Come pulire il legno grezzo

tramite: O2O
Difficoltà: difficile
14

Introduzione

Il legno continua ad essere, ancora oggi, il grande protagonista dell'arredamento; per quanto le abitazioni possano apparire futuristiche, la maggior parte presenta mobili, tavoli, sedie e librerie realizzate in legno. Nella maggior parte dei casi il legno utilizzato è stato trattato, verniciato, rivestito con vernici che lo rendono praticamente indistruttibile e inattaccabile sia dai tarli che da sostanze chimiche. Esistono, comunque, degli elementi dell'arredamento che si presentano in legno grezzo, ossia non trattato. Nella presente guida, a tal proposito, verrà indicato come pulire facilmente il legno grezzo senza impiegare sostanze che potrebbero rovinarlo irreparabilmente.

24

Prima di indicare le modalità da impiegare per la pulizia del legno grezzo è utile segnalare come verificare se un legno è effettivamente grezzo o se, in realtà, si tratta di un legno trattato. È sufficiente far cadere sulla superficie una goccia d'acqua; se questa rimarrà compatta il legno è stato sicuramente trattato in precedenza (con smalto o con una sostanza idrorepellente). Questa verifica si rende necessaria in quanto il legno grezzo non può essere pulito con i detergenti che, normalmente, vengono impiegati per le altre tipologie di legno.

34

Un metodo che permette di pulire in profondità il legno grezzo è quello che consiste nell'impiegare acqua e sapone di Marsiglia. Procedere inumidendo una spugna, strofinare quest'ultima sulla superficie del sapone e passarla sotto ad un getto di acqua corrente. Premerla sopra ad un bicchiere in modo da ottenere dell'acqua saponata da passare sul legno grezzo con un panno pulito. Questa procedura deve essere integrata, una volta al mese, con una pulizia fatta con una soluzione composta da 2 parti di aceto e 1 parte di olio di lino; permetterà di lucidarlo e di proteggerlo efficacemente. Se la superficie in legno grezzo da trattare presenta delle macchie di unto un ottimo rimedio consiste nell'utilizzare del borotalco, uno straccio di cotone, un ferro da stiro, un detersivo per parquet e una spazzola morbida.

Continua la lettura
44

Iniziare stendendo un velo di borotalco sulla macchia, coprendola uniformemente. Appoggiarvi sopra lo straccio pulito, cercando di distenderlo perfettamente, quindi accendere il ferro da stiro, che deve essere assolutamente senza acqua (per non rischiare di creare vapore). Impostare il ferro su di una temperatura media, quindi aumentarla gradualmente nel caso in cui la macchia si dimostri particolarmente ostinata; passare il ferro per un paio di minuti, poi togliere il panno. Ultimare spazzolando per eliminare il borotalco rimasto e lavando con lo straccio bagnato con acqua e con pochissimo detersivo per parquet. Una volta che il legno sarà completamente asciutto la macchia sarà sparita.

Potrebbe interessarti anche

Segnala contenuti non appropriati

Tipo di contenuto
Devi scegliere almeno una delle opzioni
Descrivi il problema
Devi inserire una descrizione del problema
Si è verificato un errore nel sistema. Riprova più tardi.
Verifica la tua identità
Devi verificare la tua identità
chiudi
Grazie per averci aiutato a migliorare la qualità dei nostri contenuti

Guide simili

Materiali e Attrezzi

Legno lamellare: consigli per la scelta

Il legno lamellare è un materiale speciale che si presta a numerosissimi utilizzi creativi e di design nel campo dell'arredamento e della costruzione di mobili, oggetti e forniture fai da te. Il legno lamellare rappresenta una tipologia particolare di...
Materiali e Attrezzi

Come Usare Il Mastice Legno O Legno Fluido

Chi ama dedicarsi ai lavori di bricolage e, in particolare quelli che prevedono l'utilizzo del legno, sicuramente conosce il mastice di legno o legno fluido: un preparato ottenuto impastando della finissima segatura ad un legante (come olio di lino, colla...
Materiali e Attrezzi

Come dipingere il legno trattato

Il legno può essere verniciato senza alcun problema quando si trova allo stato grezzo, mentre se in precedenza ha subito un trattamento come ad esempio con del flatting oppure con della vernice che ha però rilasciato delle antiestetiche bolle, allora...
Materiali e Attrezzi

Come dipingere un rivestimento in legno scanalato

Il legno è un materiale molto pregiato che affascina molti. Esso necessita però di una manutenzione costante per mantenerlo in buon aspetto. In questa guida vedremo come eseguire un operazione importante su questo tipo di materiale con la tecnica del...
Materiali e Attrezzi

Come fare il legno lamellare

Il legno è un prodotto naturale, che viene caratterizzato dalla pianta da cui si ottiene e dal modo in cui viene lavorato. A seconda delle sue caratteristiche naturali e della lavorazione, viene poi usato per scopi diversi ed è presente in molti settori...
Materiali e Attrezzi

Come tinteggiare il legno

Nella guida seguente, spiegheremo a tutti i lettori come tinteggiare il legno in maniera semplice e veloce. Con questo elemento, potete creare numerosi oggetti da utilizzare nei casi più particolari. Prima di tutto, sottolineiamo la comodità del metodo...
Materiali e Attrezzi

Come scegliere il legno adatto per l'intaglio

La realizzazione di un intaglio di pregio deriva oltre che dalle capacita' dell'intagliatore, anche dal legno scelto. I legnami sul mercato sono classificati in base alla loro preparazione o in base al modo in cui il legno è stato tagliato e in seguito...
Materiali e Attrezzi

Come lisciare il legno

Il legno è il materiale naturale perfetto per elaborare e realizzare oggetti di qualsiasi tipologia. Esso risulta ideale per prodotti intarsiati, scolpiti e lisci. In particolare, in questa guida ci concentriamo su quest'ultimo particolare e vi spieghiamo...
I presenti contributi sono stati redatti dagli autori ivi menzionati a solo scopo informativo tramite l’utilizzo della piattaforma www.o2o.it e possono essere modificati dagli stessi in qualsiasi momento. Il sito web, www.o2o.it e Arnoldo Mondadori Editore S.p.A. (già Banzai Media S.r.l. fusa per incorporazione in Arnoldo Mondadori Editore S.p.A.), non garantiscono la veridicità, correttezza e completezza di tali contributi e, pertanto, non si assumono alcuna responsabilità in merito all’utilizzo delle informazioni ivi riportate. Per maggiori informazioni leggi il “Disclaimer »”.