Come pulire l'acido delle pile

tramite: O2O
Difficoltà: media
16

Introduzione

Spesso capita di conservare apparecchi elettrici con ancora le batterie inserite, sebbene sappiamo che bisognerebbe invece toglierle. I danni possono essere seri, come ad esempio la perdita di acido che comprometterebbe i circuiti elettrici fino a danneggiare irrimediabilmente il dispositivo. Il più delle volte è tuttavia possibile ripristinare il corretto funzionamento dell'apparecchio rimuovendo l'ossidazione. Vediamo quindi come pulire l'acido delle pile in modo semplice ed efficace.

26

Occorrente

  • Cotton fioc
  • Alcool denaturato
  • Eventualmente, aceto o antiossidanti specifici
36

Le pile sono dispositivi capaci di trasformare l'energia chimica, prodotta dalle reazioni che avvengono all'interno, in energia elettrica.
Tra le più comuni vi sono le pile alcaline, formate da un pasta di ossido di manganese che reagisce con l'idrossido di potassio. Proprio quest'ultima è la sostanza bianca che fuoriesce quando le pile sono vecchie o difettose. Il liquido a contatto con la pelle è capace di dare solo un leggero pizzicore alle pelli più sensibili, mentre risulta molto più pericolosa la sua ingestione. Sotto quest'ultimo punto di vista sono molto pericolose le pile degli orologi. Queste, infatti, oltre a contenere una dose maggiore di sostanze velenose, sono molto piccole e potrebbero essere accidentalmente ingerite dai bambini.

46

Se siete in possesso di apparecchi sporchi dall'ossido delle pile, provate a pulire l'acido dai contatti, con un cotton fioc imbevuto di alcool denaturato, asportando delicatamente la patina bianca. Sono inoltre reperibili, in commercio, delle bombolette con principi antiossidanti, specifici per queste sostanze, che agevolano l'operazione.
Se l'acido delle pile non dovesse andar via, provate a grattare le impurità con una comune gomma biro oppure con degli spazzolini di rame o di ottone, reperibili in tutti i negozi di ferramenta.

Continua la lettura
56

Un'altra possibilità è di inzuppare dei cotton fioc con dell'aceto, così da facilitare la rimozione delle macchie bianche di acido. In ogni caso, evitate di utilizzare oggetti appuntiti o di ferro (come limette per le unghie o cacciaviti) che potrebbero graffiare la superficie, rovinando i circuiti elettrici.
Infine ricordatevi di smaltire le pile corrose, o esaurite, esclusivamente negli appositi cassonetti. Nonostante queste non risultino estremamente pericolose per la salute dell'uomo, smaltirle assieme alla normale spazzatura le trasformerebbe in vero e proprio veleno per il suolo e per le falde acquifere.

66

Consigli

Non dimenticare mai:
  • Non gettare le pile nel cassonetto.
  • Non usate utensili appuntiti o di ferro.
  • Tenete le pile fuori dalla portata dei bambini.
Alcuni link che potrebbero esserti utili:

Potrebbe interessarti anche

Segnala contenuti non appropriati

Tipo di contenuto
Devi scegliere almeno una delle opzioni
Descrivi il problema
Devi inserire una descrizione del problema
Si è verificato un errore nel sistema. Riprova più tardi.
Verifica la tua identità
Devi verificare la tua identità
chiudi
Grazie per averci aiutato a migliorare la qualità dei nostri contenuti

Guide simili

Cucito

Come creare uno scalda tazza con il pile

Siamo in pieno inverno e dopo una giornata di lavoro ti concedi una buona tazza di tè caldo. Vorresti poterlo bere ben caldo fino all'ultimo sorso ma con le basse temperature la bevanda perde il suo tepore velocemente, forse non lo sai che con un bel...
Cucito

Come realizzare una Stella di Natale in pile

In questa guida, passo dopo passo, dirò come realizzare al meglio una Stella di Natale in pile. Infatti, nei giorni immediatamente precedenti a questo tipo di festività, oltre a preparare sia l'albero che il presepe, è divertente realizzare ornamenti...
Cucito

Come realizzare una coperta in Pile

Per mantenere caldo il nostro corpo nelle fredde serate invernali, non c'è niente di meglio che una coperta. È possibile creare quest'ultima utilizzando un tipo di tessuto leggero e resistente come il pile. Si tratta di un tipo di stoffa simile al velluto,...
Cucito

Come Realizzare Una Cover In Pile Per Il Tuo Notebook

Il notebook o computer portatile è una tipologia di personal computer che si contraddistingue per essere predisposta a mano da parte di una sola persona. Abbiamo visto che le borse portatili sono varie, per tipologia e per caratteristiche tecniche. Per...
Cucito

Come Realizzare Un Pesce In Pile

Se intendete creare qualche oggetto originale usando dei materiali diversi, potete provare ad esempio con il pile, che con il suo aspetto caldo e vellutato vi consente di dar vita a dei bellissimi manufatti da regalare o da tenere per voi. Il pile tra...
Cucito

Come realizzare un sacco nanna in pile

Un sacco nanna è la soluzione ideale per molti bambini e bambine. Caldo, confortevole e molto utile un sacco per il sonno dei bambini permette agli stessi di stare comodi e dormire al caldo ovunque e agli stessi genitori di non preoccuparsi o necessariamente...
Cucito

Come realizzare una vestaglia di pile

Siete alla ricerca di un tutorial fai da te per poter realizzare autonomamente una calda e morbida vestaglia da indossare durante la fredda stagione invernale? Ebbene, questa guida fa proprio al caso vostro. In poche e semplici mosse, sarà possibile...
Cucito

Come fare una coperta in pile con il patchwork

La coperta patchwork è il modo migliore per unire fai da te e creatività, riciclo e personalizzazione dell'arredamento. Non abbiamo bisogno di essere delle sarte provette e possiamo davvero creare una coperta come piace a noi. In più possiamo utilizzare...
I presenti contributi sono stati redatti dagli autori ivi menzionati a solo scopo informativo tramite l’utilizzo della piattaforma www.o2o.it e possono essere modificati dagli stessi in qualsiasi momento. Il sito web, www.o2o.it e Arnoldo Mondadori Editore S.p.A. (già Banzai Media S.r.l. fusa per incorporazione in Arnoldo Mondadori Editore S.p.A.), non garantiscono la veridicità, correttezza e completezza di tali contributi e, pertanto, non si assumono alcuna responsabilità in merito all’utilizzo delle informazioni ivi riportate. Per maggiori informazioni leggi il “Disclaimer »”.