Come pulire un manufatto ligneo

tramite: O2O
Difficoltà: media
17

Introduzione

Molte volte in casa gli oggetti di legno sono davvero rari e preziosi ed è perfettamente inutile dire che bisogna pulirli con prudenza ed attenzione per non permettere che si rovinino. Non si può rischiare di far rovinare un manufatto in legno, solo perché pretendiamo magari di provvedere alla sua manutenzione come si fa per i semplici oggetti o mobili di altra composizione. Il legno, specialmente se di quello buono, va trattato e curato nel tempo per fare in modo che abbia sempre la stessa lucentezza e farlo apparire sempre come nuovo. In questa guida vi spiegheremo, con dovizia di particolari, come pulire un manufatto ligneo. Ovviamente, realizzando noi stessi questo lavoro particolare, avremo la possibilità di conoscere ed imparare tecniche particolarmente utili ed innovative, oltre ad avere l'opportunità di risparmiare notevoli somme di denaro poiché non sentiremo la necessità di rivolgerci ad un professionista.

27

Occorrente

  • Pennellino con setole morbide
  • trementina
  • batuffolo di cotone
  • pezzuola di flanella
  • pasta in cera d'api
  • olio di oliva
  • acqua
  • bicarbonato
37

La prima operazione da svolgere, prima ancora di pulire il manufatto in legno, è quella di spolverarlo alla perfezione aiutandoci anche con un pennellino dalle setole morbide per togliere la polvere dagli eventuali intarsi. Solo dopo che l'oggetto risulterà lucido e ben pulito, possiamo usare un pizzico di trementina su un batuffolo di cotone e passarlo su tutta la superficie, poi asciugheremo il tutto con una morbidissima pezzuola di flanella che aiuterà l'oggetto ad essere più lucido. Con estrema delicatezza, cerchiamo di passare il batuffolo anche nelle zone più nascoste e tra i vari intarsi aiutandoci con la punta del pennellino capovolto o con un bastoncino.

47

Teniamo sempre presente che gli oggetti in legno, necessitano di cure straordinarie: a volte non basta una semplice spolverata bisogna, almeno una volta al mese, idratare il legno con prodotti prettamente specifici per non farlo screpolare. Attenzione però, evitiamo i prodotti che contengono del silicone perché potrebbero danneggiare irrimediabilmente il legno. La pasta in cera d'api è un prodotto indicatissimo ma anche questo va usato senza eccedere perché potrebbe provocare l'effetto contrario ed ungere troppo il manufatto.

Continua la lettura
57

Intanto per non rischiare di rovinarlo, teniamolo lontano da fonti di calore eccessivo come i raggi solari e se è collocato vicino ad una finestra, teniamo le tapparelle abbassate nelle ore del giorno più assolate. Se l'oggetto è di legno scuro, va benissimo se lo idratiamo con dell'olio di oliva messo su di un batuffolo di ovatta e passato su tutta l'area compresa quella degli intarsi: se il legno dell'oggetto è davvero secco, vedremo che assorbirà l'olio in maniera incredibile e allora ripeteremo una seconda volta l'operazione. Non appoggiamo mai sui mobili bicchieri o roba del genere che lasciano spiacevoli aloni ma se così fosse, proviamo ad eliminarli con una mistura di pochissima acqua e bicarbonato che passeremo sulla macchia con una pezzuola morbida di flanella.

67

Guarda il video

77

Consigli

Alcuni link che potrebbero esserti utili:

Potrebbe interessarti anche

Segnala contenuti non appropriati

Tipo di contenuto
Devi scegliere almeno una delle opzioni
Descrivi il problema
Devi inserire una descrizione del problema
Si è verificato un errore nel sistema. Riprova più tardi.
Segnala il video che ritieni inappropriato
Devi selezionare il video che desideri segnalare
Verifica la tua identità
Devi verificare la tua identità
chiudi
Grazie per averci aiutato a migliorare la qualità dei nostri contenuti

Guide simili

Bricolage

Come usare i colori a gran fuoco e a piccolo fuoco

I colori a gran fuoco e a piccolo fuoco sono usati nell'arte della decorazione pittorica delle terracotte e dei manufatti di argilla, cotto, ceramica e tutti i materiali che richiedano cottura in forno. La differenza sostanziale tra i due tipi di colore...
Cucito

Come cucire una foglia di tè con la tecnica patchwork

In questa guida ti spiego come cucire una pezza con la tecnica patchwork che rappresenta una foglia di tè. Perché venga bene il lavoro, dovi essere estremamente preciso e far combaciare alla perfezione le misure delle singole sagome. Puoi usarla sia...
Altri Hobby

Come costruire le statuette di un presepe

Il Natale è una delle festività più belle e particolare dell'anno, in particolare si festeggia la nascita di Gesù. In questo periodo si usa adornare la propria abitazione con un coloratissimo albero di natale, un bellissimo presepe ed altri decori...
Bricolage

Come tinteggiare il legno per mettere in evidenza la venatura

Alcune tipologie di legno, come ad esempio quello d'ulivo, quello di castagno, ed anche il legno di noce e rovere, presentano delle venature molto marcate che in alcuni casi, se opportunamente esaltate dalla lucidatura, conferiscono al manufatto un ottimo...
Cucito

Come inamidare i lavori all'uncinetto

Dopo aver realizzato dei lavori all'uncinetto come ad esempio dei centrini oppure delle decorazioni da appendere alle pareti per renderli entrambi più rigidi, è necessario inamidare le fibre del materiale scelto per la loro realizzazione. I prodotti...
Altri Hobby

Carnevale: come realizzare denti da vampiro

A Carnevale nasce lo spirito del travestimento, ci sono feste in maschera ovunque e feste di paese. Molti amano realizzare i vestiti e d i travestimenti di Carnevale da soli. Oltre all'aspetto generale è necessario dedicarsi al trucco e agli accessori...
Bricolage

Come realizzare un ventaglio cinese da muro

Se amate creare degli oggetti decorativi per la casa oppure da regalare a qualche amica, potete cimentarvi nella realizzazione di un raffinato ventaglio cinese da muro. Si tratta di un lavoro non difficile, ma che tuttavia richiede un po' di tempo e molta...
Cucito

Come realizzare un cestino di stoffa

Il cestino consiste in un contenitore ottenuto mediante l'intreccio di materiali di varia natura, utilizzato per contenere oppure per trasportare oggetti o alimenti. È presente in qualsiasi parte del mondo, con forme e con tipologie legate ai differenti...
I presenti contributi sono stati redatti dagli autori ivi menzionati a solo scopo informativo tramite l’utilizzo della piattaforma www.o2o.it e possono essere modificati dagli stessi in qualsiasi momento. Il sito web, www.o2o.it e Arnoldo Mondadori Editore S.p.A. (già Banzai Media S.r.l. fusa per incorporazione in Arnoldo Mondadori Editore S.p.A.), non garantiscono la veridicità, correttezza e completezza di tali contributi e, pertanto, non si assumono alcuna responsabilità in merito all’utilizzo delle informazioni ivi riportate. Per maggiori informazioni leggi il “Disclaimer »”.