Come proteggere gli alberi di mele dalla grandine

tramite: O2O
Difficoltà: media
17

Introduzione

Se avete un terreno, dove avete piantate molte piante, come l'albero di mele, sarete a conoscenza sicuramente, che non esiste nemico più fastidioso e distruttivo della grandine. Infatti la grandine, è una delle maggiori cause, di perdita del coltivato per ogni contadino che ha un terreno. Non esistono dei metodi specifici per proteggere le proprie coltivazioni dalla grandine, ma sicuramente possiamo agire in qualche modo, per diminuire la perdita dei nostri frutti. Difatti oggi, in questa guida, che come vedremo insieme sarà composta da pochissimi ma allo stesso tempo semplicissimi passaggi, vi spiegheremo passo dopo passo in maniera molto dettagliata e scrupolosa, come proteggere al meglio gli alberi di mele dalla grandine che ci affligge ogni anno.

27

Occorrente

  • Rete antigrandine
  • Pali alti almeno 4 metri
  • Ganci fissa rete
37

Spazio

Come tutti sappiamo le mele iniziano a maturare verso la fine dell'estate, e raggiungono il loro stadio finale nei mesi di settembre e ottobre. Il melo è un albero molto resistente al freddo (può sopravvivere anche con 25 gradi sotto lo zero) ma come già detto sopra, una sola grandinata sul finire della maturazione, può compromettere l'intero raccolto. Cosa fare allora per proteggere i nostri alberi dalle occasionali ma pericolosissime grandinate? Bisogna sapere che, prima di piantare un melo, sarebbe buona norma posizionarlo in un spazio protetto del nostro giardino, magari dietro a un muretto o una cinta di siepi alte.

47

Reti

Se non potete seguire questo consiglio, o perché avete già il melo bello e piantato, o perché dovete proteggere un gran numero di esemplari, la scelta migliore ricade sulle reti antigrandine. Queste reti sono molto resistenti al peso, caratteristica essenziale nel caso della grandine dato che questa è solita cadere in gran quantità creando un peso notevole. Il prezzo della rete può variare molto in base al tipo che scegliete e al luogo dove lo acquistate: oscilla tra l'uno e i tre euro per metro quadro. Fatti due conti e calcolata l'estensione del vostro terreno acquistate la quantità che ritenete opportuna: è buona norma prendere sempre qualche metro in più sia in lunghezza che in larghezza.

Continua la lettura
57

Pali di sostegno

Il passaggio successivo è il posizionamento dei pali di sostegno: questi possono essere in legno, in ferro o in cemento; la prima alternativa è quella più pratica ed economica. Calcolando che ogni palo dovrà fuoriuscire per almeno 3 metri dal terreno e considerando che dovrà essere conficcato ad 80 cm di profondità, dovrà essere alto in totale almeno 4 metri. Il numero dei pali da posizionare dovrà essere scelto in base alle vostre esigenze: tenete conto che devono essere posizionati in linea retta a un distanza compresa tra i 3 e gli 8 metri l'uno dall'altro.

67

Guarda il video

Potrebbe interessarti anche

Segnala contenuti non appropriati

Tipo di contenuto
Devi scegliere almeno una delle opzioni
Descrivi il problema
Devi inserire una descrizione del problema
Si è verificato un errore nel sistema. Riprova più tardi.
Segnala il video che ritieni inappropriato
Devi selezionare il video che desideri segnalare
Verifica la tua identità
Devi verificare la tua identità
chiudi
Grazie per averci aiutato a migliorare la qualità dei nostri contenuti

Guide simili

Giardinaggio

Come coltivare alberi di mele nani

La coltivazione di alberi di mele nani è abbastanza decorativa, nonché semplice sia dal punto di vista logistico che da quello del mantenimento. La fruttificazione, inoltre, è davvero intensa. L'altezza dell'albero, di circa 3 metri, è contenuta e...
Giardinaggio

come utilizzare le foglie secche degli alberi per concimare e proteggere

Le foglie secche si staccano dai rami degli alberi durante la stagione autunnale, andando quindi a depositarsi sulla superficie erbosa del giardino. Quando ciò avviene, le foglie vengono normalmente rastrellate e poi gettate via senza sapere che in realtà...
Giardinaggio

5 alberi da frutto da mettere in giardino

Chi possiede un giardino ha una grande fortuna, specialmente se vive in una grande città: un giardino, infatti, anche se piccolo ed intimo, può rivelarsi una fonte molto preziosa di vegetazione e di frutta fresca, sana e gustosa, dalla provenienza sicura...
Giardinaggio

Come coltivare gli alberi da frutto: il melo

In questa breve guida composta da tre passi, ci inoltreremo nella tematica della coltivazione, con un'attenzione specifica sugli alberi da frutto. Come avrete potuto notare tramite la lettura del titolo che accompagna la nostra guida, ora andremo a spiegarvi,...
Giardinaggio

5 ragioni per piantare degli alberi frangivento

I parchi, le tenute e la campagna devono essere luoghi ordinati. Il verde è il primo elemento che ci aiuta a dare un tono ad un possedimento. A parte il semplice fattore estetico, non si può trascurare l'utilità intrinseca dei filari di alberi. Vediamo...
Giardinaggio

Come identificare e curare le malattie degli alberi

Gli alberi e le piante del nostro giardino possono essere affette da molteplici malattie. Determinate condizioni ambientali, facilitano la diffusione delle malattie degli alberi e il loro contagio. Inoltre anche la carenza di alcuni nutrienti minerali...
Giardinaggio

5 alberi mediterranei da piantare in giardino

Un giardino ben allestito è sempre quello dove crescono alberi e fiori di ogni genere. In natura le specie si classificano per ordine, tra cui quella delle zone dove crescono. Appartengono a questa lista anche gli alberi mediterranei. Questi sono un...
Giardinaggio

Come riconoscere gli alberi

Chi ama stare a stretto contatto con la natura, di certo sarà curioso di osservare la vegetazione e la fauna locale, magari imparando a riconoscere le specie caratteristiche della zona esplorata. Esistono così tante specie di alberi, che riuscire a...
I presenti contributi sono stati redatti dagli autori ivi menzionati a solo scopo informativo tramite l’utilizzo della piattaforma www.o2o.it e possono essere modificati dagli stessi in qualsiasi momento. Il sito web, www.o2o.it e Arnoldo Mondadori Editore S.p.A. (già Banzai Media S.r.l. fusa per incorporazione in Arnoldo Mondadori Editore S.p.A.), non garantiscono la veridicità, correttezza e completezza di tali contributi e, pertanto, non si assumono alcuna responsabilità in merito all’utilizzo delle informazioni ivi riportate. Per maggiori informazioni leggi il “Disclaimer »”.