Come pulire polsini e colletto della camicia

Di:
tramite: O2O
Difficoltà: facile
16

Introduzione

Le camicie sono un capo sicuramente elegante e passepartout ma sappiamo benissimo che sono molto delicate da trattare quando si macchiano. Le zone che si sporcano di più sono sicuramente polsini e colletto, in particolare il colletto è soggetto alla formazione di aloni gialli a causa del sudore. In questa guida vediamo insieme come procedere per pulire polsini e colletto della camicia.

26

Occorrente

  • acqua ossigenata
  • bicarbonato di sodio
  • aceto
  • smacchiatore o detersivo specifico presenti in commercio
36

Controllo polsini e colletto

Quando si lava una camicia la prima cosa da fare è controllare lo stato dei polsini e del collo interno poiché sono le zone dove si deposita maggiormente lo sporco, il sudore ed eventuali macchie dovute a ciò che si tocca o si mangia. Ovviamente in base al tipo di sporco o macchia ed al tessuto ed al colore della stessa bisognerà utilizzare un trattamento diverso
.

46

Camicia bianca

Se la camicia in questione è bianca si consiglio di pretrattare energicamente le zone interessate con una soluzione casalinga a base di bicarbonato di sodio e acqua calda oppure con dell'acqua ossigenata, ottimo sostituto della candeggina che purtroppo lascia un odore particolare sul capo e provoca un più rapido deterioramento del tessuto. Se invece preferite affidarvi a prodotti sbiancati da supermercato, in commercio ne esistono moltissime varietà, e anche molte di queste sono a base di ossigeno attivo. Dopo aver trattato le zone interessate potrete procedere a lavare il resto della camicia.

Continua la lettura
56

Camicia colorata

Se, invece, la camicia è colorata, si potrà pretrattare la zona collo e polsini con del comunissimo detersivo dei piatti in quanto è capace di sgrassare via ogni tipologia di macchie dalle più grasse a quelle di sudore, anche in questo caso si potrà optare su prodotti già indicati in commercio sta a voi la scelta. Come soluzione alternativa a questa potete utilizzare acqua e aceto: soluzione perfetta per rimuovere macchie oleose o macchie di cioccolato.

66

Prova

Si consiglia sempre di provare in un punto nascosto dell'indumento il prodotto da utilizzare, sia esso di natura casalinga che di quelli in vendita, soprattutto se abbiamo a che fare con un tessuto particolarmente delicato o con colori molto vivaci e che stingono. In questo modo eviterete di danneggiare la camicia in modo irreversibile. Vi suggeriamo di prestare un'attenzione particolare alle camicie che hanno bottoni metallici poiché potrebbero ossidarsi e rovinarsi a contatto con alcuni detersivi. In questo caso trattate i polsini e il colletto in modo del tutto separato rispetto al resto della camicia.

Potrebbe interessarti anche

Segnala contenuti non appropriati

Tipo di contenuto
Devi scegliere almeno una delle opzioni
Descrivi il problema
Devi inserire una descrizione del problema
Si è verificato un errore nel sistema. Riprova più tardi.
Verifica la tua identità
Devi verificare la tua identità
chiudi
Grazie per averci aiutato a migliorare la qualità dei nostri contenuti

Guide simili

Casa

Come piegare il tovagliolo a forma di camicia

I tovaglioli, si sa, sono parte integrante di un perfetto arredamento per la tavola e sceglierli con attenzione può fare la differenza. Anche per i commensali, poi, è sempre una piacevole sorpresa scoprire le forme creative ed originali con le quali...
Casa

Come Usare E Pulire La Lavastoviglie

La lavastoviglie, negli ultimi anni è uno degli elettrodomestici più utilizzati, in quanto permette di ottimizzare i tempi per pulire e offre prestazioni elevate senza il benché minimo sforzo. In questa guida vedremo come utilizzarla al meglio e pulirla,...
Casa

Come Utilizzare In Diversi Modi Lo Shampoo

Se avete comprato uno shampoo che non vi piace e volete gettarlo, pensateci due volte prima di farlo. Lo shampoo infatti non serve solo ed esclusivamente a lavare i capelli, bensì esistono diversi modi per usarlo, ad esempio rimuovendo il fondotinta,...
Casa

Consigli per pulire l'acqua di un acquario

Se vorreste lasciare vivere sani i vostri pesci in un acquario pulito, è bene prendersene cura costantemente e adottare alcuni accorgimenti per pulirne l'acqua. Se non sapete come fare, vi basterà continuare a leggere questi consigli. Prima di tutto...
Casa

Come pulire una giacca di pelle nera

Per pulire la pelle specie quella delle giacche di gran classe e di colore nero, è necessario adottare alcune precauzioni ed usare prodotti idonei per evitare di danneggiarla irrimediabilmente. A riguardo di questi ultimi oltre ad alcuni di natura...
Casa

Come pulire efficacemente l'ecopelle

L'ecopelle è uno dei materiali più in voga del momento, costa poco ed è ecologico. In questa guida vedremo come pulire efficacemente ogni superficie ricoperta da questo tipo di cuoio o pelle a basso impatto ambientale. Tra i benefici di questo particolare...
Casa

Come sbrinare e pulire il frigorifero

Al giorno d'oggi, gli elettrodomestici semplificano non di poco la vita, ma richiedono anche una periodica manutenzione, in modo da lavorare sempre alla massima efficienza. Ad esempio, un frigorifero con del ghiaccio al suo interno consuma più energia...
Casa

Come pulire il bruciatore della cucina

Questa guida è rivolta a tutti coloro che si occupano della pulizia della casa, in particolare della cucina, soprattutto se hanno particolarmente a cuore la pulizia accurata. Nello specifico ci occuperemo di come pulire il bruciatore della cucina. Il...
I presenti contributi sono stati redatti dagli autori ivi menzionati a solo scopo informativo tramite l’utilizzo della piattaforma www.o2o.it e possono essere modificati dagli stessi in qualsiasi momento. Il sito web, www.o2o.it e Arnoldo Mondadori Editore S.p.A. (già Banzai Media S.r.l. fusa per incorporazione in Arnoldo Mondadori Editore S.p.A.), non garantiscono la veridicità, correttezza e completezza di tali contributi e, pertanto, non si assumono alcuna responsabilità in merito all’utilizzo delle informazioni ivi riportate. Per maggiori informazioni leggi il “Disclaimer »”.