Come pulire un diamante Swarovski

tramite: O2O
Difficoltà: difficile
15

Introduzione

Pulire gli oggetti preziosi è sicuramente tra le cose più complesse, poiché occorre davvero molta cura e precisione per non causare alcun danno. I diamanti Swarovski, prodotti sicuramente con un'ottima fattura, sono molto soggetti all'usura, pur se in maniera minore rispetto al vetro; per questo motivo bisogna prestare tanta attenzione e cura durante la pulizia, cercando di evitare sostanze/composti che causano processi di abrasione sulla superficie. Per effettuare la pulizia di un diamante Swarovski ci sono vari procedimenti che possono essere seguiti; ciascun procedimento può essere eseguito da solo o combinato con gli altri. Questa scelta dipende da noi oppure, ovviamente, dal caso particolare che andiamo ad affrontare. Queste diverse metodologie possono sostituirsi tra loro, ma comunque ognuna di esse porta sempre ad unico risultato: la pulizia del diamante Swarovski. Vediamo nei passi successivi le vari metodologie. Vediamo come fare.

25

Usare il calore

Il primo metodo, tra i più semplici ma molto efficace, è quello del calore. Il calore, infatti, è il maggiore protagonista nell'eliminazione e debellazione di microbi e batteri. Possiamo procedere così: mettiamo sul fuoco un pentolino con dentro dell'acqua (quella distillata sarebbe la soluzione migliore) e aspettiamo che bolli; aspettiamo fino a quando l'acqua raggiunge una temperatura tra i 40 e 50 gradi centigradi, quindi immergiamo il diamante Swarovski e lo lasciamo dentro per tre minuti. Così facendo tutti i microorganismi verranno annientati. Infine dobbiamo solo passare con cura un po' di prodotto sgrassante sul diamante. Per fare ciò ci serviamo delicatamente di un cotton fioc imbevuto di un prodotto sgrassante, come, ad esempio, detersivo per piatti.

35

Utilizzare l'acqua ossigenata

Un altro modo molto utile per svolgere la pulizia prevede l'utilizzo dell'acqua ossigenata.
Riempiamo un bicchierino (di quelli che si utilizzano per il caffè) con dell'acqua ossigenata e immergiamo in questa soluzione il nostro diamante Swarovski, lasciandolo qui dentro per cinque minuti. L'acqua ossigenata eliminerà tutti i batteri tramite il processo di catalasi (che avviene con le bollicine bianche). Infine per sgrassare la superficie utilizziamo della carta (o cotton fioc) imbevuta di alcool o di aceto, strofinando delicatamente sulla superficie del nostro diamante.

Continua la lettura
45

Impiegare il bicarbonato di sodio

Un altro metodo molto utilizzato consiste nell'immergere il diamante Swarovski in un bicchiere pieno di acqua con dentro un cucchiaino di bicarbonato; lasciamo quindi immerso per tre minuti il diamante così da purificare l'intera superficie. Infine, se ancora vi sono segni di sporco, potremo servirci di un cotton fioc con detersivo, alcool o aceto oppure di panno imbevuto di un prodotto commerciare della categoria “lucidatori per vetri”. Seguendo questa guida riusciremo sicuramente a pulire (quindi disinfettare, sgrassare e lucidare) in modo eccellente il nostro diamante Swarovski.

55

Consigli

Non dimenticare mai:
  • Questa guida è asolo scopo informativo, perciò chiedete sempre suggerimento a persone esperto nel settore.
Alcuni link che potrebbero esserti utili:

Potrebbe interessarti anche

Segnala contenuti non appropriati

Tipo di contenuto
Devi scegliere almeno una delle opzioni
Descrivi il problema
Devi inserire una descrizione del problema
Si è verificato un errore nel sistema. Riprova più tardi.
Verifica la tua identità
Devi verificare la tua identità
chiudi
Grazie per averci aiutato a migliorare la qualità dei nostri contenuti

Guide simili

Altri Hobby

Come riconoscere i diversi tagli di diamante

I diamanti sono di diversi tipi e tagli, ma molti sembrano così simili che è difficile distinguerli, anche se tuttavia esistono delle tecniche professionali specifiche, che ci permettono di stabilire e riconoscere la caratura. In questa guida nel dettaglio,...
Altri Hobby

Come disegnare un diamante

Disegnare figure geometriche semplici non è poi così difficile. Ma quelle un po' più complesse necessitano di procedure specifiche che ci permettono di ottenere il risultato sperato. In questa guida avremo l'opportunità di vedere come tracciare una...
Altri Hobby

Come pulire le scarpe di cuoio

Se avete delle scarpe di cuoio che si presentano sensibilmente opacizzate e con delle antiestetiche striature, potete pulirle usando alcuni prodotti di facile reperibilità, che oltre a ridare tono a questo materiale, servono anche ad idratarlo e a farlo...
Altri Hobby

Come pulire una chitarra elettrica

Per molti la propria chitarra elettrica, anche chiamata solid body dagli americani, è uno strumento prezioso. Non sono rari i nomignoli che scherzosamente paragonano il prezioso strumento ad una persona di cui prendersi cura: la chitarra elettrica va...
Altri Hobby

Come pulire le scarpe in vernice

Le scarpe di vernice sono un accessorio che non può mancare all'interno del proprio guardaroba, perché sono eleganti, attraenti, facili da indossare e da abbinare a vari outfit. Queste scarpe non sono mai state fuori moda, perché gli stilisti le ripropongono...
Altri Hobby

Come pulire le monete da collezione

L​'hobby della numismatica è sempre stato uno dei passatempi più diffusi negli uomini. I collezionisti con esperienza sanno che le monete non andrebbero mai pulite, ma col passare degli anni, se non conservate nel migliore dei modi, molto spesso tendono...
Altri Hobby

Come pulire un peluches

In questo articolo vedremo come pulire un peluches. Essi sono stati sicuramente i principali nostri compagni dell'infanzia dei nostri giochi, ed ora che siamo grandi, sono diventati quasi come i vostri figli. Col passare del tempo i peluches prendono...
Altri Hobby

Come pulire le monete antiche

Tra i vari hobby più diffusi nel mondo, la numismatica è sicuramente uno dei più praticati. Riuscire ad appropriarsi di alcune tipologie di monete, comuni o rare, è, per i più appassionati, qualcosa di estremamente appagante. Questo discorso, vale...
I presenti contributi sono stati redatti dagli autori ivi menzionati a solo scopo informativo tramite l’utilizzo della piattaforma www.o2o.it e possono essere modificati dagli stessi in qualsiasi momento. Il sito web, www.o2o.it e Arnoldo Mondadori Editore S.p.A. (già Banzai Media S.r.l. fusa per incorporazione in Arnoldo Mondadori Editore S.p.A.), non garantiscono la veridicità, correttezza e completezza di tali contributi e, pertanto, non si assumono alcuna responsabilità in merito all’utilizzo delle informazioni ivi riportate. Per maggiori informazioni leggi il “Disclaimer »”.