Come proteggere gli spigoli di mobili e tavoli

Tramite: O2O
Difficoltà: facile
16

Introduzione

In casa possono capitare piccoli incidenti; ad esempio è possibile sbattere con la testa o con i fianchi contro gli spigoli di mobili quali: librerie, mensole, tavoli rettangolari o quadrati. Oltre a causare danni alle persone gli spigoli si possono facilmente smussare o rompere per colpi inavvertiti. In questo modo il mobile si può danneggiare irrimediabilmente. Leggendo il tutorial si possono avere degli utili consigli su come proteggere gli spigoli di mobili e tavoli.

26

Occorrente

  • paraspigoli in gomma, trasparenti o colorati
  • feltro
  • nastro biadesivo
  • sgrassante per mobili e straccio
  • forbice
  • eventuali piccoli oggetti morbidi e fantasiosi
36

La prima cosa da fare è quella di passare in rassegna tutte le stanze dell'abitazione e verificare il numero degli spigoli "vivi", cioè che sono posti ad altezza di persona. Così facendo si ha un'idea precisa dei punti più pericolosi e della quantità di materiale da comprare. Per ciò che concerne le scrivanie è consigliabile comprare solo quelle che secondo la legge sono "a norma" di sicurezza. Esse hanno gli spigoli smussati per cui non si corre nessun rischio.

46

Successivamente bisogna recarsi presso un rivenditore specializzato di articoli per il bricolage e il fai da te o presso una ferramenta che ha oggetti per la casa. Si possono trovare diverse tipologie di paraspigoli che si adattano facilmente allo stile dei mobili. I materiali possono variare: gomma, plastica, PVC, legno; il modello più semplice e protettivo per le persone è in gomma trasparente con biadesivo per farlo aderire alle superfici dello spigolo. In alternativa è possibile costruire da soli i paraspigoli ritagliando del feltro e incollandolo con del biadesivo. Si possono adattare anche piccoli peluche, oggettini in gomma o panno, incollandoli allo spigolo con del biadesivo con funzione sia decorativa che protettiva.

Continua la lettura
56

Dopo aver comprato o costruito i paraspigoli bisogna incollarli con la massima attenzione ai mobili. Si devono pulire adeguatamente le superfici dei mobili da eventuale polvere o grasso; in questo modo il biadesivo aderisce in modo ottimale. Per quanto riguarda il biadesivo è fondamentale fare una piccola prova di attacco su una superficie limitata del mobile. Così facendo si verifica se si danneggia o meno la verniciatura del mobile quando si deve staccare. Per quanto riguarda gli spigoli ad altezza testa i paraspigoli devono essere messi sulla superficie inferiore del mobile se presenta uno spigolo inferiore. In questo caso il biadesivo deve essere rinforzato in quanto oltre a sostenere il paraspigoli deve reggere anche agli urti.

Potrebbe interessarti anche

Segnala contenuti non appropriati

Tipo di contenuto
Devi scegliere almeno una delle opzioni
Descrivi il problema
Devi inserire una descrizione del problema
Si è verificato un errore nel sistema. Riprova più tardi.
Verifica la tua identità
Devi verificare la tua identità
chiudi
Grazie per averci aiutato a migliorare la qualità dei nostri contenuti

Guide simili

Casa

Come ravvivare i mobili di legno

Bastano semplici accorgimenti per ravvivare i mobili di legno e farli tornare come nuovi. Premessa necessaria restano la cura e la manutenzione costanti, imprescindibili per superfici lucide e legni ben nutriti. I mobili di legno subiscono l'azione del...
Casa

Come installare dei paraspigoli in acciaio zincato

Se in casa abbiamo degli spigoli da proteggere, siano essi appartenenti ad una parete o ad un mobile, possiamo utilizzare dei paraspigoli in acciaio zincato, in modo da irrobustirli e renderli meno vulnerabili ad urti. In questa guida vediamo nel dettaglio,...
Casa

Come imballare i mobili per un trasloco

Un trasloco richiede un dispendio di energie non indifferente. Tuttavia si tratta anche di un momento divertente per tutta la famiglia, perché impegna tutti quanti. La prima cosa a cui si pensa, è a come far arrivare i mobili nella nuova casa senza...
Casa

Come preparare la cera per mobili

La cera per i mobili, che è conosciuta anche con il nome di “carnauba", si ricava dall'essudazione della foglia della Copernica Cerifera, una pianta subtropicale. La carnauba è una cera pregiatissima, di colore giallo-verde, ma difficilmente solubile...
Casa

Come pulire i mobili antichi

Il ripristino di vecchi mobili richiede prodotti chimici e strumenti che possono essere pericolosi per la salute se non vengono prese alcune precauzioni. In primo luogo, utilizzare sempre gli strumenti adeguati per il lavoro; non solo per rendere il compito...
Casa

Come spostare i mobili pesanti da soli

Lo spostamento dei mobili è un compito necessario che tutti dovranno affrontare prima o poi. Sia che bisogna spostare i mobili all'interno della propria casa, sia da un appartamento all'altro durante un trasloco, si tratta in ogni caso di un lavoro pesante...
Casa

5 consigli per verniciare i mobili

Se avete appena costruito alcuni mobili, è importante sapere che per verniciarli ci sono svariati modi tutti in grado di ottimizzare il risultato, e nel contempo renderli consoni al vostro gusto personale. Si tratta tra l'altro di un lavoro non difficile,...
Casa

Come fare la manutenzione dei mobili antichi

Se siete degli amanti dell'antiquariato, soprattutto dei mobili antichi, sapete bene che nel tempo questi preziosi e cari oggetti possono andare incontro a usura e danneggiamento, pregiudicandone la bellezza. Tuttavia, con un po' d'attenzione e di pazienza,...
I presenti contributi sono stati redatti dagli autori ivi menzionati a solo scopo informativo tramite l’utilizzo della piattaforma www.o2o.it e possono essere modificati dagli stessi in qualsiasi momento. Il sito web, www.o2o.it e Arnoldo Mondadori Editore S.p.A. (già Banzai Media S.r.l. fusa per incorporazione in Arnoldo Mondadori Editore S.p.A.), non garantiscono la veridicità, correttezza e completezza di tali contributi e, pertanto, non si assumono alcuna responsabilità in merito all’utilizzo delle informazioni ivi riportate. Per maggiori informazioni leggi il “Disclaimer »”.