Come pulire i cristalli di quarzo

tramite: O2O
Difficoltà: media
17

Introduzione

Il quarzo è uno dei minerali più abbondantemente presenti sulla crosta terrestre. Si tratta di un cristallo molto apprezzato per il suo aspetto, che va dal trasparente fino ad arrivare all'opaco, e che esiste in una miriade di colori, oltre a quella neutra: rosa, marrone, giallo e arancio, nero e grigio, bianco, viola, ma anche policromatico e con colorazioni intermedie. Se amate i cristalli ed il quarzo è uno dei vostri preferiti, vi sarà utile sapere come procedere nella maniera più corretta ed efficace quando li vogliamo pulire. Questo tutorial vi indicherà i diversi metodi di esecuzione, tutti naturali, affinché i nostri cristalli di quarzo (di qualunque tipo essi siano) non subiscano danneggiamenti sulla loro superficie a causa, magari, dell'errato uso di prodotti troppo aggressivi.

27

Occorrente

  • Acqua e sale.
37

Il modo più semplice e che può essere adoperato quotidianamente per la pulizia del quarzo è la semplicissima acqua. Lasciate la pietra di quarzo direttamente all'interno di un bicchiere di acqua semplice oppure tenetela per un paio di minuti sotto l'acqua fresca corrente. Chiaramente questo metodo può essere adoperato ogni giorno anche se è consigliabile, dopo averla bagnata, asciugarla accuratamente con un panno di cotone morbido e pulito (non adoperate panni in micro fibra, soprattutto se lasciano i peletti), in particolare se l'acqua è particolarmente carica di calcare.

47

Di tanto in tanto (periodicamente, ovvero almeno una volta ogni due o tre mesi) potete adoperare dell'acqua all'interno della quale avrete diluito una certa quantità di sale grosso o sale fine. Lasciate la pietra di quarzo all'interno di un bicchiere o un recipiente di vetro con l'acqua e sale per un paio di ore. Allo scadere del tempo potete prendere la pietra e asciugarla per bene per evitare che, lasciandola bagnata, essa crei una patina di calcare sulla superficie. Lo stesso procedimento potrebbe essere adoperato anche con l'acqua di mare, salata al punto giusto e ricca di altri sali minerali che aiutano a ricaricare la pietra durante il lavaggio.

Continua la lettura
57

Nel caso in cui la vostra scelta fosse quella di adoperare l'acqua di mare per la pulizia delle vostre pietre di quarzo, invece che procedere con l'asciugatura tramite un panno di cotone pulito e morbido, potete scegliere di fare asciugare la pietra direttamente sulla spiaggia. In questo modo, oltre a diventare lucente e pulita, essa sarà anche particolarmente carica, grazie anche all'azione del sole. È chiaro che anche in questo caso (considerato che l'acqua marina è già carica di sale di suo), è consigliato evitare di immergere nuovamente la pietra a distanza di troppo poco tempo (da escludere dunque il lavaggio quotidiano o settimanale).

67

Guarda il video

77

Consigli

Non dimenticare mai:
  • Indossare dei guanti di gomma durante le operazioni di pulizia.
Alcuni link che potrebbero esserti utili:

Potrebbe interessarti anche

Segnala contenuti non appropriati

Tipo di contenuto
Devi scegliere almeno una delle opzioni
Descrivi il problema
Devi inserire una descrizione del problema
Si è verificato un errore nel sistema. Riprova più tardi.
Segnala il video che ritieni inappropriato
Devi selezionare il video che desideri segnalare
Verifica la tua identità
Devi verificare la tua identità
chiudi
Grazie per averci aiutato a migliorare la qualità dei nostri contenuti

Guide simili

Materiali e Attrezzi

Come pulire le punte del saldatore

Se utilizzate un saldatore a stagno, sappiate che le punte possono ossidarsi. In tal caso avrete un cattivo funzionamento dello strumento. Per ovviare a questo inconveniente, dopo ogni uso, pulite le punte. Così eviterete a priori di imbattervi in tale...
Materiali e Attrezzi

Come pulire una centrifuga

Tra i vari tipi di elettrodomestici, uno dei più utili è, senza ombra di dubbio, la centrifuga (utile per pulire le verdure, la frutta ed estrarne dei succhi davvero ricchi di gusto). Se tuttavia la utilizziamo spesso, una buona pulizia, per favorire...
Materiali e Attrezzi

Come pulire i mobili di vimini

I mobili di vimini sono dei componenti d'arredo perfetti per l'ambiente esterno. In particolare, sono molto adatti per giardini o verande. Questa loro particolarità, li rende quindi molto soggetti allo sporco, umidità e polvere. Chi possiede mobili...
Materiali e Attrezzi

Come pulire una caldaia a olio

Arriva l'inverno e con lui anche il freddo che molti odiano e molti amano. Ma a tutti piace fare una bella doccia calda, quindi tutti hanno bisogno di una bella caldaia che riscaldi l'acqua. La caldaia, però, come ogni elettrodomestico ha bisogno di...
Materiali e Attrezzi

Come pulire gli attrezzi da giardino

Se si possiedono degli attrezzi da giardino in ottime condizioni, è un peccato lasciarli deteriorare per la poca attenzione cui si presta. La manutenzione di questi oggetti è davvero semplicissima. Di norma, per avere degli attrezzi sempre pronti all'uso,...
Materiali e Attrezzi

Come pulire il gres smaltato

La casa, rappresenta il luogo dove ci sentimo sempre a proprio agio. Questo perché cerchiamo di abbinare i mobili e lo stile delle stanze a nostro piacimento. Per la sistemazione della casa, non puù assolutamente mancare una bella tenda da montare in...
Materiali e Attrezzi

Come pulire i connettori elettrici corrosi

Per connettore, si intende un componente elettrico che serve a collegare uno o più componenti elettrici, tutti a un dispositivo. Per questo troviamo i cosiddetti connettori Maschio e Femmina che, una volta collegati, combaciano perfettamente in modo...
Materiali e Attrezzi

Come pulire i cerchi in alluminio ossidati

Se anche la vostra auto ha i cerchi in alluminio, allora conoscete benissimo il fastidioso problema dell'ossidazione. Succede, infatti, periodicamente che sulla superficie metallica dei cerchi della vostra auto si manifesti il fenomeno dell'ossidazione,...
I presenti contributi sono stati redatti dagli autori ivi menzionati a solo scopo informativo tramite l’utilizzo della piattaforma www.o2o.it e possono essere modificati dagli stessi in qualsiasi momento. Il sito web, www.o2o.it e Arnoldo Mondadori Editore S.p.A. (già Banzai Media S.r.l. fusa per incorporazione in Arnoldo Mondadori Editore S.p.A.), non garantiscono la veridicità, correttezza e completezza di tali contributi e, pertanto, non si assumono alcuna responsabilità in merito all’utilizzo delle informazioni ivi riportate. Per maggiori informazioni leggi il “Disclaimer »”.