Come pulire le maniglie delle porte in ottone

Di:
tramite: O2O
Difficoltà: media
17

Introduzione

L'ottone è un materiale che nel tempo tende a perdere la propria lucentezza. Esistono svariati metodi che consentono di pulirlo in maniera efficace. Con l'ottone vengono realizzati tantissimi elementi che possono comporre la nostra casa. In questa guida porremo l'attenzione principalmente alle maniglie delle porte. Quella che andremo a vedere è una serie di metodi molto efficaci su come pulire le maniglie delle porte in ottone.

27

Occorrente

  • Aceto
  • Detersivo per piatti
  • Sale
  • Un panno
  • Succo di limone
37

Prima di tutto dobbiamo procedere alla rimozione delle maniglie in ottone dalle porte. Questo serve per proteggere il legno della porta da possibili danneggiamenti prodotti dall'acqua nel processo di pulizia. Inoltre in questo modo potremmo anche pulire più facilmente ogni minimo angolo della maniglia. Qualora non potessero essere rimosse, proteggiamo il legno della porta con del semplice cartone. Pratichiamo un foro sullo stesso in modo tale da permettere il passaggio della maniglia, quindi lasciamolo scivolare con attenzione. Possiamo pulire le maniglie di ottone con dell'acqua calda e del semplice detersivo per le stoviglie. Quindi risciacquiamo la maniglia prima di procedere all'asciugatura, onde evitare possibili residui di sapone.

47

Un altro procedimento è quello di immergere le maniglie all'interno di una pentola con dell'acqua bollente. Questo procedimento ci permetterà di mettere a nudo l'ottone. Possiamo utilizzare delle pinze per tenere immerse la maniglie. Lasciamo le maniglie in ammollo per circa dieci minuti. La lacca, qualora fosse presente, a questo punto si gonfierà e creperà. Lasciamole a raffreddare per bene e a questo punto possiamo rimuovere con le nostre mani la lacca che resterà in eccedenza.

Continua la lettura
57

Possiamo creare un composto a base di aceto e sale all'interno di una ciotola con acqua calda. Lasciamo le maniglie in ammollo con questo composto per circa mezzora. Quindi poi asciughiamole con un panno pulito. Ripetiamo il procedimento fino a quando l'ottone delle maniglie ritrova il suo originario splendore.

67

In alternativa ai diversi procedimenti esposti precedentemente, possiamo utilizzare del semplice succo di limone. Basta imbevere un panno con del succo di limone e strofinarlo sulla maniglia di ottone. Questo permetterà a quest'ultima di ritrovare una certa lucentezza. Quindi asciughiamo con un panno di cotone asciutto.

77

Possiamo anche sciogliere, in mezza tazza di aceto, un cucchiaio di sale e farina. Il composto si trasformerà in una sorta di pasta. Strofiniamo questa sulla maniglia con l'ausilio di un panno, lasciando agire per una decina di minuti. A questo punto risciacquiamo tutto con acqua tiepida, e asciughiamo con un panno.

Potrebbe interessarti anche

Segnala contenuti non appropriati

Tipo di contenuto
Devi scegliere almeno una delle opzioni
Descrivi il problema
Devi inserire una descrizione del problema
Si è verificato un errore nel sistema. Riprova più tardi.
Verifica la tua identità
Devi verificare la tua identità
chiudi
Grazie per averci aiutato a migliorare la qualità dei nostri contenuti

Guide simili

Casa

Come riparare una maniglia in ottone

Le maniglie di ottone che brillano in quasi tutte le porte e le finestre di ogni abitazione sono un arredo molto elegante, oltre che robusto. Ovviamente può capitare, come a tutti gli oggetti che si utilizzano frequentemente, che perdano la loro funzionalità...
Casa

Come lucidare l'ottone grezzo

L'ottone è senza dubbio uno dei metalli più utilizzati in casa nostra. Si tratta di un materiale luminoso e brillante, che rappresenta una risorsa per qualsiasi arredamento. Maniglie, lampade, battenti e placche per interruttori della luce appaiono...
Casa

La manutenzione dell'ottone

Le case in stile antico sono piene di oggetti d'arredamento realizzati in ottone: candelabri, lumi e utensili vari. Gli oggetti composti di questo materiale, soprattutto a lungo andare, possono tuttavia andare incontro a problematiche quali, ad esempio,...
Casa

Come fare un pulitore per ottone in casa

Gli oggetti realizzati in ottone hanno un fascino davvero tutto particolare. Il tipico colore brunito conferisce all'ottone un aspetto antico, perfetto quindi per regalare agli ambienti un'aria rustica. Eppure la bellezza e la lucentezza dell'ottone è...
Casa

Come cambiare maniglie e serrature

La manutenzione della casa è di solito affidata ad un uomo di fiducia, attualmente stanno nascendo professionisti appositi per la manutenzioni di quasi tutte le aree della casa. Tuttavia oltre ad essere un po' dispendiosi possono rubare tempo e spazio....
Casa

Come dipingere l'ottone

Anche dai metalli più tenaci, possono nascere delle splendide forme armoniose. La fibra solida può infatti essere piegata, modellata e resa "morbida". L'ottone, con le sue sfumature brunite e ramate, è un metallo ampiamente utilizzato per realizzare...
Casa

Come Diamo Luce Ad Un Letto Di Legno Antico O Ad Un Letto In Ottone Ormai Opaco

Coloro che possiedono un letto in legno antico oppure in ottone sanno bene che col tempo esso si può scurire e opacizzare: nel complesso, un letto così può rendere la camera da letto più rendere più buia e scura la camera da letto. Si rende quindi...
Casa

Come dipingere un letto in ottone

L'ambiente domestico rispecchia la nostra personalità più i qualsiasi altra cosa. Basta una rapida occhiata per capire se si è ordinati o confusionari, sportivi o sedentari. Il più delle volte questi caratteri fanno diretto riferimento all'arredamento...
I presenti contributi sono stati redatti dagli autori ivi menzionati a solo scopo informativo tramite l’utilizzo della piattaforma www.o2o.it e possono essere modificati dagli stessi in qualsiasi momento. Il sito web, www.o2o.it e Arnoldo Mondadori Editore S.p.A. (già Banzai Media S.r.l. fusa per incorporazione in Arnoldo Mondadori Editore S.p.A.), non garantiscono la veridicità, correttezza e completezza di tali contributi e, pertanto, non si assumono alcuna responsabilità in merito all’utilizzo delle informazioni ivi riportate. Per maggiori informazioni leggi il “Disclaimer »”.