Come raccogliere i fichi d'india con il coppo

Tramite: O2O 29/05/2016
Difficoltà: facile
15

Introduzione

Il fico d'India è una pianta originaria del Messico che appartiene alla famiglia delle Cactaceae. Il frutto del fico d'India ha un notevole valore nutrizionale in quanto è ricco di calcio, fosforo, vitamina C e sali minerali. I frutti oltre ad essere consumati freschi si utilizzano per la produzione di marmellate, succhi e liquori. Le sue spine piccole ed insidiose possono arrecare fastidio se vengono a contatto con la pelle. In questo tutorial si danno alcuni utili consigli e delle corrette informazioni su come si devono raccogliere i fichi d'India col coppo; in questo modo si evitano spiacevoli inconvenienti durante la raccolta.

25

Per fare la raccolta dei frutti maturi e saporiti del fico d'India in tutta sicurezza bisogna utilizzare un attrezzo poco conosciuto, denominato "coppo". Questo utensile è formato da un paio tubi metallici cavi a forma di tronco di cono ed al centro ha un cilindro vuoto che consente l'applicazione di un'asta che solitamente è in legno. Per raccogliere i fichi d'India con il coppo basta farli entrare all'interno dei 2 vani a forma di tronco di cono; bisogna fare pressione con l'asta per poter distaccare il frutto.

35

Al momento del distacco il frutto resta intrappolato nel cono. Per la buona riuscita di questa operazione bisogna utilizzare un cono adeguato alla dimensione del frutto. Infatti, i 2 coni presentano un diametro diverso; se si utilizza la parte del coppo con un diametro troppo grande si hanno problemi per recidere correttamente il frutto. La pressione che si esercita diventa scarsa; questo problema è dovuto allo spazio che intercorre tra il frutto e la superficie del cono.

Continua la lettura
45

Quando il fico d'India resta intrappolato nel cono del coppo va messo in un secchio che è stato preparato in precedenza. Questa operazione va effettuata senza togliere il fico dal coppo, ma accompagnandolo nel secchio con questo strumento. Le spine del fico d'India sono molto volatili e quindi possono disperdersi nell'aria e finire a contatto con gli occhi, il naso o con altre mucose. È consigliabile pertanto raccoglierli di mattina quando i frutti sono bagnati dalla rugiada. L'umidità blocca le piccole spine e le fa restare attaccate al frutto. È importante evitare giornate molto ventose; se non se ne può fare a meno è opportuno utilizzare delle protezioni come: mascherine ed occhiali. In alternativa si possono raccogliere i fichi d'India in altri momenti della giornata per evitare di correre rischi.

Potrebbe interessarti anche

Segnala contenuti non appropriati

Tipo di contenuto
Devi scegliere almeno una delle opzioni
Descrivi il problema
Devi inserire una descrizione del problema
Si è verificato un errore nel sistema. Riprova più tardi.
Verifica la tua identità
Devi verificare la tua identità
chiudi
Grazie per averci aiutato a migliorare la qualità dei nostri contenuti

Guide simili

Giardinaggio

Come Sbucciare I Fichi D'India

Mangiare frutta tutti i giorni è importantissimo per il nostro organismo perché risulta una preziosa fonte di vitamine e sali minerali. Per sfruttare queste sue proprietà è necessario scegliere sempre quella fresca, biologica e di stagione. L'estate...
Giardinaggio

Come Prendere I Fichi D'India Dalla Pianta Con Uno Strumento Di Canne E Pietra

Il fico d'India, il cui nome scientifico è Opuntia ficus-indica, è il frutto dell'omonima pianta grassa di origine messicana ma molto presente nel Mediterraneo, dal sapore e profumo inconfondibile. I frutti sono delle bacche commestibili, ricoperti...
Giardinaggio

Come propagare la pianta del fico d'India

Il fico d'India, nome scientifico Opuntia ficus indica, è una pianta Succulenta frugale. Originaria del Messico, è presente anche nel bacino del Mediterraneo, in America, Africa, Australia ed Asia. Si contraddistingue per il suo aspetto un po' curioso....
Giardinaggio

Come coltivare il fico d'india

Il fico d'India è una pianta originaria delle aree centrali del continente americano ed è da sempre apprezzata per le sue proprietà nutrizionali, essendo ricca di minerali, calcio, fosforo, ferro e vitamina C. È inoltre un ottimo integratore alimentare...
Giardinaggio

Mese di Maggio: i principali ortaggi da raccogliere

A maggio sono presenti diversi ortaggi da poter coltivare e raccogliere, che variano in base al periodo in cui sono stati piantati. Gli ortaggi presentano infatti, esigenze differenti sia per quanto riguarda la semina, le temperature e la raccolta. Ecco...
Giardinaggio

Come riconoscere il momento giusto per raccogliere le patate

La coltivazione delle patate è una delle colture più facili. Infatti, non prevede grandi cure e crescono in maniera naturale. Pertanto, si possono anche coltivare sul balcone utilizzano vasi e terriccio universale. L'importante è sistemare e riporre...
Giardinaggio

Come Raccogliere La Frutta

L'amore per la campagna e per i suoi frutti freschi e genuini, negli ultimi tempi, è sempre più diffuso. Soprattutto per chi è amante delle tradizioni e delle coltivazioni biologiche senza pesticidi, che invece possiamo trovare sempre più spesso in...
Giardinaggio

Come raccogliere il peperoncino

Il peperoncino è una pianta originaria delle Americhe, ma oggi diffusa praticamente in tutto il mondo. Esistono varie specie piccanti, dolci ed ornamentali. Tutte le varietà di peperoncino possono essere coltivate in Italia, seminando nei mesi di febbraio...
I presenti contributi sono stati redatti dagli autori ivi menzionati a solo scopo informativo tramite l’utilizzo della piattaforma www.o2o.it e possono essere modificati dagli stessi in qualsiasi momento. Il sito web, www.o2o.it e Arnoldo Mondadori Editore S.p.A. (già Banzai Media S.r.l. fusa per incorporazione in Arnoldo Mondadori Editore S.p.A.), non garantiscono la veridicità, correttezza e completezza di tali contributi e, pertanto, non si assumono alcuna responsabilità in merito all’utilizzo delle informazioni ivi riportate. Per maggiori informazioni leggi il “Disclaimer »”.