Come pulire il legno pregiato

tramite: O2O
Difficoltà: media
15

Introduzione

Ci sarà sicuramente capitato di dover effettuare la pulizia dei vari arredi presenti all'interno della nostra abitazione, questa operazione è molto importante sia per eliminare la polvere e l'impurità che ogni giorno entra nella nostra casa attraverso le porte e le finestre e sia per eliminare alcune macchie che potrebbero formarsi sulle varie superfici. Per pulire correttamente tutti i nostri mobili, dovremo utilizzare dei prodotti specifici, perché ogni tipo di materiale se trattato con un prodotto troppo aggressivo potrebbe rovinarsi. Su internet potremo trovare moltissime guide che ci indicheranno, in base al tipo di materiale di cui è costituito il nostro arredo, i tipi di prodotti che potremo utilizzare per pulirlo, senza correre il rischio di danneggiarlo. Nei passi successivi, in particolare, vedremo come fare per riuscire a pulire il legno pregiato.

25

Occorrente

  • mobile di legno pregiato, tampone di tela, alcool, bicarbonato di sodio
35

Informazioni generali

Quando si parla di legno pregiato si pensa immediatamente ai mobili antichi che sono rivestiti con delle radiche (come, ad esempio, quelle di mogano, ciliegio, palissandro e tuya): la caratteristica fondamentale dei seguenti legni è quella d'essere lucidati in maniera da evidenziare completamente i minimi particolari, che quasi sempre sono delle naturali venature aventi dei colori e delle forme veramente straordinarie. Le radiche di legno pregiato, dunque, vengono lucidate a tampone, mediante dell'alcool e la gommalacca.

45

Pulitura del legno pregiato

Frequentemente, gli ambienti di casa accumulano polvere e sporcizia, specialmente se l'abitazione si trova in zone a stretto contatto con la natura. Anche il Sole potrebbe provocare danni ad un mobile molto pregiato, scolorendo il legno mediante il calore dei suoi raggi solari: la manutenzione di tali legni, dunque, è indispensabile per conservarli efficacemente nel tempo. La rimozione della polvere o delle macchie dal legno pregiato va eseguita usando non i detergenti o saponi tendenti ad opacizzarlo ed eliminare la lucentezza, ma un tampone di tela (solitamente consegnato dai restauratori, assieme allo specifico mobile) con dentro l'ovatta, l'alcool e un po' di bicarbonato di sodio: cosi facendo, si svolge contemporaneamente l’azione di pulizia e quella di lucidatura.

Continua la lettura
55

Metodo per ravvivare la verniciatura

Prima di giungere al trattamento di pulizia, occorre proteggere il mobile di legno pregiato con una tovaglia abbastanza grande e periodicamente togliere la polvere tramite un piumino: infatti, proprio in quest'ultima, è possibile annidare delle minacce per la salute del materiale legnoso (come, ad esempio, i tarli). Se un legno pregiato di casa ha una struttura ed è di una verniciatura naturale (rovere o castagno), esso dev'essere ravvivato con dell'olio paglierino applicato a pennello, lasciato in posa e pulito in seguito mediante un panno di lana morbida che rimuove le impurità, ridà tono e svolge un'essenziale funzione idratante.

Potrebbe interessarti anche

Segnala contenuti non appropriati

Tipo di contenuto
Devi scegliere almeno una delle opzioni
Descrivi il problema
Devi inserire una descrizione del problema
Si è verificato un errore nel sistema. Riprova più tardi.
Verifica la tua identità
Devi verificare la tua identità
chiudi
Grazie per averci aiutato a migliorare la qualità dei nostri contenuti

Guide simili

Cucito

Come scegliere il tessuto per il ricamo

Molto spesso per riuscire a realizzare degli oggetti particolari utilizzando la tecnica del ricamo, preferiamo affidarci a degli esperti per poter ottenere un risultato perfetto, spendendo però in alcuni casi cifre elevate. In alternativa, potremo provare...
Bricolage

Come salvare la molla rotta di un orologio

Vi si è rotta la molla di un orologio a pendolo magari anche pregiato e non sapete a chi affidarvi per aggiustarlo? Temete che possa avere difficoltà o addirittura rovinarlo? Volete provare da solo a salvare la molla del vostro caro orologio a pendolo?...
Giardinaggio

Come coltivare il tartufo in giardino

Il giardinaggio è una delle pratiche più rilassanti e dinamiche che si possa praticare. Coloro che curano il verde del proprio giardino sanno bene di cosa si parla. L'irrigazione, la potatura, la cura che ogni pianta deve ricevere, e con tutte le particolarità...
Cucito

Come realizzare un runner

Se siete amanti del fai da te, dei lavori manuali come il cucito o il riciclo creativo, questa guida fa al caso vostro. Se avete il desiderio di realizzare per la vostra sala da pranzo un complemento unico ed originale che la possa valorizzare, potete...
Cucito

Come cucire un orlo sulla seta

La seta è un tessuto molto pregiato che viene ottenuto da una fibra proteica, la quale, a sua volta, viene prodotta dal bozzolo dei bachi da seta. La lavorazione di questa fibra è lunga e complessa e solamente dopo diverse fasi si ottiene il tessuto...
Giardinaggio

Come posare il porfido in giardino

Prendersi cura di un giardino può essere un semplice hobby oppure un vero e proprio lavoro: si tratta di curare ogni minimo dettaglio, dalla pianta agli accessori utili. Anche i vari accessori ed abbellimenti, oltre le piante, sono molto importanti per...
Materiali e Attrezzi

Come conservare i tappi di sughero

Quante volte avete visto delle bellissime bottiglie di vino pregiato, chiuse con un tappo non appropriato che, oltre a non essere magari esteticamente gradevole, non era nemmeno adatto alla conservazione del vino stesso? Purtroppo in questo campo gli...
Bricolage

Come recuperare un marmo rovinato

Il marmo è un materiale bellissimo e pregiato, ma assorbe facilmente i liquidi, perciò intaccabile da sostanze acide quali aceto, limone e profumo. Il piano di cucina e bagno sono quelli maggiormente esposti alle sostanze acide che corrodono la lucidatura,...
I presenti contributi sono stati redatti dagli autori ivi menzionati a solo scopo informativo tramite l’utilizzo della piattaforma www.o2o.it e possono essere modificati dagli stessi in qualsiasi momento. Il sito web, www.o2o.it e Arnoldo Mondadori Editore S.p.A. (già Banzai Media S.r.l. fusa per incorporazione in Arnoldo Mondadori Editore S.p.A.), non garantiscono la veridicità, correttezza e completezza di tali contributi e, pertanto, non si assumono alcuna responsabilità in merito all’utilizzo delle informazioni ivi riportate. Per maggiori informazioni leggi il “Disclaimer »”.