contributi e, pertanto, non si assumono alcuna responsabilità in merito all’utilizzo delle informazioni ivi riportate. Per maggiori informazioni leggi il “Disclaimer »”.