Come proteggere i dipinti

tramite: O2O
Difficoltà: facile
18

Introduzione

Per proteggere i dipinti non dobbiamo avere per forza un' approfondita conoscenza delle opere d’arte e dei prodotti da utilizzare per la manutenzione, bensì bisogna individuare la causa che sta scatenato il deterioramento totale o parziale dell’opera. Quando un dipinto inizia a rovinarsi dobbiamo intervenire in fretta, altrimenti se non si agisce per tempo si rischia di trovarsi con un dipinto privo di valore commerciale. In questa guida quindi, cercheremo di darvi alcuni consigli su come scoprire la causa del deterioramento dei vostri dipinti ma, soprattutto, il miglior modo per proteggerli. Senza ulteriori indugi, iniziamo.

28

Occorrente

  • pittura ad olio
  • deumidificatore
  • pennello per spolverare
  • additivo plastificante
38

Capire in che stato siano i dipinti

Prima di tutto, occorre capire in che stato siano i dipinti. Per valutare se siano in buono stato, se necessitano di un restauro o se sono in uno stato di deterioramento tale da non poterli nemmeno più provare a restaurare. Quando una tela è troppo rovinata infatti, intervenendo, si rischia di rovinarla ancora di più. In questi casi quindi, l'unica soluzione è tenere il quadro nelle condizioni originali oppure darlo in mano ad esperti del settore restauro.

48

Verniciare le parti in legno con della pittura ad olio

Di solito, tutte le tele vengono imbevute di pittura ad olio su entrambi i lati, in modo tale da impedire all'umidità di penetrare tra le fibre rovinando la tela. Per maggior sicurezza, possiamo fare lo stesso procedimento anche con le parti in legno riverniciandole con della pittura ad olio. Se la tela è posta in luoghi molto umidi, il mio consiglio è di applicare un additivo plastificante sulle pareti della casa dove appenderemo i dipinti. Se invece, la tela è conservata in una zona dove la differenza termica tra l’esterno e l’interno è molto marcata, è consigliabile utilizzare un deumidificatore per proteggere lo stato della nostra opera d'arte.

Continua la lettura
58

Posizionare i dipinti lontano da fonti di calore

I dipinti ad olio o ad acrilico sono molto delicati da conservare, poiché su di essi incidono molto le condizioni climatiche. Ricordiamo dunque, di posizionarli sempre sulle parete più lontane dalle fonti di luce o di calore dirette, specificatamente ad almeno un metro e mezzo di distanza. Gli acquarelli e i pastelli difatti, sono in assoluto i più vulnerabili ai raggi del sole e alle emanazioni di calore. Inoltre, sarebbe anche utile ricoprirli, possibilmente, con una lastra in vetro al fine di non far consumare i dipinti dal tempo.

68

Non utilizzare l'acqua per la pulizia dei dipinti

Ultimo consiglio ma non meno importante, i dipinti ad olio e ad acrilico devono essere spolverati frequentemente con un pennello molto leggero e delicato. Durante la pulizia, dobbiamo accertarci che non ci siano insetti o umidità che favorirebbero la formazione di funghi o muffe. Assolutamente vietato utilizzare l'acqua o detergenti liquidi per la pulizia dei dipinti. Alla prossima.

78

Guarda il video

88

Consigli

Alcuni link che potrebbero esserti utili:

Potrebbe interessarti anche

Segnala contenuti non appropriati

Tipo di contenuto
Devi scegliere almeno una delle opzioni
Descrivi il problema
Devi inserire una descrizione del problema
Si è verificato un errore nel sistema. Riprova più tardi.
Segnala il video che ritieni inappropriato
Devi selezionare il video che desideri segnalare
Verifica la tua identità
Devi verificare la tua identità
chiudi
Grazie per averci aiutato a migliorare la qualità dei nostri contenuti

Guide simili

Materiali e Attrezzi

Tecniche per proteggere il legno dalla pioggia

Forse non tutti sono a conoscenza del fatto che la durata di porte, infissi steccati ecc, di casa nostra realizzati in legno, sta proprio nel tipo di materiale utilizzato e la sua successiva lavorazione. Un ruolo chiave viene giocato anche dai prodotti...
Materiali e Attrezzi

Come proteggere il cemento armato

Oggigiorno, il cemento armato rappresenta uno dei materiali utilizzati per la costruzione di edifici. Si tratta di un agglomerato di alcuni elementi quali cemento, sabbia, acqua, ghiaia e barre di acciaio che consentono di rinforzare l'intera struttura....
Materiali e Attrezzi

Come proteggere la ghisa dalla ruggine

La ghisa è un materiale molto resistente alle alte temperature e pertanto viene impiegato in molti modi diversi: per realizzare le piastre per le stufe, per i dischi dei freni delle automobili, per i termosifoni, per le padelle comunemente usate in cucina...
Materiali e Attrezzi

Come proteggere verniciature del ferro e dell'acciaio dalla ruggine

La ruggine è un fastidioso nemico che, sovente, col trascorrere del tempo va ad aggredire i materiali di ferro e acciaio; facendo sì che, per l'appunto, considerevoli tonnellate di materiale vadano perdute a causa sua ogni anno. La ruggine, inizialmente,...
Materiali e Attrezzi

Come proteggere mani e occhi durante i lavori di fai da te

Negli ultimi anni la moda del fai da te ha subito un vero e proprio boom. Gli artigiani e professionisti del settore iniziano a scarseggiare e un numero sempre più crescente di persone cerca di trovare autonomamente una soluzione a tutti quei piccoli...
Materiali e Attrezzi

Come realizzare un fusibile semplice

Il fusibile è un elemento semplice, ma anche indispensabile in quanto dà la possibilità di poter proteggere un circuito. Infatti, senza la sua installazione si corre il rischio di rovinare in modo definitivo l'impianto elettrico. Il fusibile è presente...
Materiali e Attrezzi

Come Passare Il Minio Sul Metallo

Il ferro anche se è un materiale abbastanza robusto ha necessità di essere protetto. Esso infatti viene sottoposto a varie sollecitazioni tra cui la pioggia. Per questo motivo potrebbe essere danneggiato ed indebolito oppure si può formare della ruggine....
Materiali e Attrezzi

Come controllare un fusibile termico

Per chi non lo sapesse il fusibile termico è una sorte di dispositivo elettronico in grado di proteggere da eventuali cortocircuiti. È infatti adibito ad interrompere il flusso di corrente elettrica eventualmente se questo supera una data soglia prestabilita....
I presenti contributi sono stati redatti dagli autori ivi menzionati a solo scopo informativo tramite l’utilizzo della piattaforma www.o2o.it e possono essere modificati dagli stessi in qualsiasi momento. Il sito web, www.o2o.it e Arnoldo Mondadori Editore S.p.A. (già Banzai Media S.r.l. fusa per incorporazione in Arnoldo Mondadori Editore S.p.A.), non garantiscono la veridicità, correttezza e completezza di tali contributi e, pertanto, non si assumono alcuna responsabilità in merito all’utilizzo delle informazioni ivi riportate. Per maggiori informazioni leggi il “Disclaimer »”.