Come pulire le antiche monete romane

tramite: O2O
Difficoltà: media
16

Introduzione

Siete stati così fortunati nell'aver ritrovato una antica moneta romana oppure siete degli appassionati collezionisti di monete romane? Bene, allora vi sarà estremamente utile sapere come procedere con la pulizia delle stesse, soprattutto se ne avete appena trovata una sotto ad un mucchio di terra. Onde evitare di distruggerne la patina originale, in quanto, proprio da questa si può stabilire a che epoca risale, prestiamo molta attenzione e seguiamo dei precisi procedimenti per ripulirla nel modo adeguato. Leggete la guida per saperne di più su come pulire le antiche monete romane.

26

Occorrente

  • pinzetta
  • olio d'oliva
  • panno di cotone
  • stuzzicadenti
36

Accorgimenti importanti

Prima di parlare della pulizia vera e propria delle antiche monete, bisogna fare alcune considerazioni importanti. La prima di tutte, soprattutto se si tratta di una antica moneta romana rinvenuta dal terreno, è quella che, la superficie della moneta sarà ricoperta da uno strato formatosi nel tempo. Questa patina conferisce, un grande valore alla moneta e quindi è consigliabile non rimuoverla e non rovinarla. Lo strato della patina sarà di circa 0,05 millimetri e in genere è di colore verde (dovuta alla eventuale ossidazione della moneta), blu, nero o marrone, in base a dove è stata trovata la moneta.

46

Preparazione dei materiali di pulizia

Per pulire le antiche monete romane non bisogna adoperare dei prodotti o arnesi estremamente aggressivi, anche se, bisognerà lavorare manualmente con un certo impegno per eliminare tutto lo sporco. Quindi prepariamo ciò che ci serve e gli attrezzi specifici. Avremo così tutto a portata di mano per iniziare a fare il corretto lavoro di pulizia. Ci procureremo: una pinzetta, una serie di stuzzicadenti di legno, una lente d'ingrandimento, dell'olio d'oliva, una pezza di cotone o di lino puliti.

Continua la lettura
56

Procedimento per la pulizia

Prendete la moneta ed iniziate a grattare via la terra e le incrostazioni presenti sulla superficie servendovi di uno stuzzicadenti. Non appena le punte saranno troppo consumate, utilizzatene un altro e così via, procedete con questo lavoro. Asportate la polvere e la terra che man mano andrete eliminando, aiutandovi con un pennellino. A questo punto prendete un piccolo contenitore e riempitelo di olio almeno fino alla totale copertura della moneta. Andrete ad immergere al suo interno la moneta, lasciandola per un paio d'ore. Ora, con l'aiuto della pinzetta la estrarrete dall'olio, lasciandola sgocciolare e la asciugherete delicatamente con il panno. Se necessario ripetere, rimettendola nell'olio, eventualmente lasciandola per più ore e poi asciugandola nuovamente. A questo punto avremo ripulito la nostra antica moneta romana.http://www.roemische-muenzen.com/information_reinigungsanleitung_italiana.htm
.

66

Consigli

Potrebbe interessarti anche

Segnala contenuti non appropriati

Tipo di contenuto
Devi scegliere almeno una delle opzioni
Descrivi il problema
Devi inserire una descrizione del problema
Si è verificato un errore nel sistema. Riprova più tardi.
Verifica la tua identità
Devi verificare la tua identità
chiudi
Grazie per averci aiutato a migliorare la qualità dei nostri contenuti

Guide simili

Altri Hobby

Come riconoscere le monete imperiali romane

Quando si parla dell'antica Roma e della sua storia il pensiero va diretto alla Roma imperiale, in quanto periodo post-classico di maggiore sviluppo culturale, sociale, politico ed economico. Una delle testimonianze più preziose di tale periodo, che...
Altri Hobby

Come identificare le monete antiche cinesi

Se siete degli appassionati di storia antica o se semplicemente avete ritrovato una vecchia moneta e volete sapere a che periodo appartiene allora siete capitati sulla guida giusta. Oggi infatti vi parleremo delle antiche monete cinesi. In particolare...
Altri Hobby

Come valutare monete antiche

Per chi ama collezionare monete deve sapere che è necessario saperle valutare. Come ogni cosa è necessario avere delle conoscenze, anche in questo campo. Solitamente queste passione scaturisce in seguito al ritrovamento di vecchie monete, che magari...
Altri Hobby

Come riconoscere le antiche monete arabe

Le monete, così come i francobolli e le bandiere, possono rivelare sia agli storici che ai collezionisti molto sulla storia del mondo. In passato, però, i collezionisti nel mondo occidentale in genere evitavano di prendere in considerazione le monete...
Altri Hobby

Come identificare antiche monete greche

Ogni popolo, di ogni periodo storico, ha usufruito di strumenti utili allo scambio di beni, come il baratto, o l'utilizzo di oggetti di particolare valore per il periodo di riferimento come conchiglie, oro, ecc. In particolare, per la prima volta nel...
Altri Hobby

Come vendere delle monete antiche

C'è chi ama contemplarle, compiendo viaggi indietro nel tempo col pensiero, e chi le colleziona per venderle in seguito, ottenendo così un margine di guadagno. Insomma, se sei il fortunato possessore di monete antiche, magari ereditate dal nonno collezionista,...
Altri Hobby

Come conservare le monete antiche

Se la vostra passione risultasse essere il collezionismo, nello specifico di monete, sicuramente saprete che conservare le monete in buone condizioni in modo che mantengano il loro valore ottimale di mercato è indubbiamente il fattore principale. Come...
Altri Hobby

Come identificare le antiche monete spagnole

Senza dubbio la storia coloniale della Spagna ha permesso il diffondersi delle sue monete in buona parte del mondo. Tuttavia esistono centinaia di antiche monete spagnole e, sono tanti i collezionisti che cercano di assicurarsi queste rarità. È bene...
I presenti contributi sono stati redatti dagli autori ivi menzionati a solo scopo informativo tramite l’utilizzo della piattaforma www.o2o.it e possono essere modificati dagli stessi in qualsiasi momento. Il sito web, www.o2o.it e Arnoldo Mondadori Editore S.p.A. (già Banzai Media S.r.l. fusa per incorporazione in Arnoldo Mondadori Editore S.p.A.), non garantiscono la veridicità, correttezza e completezza di tali contributi e, pertanto, non si assumono alcuna responsabilità in merito all’utilizzo delle informazioni ivi riportate. Per maggiori informazioni leggi il “Disclaimer »”.