Come proteggere l'orto dallo smog

tramite: O2O
Difficoltà: facile
16

Introduzione

Chi vive in città sa cosa vuol dire ottimizzare al meglio tutti gli spazi urbani a discapito delle aree verdi a proprietà privata. I grandi palazzi o i numerosi condomini non consentono di disporre di aree da coltivare quindi, chi desidera usufruire dello stretto necessario per coltivare qualcosa, deve allestire, obbligatoriamente, un orto sul proprio balcone. Chiaramente, uno degli aspetti da tenere in considerazione è la presenza delle polveri sottili presenti nell'aria, che possono andare a depositarsi sui prodotti del proprio orticello. Il principale timore per chi ha allestito un orto in città è proprio la presenza degli agenti inquinanti, che rischiano di contaminare gli alimenti coltivati, vanificando lo sforzo di crescere cibo sano. In questa guida, fornirò alcuni semplici consigli su come proteggere l’orto dallo smog.

26

Occorrente

  • Compost
  • tessuto-non tessuto
  • germogliatore
  • bidoni coperti
36

Scegliere la posizione in cui mettere le coltivazioni

Anzitutto, la scelta più importante da fare riguarda la posizione in cui mettere le coltivazioni. È opportuno sapere che le polveri sottili viaggiano ad un’altezza relativamente bassa e raggiungono un massimo di 50 metri dal punto in cui sono state liberate. E’ logico, quindi, posizionare l’orto su un balcone elevato, oppure per chi si trova al piano terra, ad una distanza sufficiente dalle strade e dalle fonti di inquinamento. Il terriccio dovrebbe essere cambiato frequentemente, per eliminare tutti gli eventuali residui delle sostanze inquinanti. Il consiglio è quello di integrarlo con del compost, che grazie alla sua azione di rinnovamento, può essere particolarmente utile per fortificare le piantine.

46

Acquistare il tessuto-non tessuto

Tuttavia, chi desidera ottenere un'ulteriore garanzia sulla protezione della propria zona di coltura, potrebbe decidere di acquistare il cosiddetto tessuto-non tessuto. Il materiale utilizzato ha l'aspetto simile ad un tessuto, ma è realizzato con tecniche differenti rispetto alla tessitura ed alla maglieria tradizionale. Questo genere di materiale è anche utilizzato per proteggere dalle avverse condizioni climatiche, da insetti, dai volatili e da erbacce infestanti. Se si vuole avere la certezza al 100% della buona qualità dell’ambiente in cui si vive, può essere utile ricorrere all’ARPA. L’Agenzia Regionale per la Protezione del Territorio è in grado di fornire tutte le informazioni più importanti, ed consigli per riuscire a gestire al meglio le proprie coltivazioni.

Continua la lettura
56

Utilizzare tecniche di coltivazione differente

La situazione è senz'altro più complicata nel caso in cui l'abitazione si trova in prossimità di un'area industriale. In questa situazione, coltivare un orto diventa un'attività abbastanza rischiosa, dal momento che è difficile monitorare con certezza tutto ciò che viene immesso nell'aria da aziende di varia natura. Nel caso in cui non si vuole rinunciare ad avere un orto fai da te, si possono utilizzare tecniche di coltivazione differenti come il germogliatore o le coltivazioni in bidoni coperti. Anche se non sarà possibile far crescere tutto quello che si desidera, si avrà la soddisfazione di curare alcuni ortaggi.

Potrebbe interessarti anche

Segnala contenuti non appropriati

Tipo di contenuto
Devi scegliere almeno una delle opzioni
Descrivi il problema
Devi inserire una descrizione del problema
Si è verificato un errore nel sistema. Riprova più tardi.
Verifica la tua identità
Devi verificare la tua identità
chiudi
Grazie per averci aiutato a migliorare la qualità dei nostri contenuti

Guide simili

Altri Hobby

Come costruire un orto con i pallet

Ecco una guida, del tutto efficace, tramite il cui aiuto poter imparare come costruire un bellissimo orto, con l’aiuto dei pallet. È un articolo molto utile per tutti coloro i quali amano praticare il giardinaggio, ma non hanno la possibilità di poterlo...
Altri Hobby

5 trucchi per l'orto in casa

Gli orti in casa stanno diventando una tendenza sempre più diffusa in quanto non c'è nulla di meglio che consumare frutta e verdura biologica coltivata direttamente a casa propria.Non è necessario disporre di ampi giardini o terrazzi perché anche...
Altri Hobby

Orto d'inverno: cosa coltivare

Durante l'inverno le temperature generalmente sono molto basse e le ore di sole troppo poche, quindi non tutti gli ortaggi riescono a crescere nella maniera corretta. Proprio per questo motivo, durante l'inverno è bene piantare solo gli ortaggi che risultano...
Altri Hobby

Come proteggere il bucato dalla pioggia

Purtroppo anche durante l’inverno ci occorre fare il bucato, con la conseguenza che il tempo di asciugatura dei capi cambia totalmente, senza considerare il fatto che la biancheria stessa potrebbe essere sottoposta al gelo e all'acqua della pioggia....
Altri Hobby

Come identificare le monete antiche cinesi

Se siete degli appassionati di storia antica o se semplicemente avete ritrovato una vecchia moneta e volete sapere a che periodo appartiene allora siete capitati sulla guida giusta. Oggi infatti vi parleremo delle antiche monete cinesi. In particolare...
Altri Hobby

Come realizzare creazioni in resina

Se siete amanti del fai da te e dotati di grande creatività, realizzare creazioni in resina è un hobby adatto a voi. Non ci sono limiti a ciò che si può creare lasciandosi trasportare dalla fantasia. La resina è un prodotto di tipo sintetico e vischioso,...
Altri Hobby

Come realizzare dei portatovaglioli profumati

L'autunno ha ormai fatto il suo ingresso, portando giornate sempre più corte e i primi freddi. Per passare qualche uggiosa ora pomeridiana, possiamo allora dedicarci al fai da te. In prossimità delle vacanze natalizie, perché non provare a realizzare...
Altri Hobby

Come conservare banconote d'epoca

La collezione delle banconote d'epoca è un hobby interessante per gli appassionati di storia e per le persone affascinate dall'arte che adorna la moneta cartacea. Purtroppo la fragilità della carta e i numerosi segni di invecchiamento dovuti ai molteplici...
I presenti contributi sono stati redatti dagli autori ivi menzionati a solo scopo informativo tramite l’utilizzo della piattaforma www.o2o.it e possono essere modificati dagli stessi in qualsiasi momento. Il sito web, www.o2o.it e Arnoldo Mondadori Editore S.p.A. (già Banzai Media S.r.l. fusa per incorporazione in Arnoldo Mondadori Editore S.p.A.), non garantiscono la veridicità, correttezza e completezza di tali contributi e, pertanto, non si assumono alcuna responsabilità in merito all’utilizzo delle informazioni ivi riportate. Per maggiori informazioni leggi il “Disclaimer »”.