Come raccogliere la camomilla

tramite: O2O
Difficoltà: media
14

Introduzione

In questo tutorial vi spiegheremo come raccogliere la camomilla. È fondamentale il sole per lo sviluppo e la crescita di fiori, piante, ortaggi, frutti, però è anche importante per certe erbe come appunto la camomilla. Se nel vostro giardino infatti avrete pensato e deciso di farla crescere, dovrete conoscere oltre alle tecniche di coltivazione, anche il periodo ideale per raccoglierla e poi, usarla non soltanto da bere, però anche per usi cosmetici, come olio essenziale, e specialmente lenitivi di certi stati infiammatori della pelle. Buona lettura e buona raccolta!

24

La camomilla si fa notare per i suoi fiori bianchi e gialli piccoli

Una volta che la camomilla si sviluppa, si fa vedere per i suoi fiori bianchi e gialli minuscoli. In tal stato, sono pronti per essere raccolti. Il periodo migliore per tale operazione è quello asciutto, dove i fiori dovranno essere aperti in modo completo, invece se si presentano chiusi potrebbero risultare ammuffiti.

34

Procedura per raccogliere la camomilla

I petali bianchi devono puntare infatti verso il basso, il che rende ancora possibile il raccolto, e tale condizione scientificamente e tecnicamente la prova che gli oli essenziali contenuti in tale fiore, restano concentrati nel centro, e se li preleverete, potrete ottenere un risultato ottimo dal punto di vista sia curativo che cosmetico. Il periodo primaverile sicuramente è il migliore. La prima cosa che dovrete fare, quando raccogliete la vostra camomilla, la dovrete delicatamente pizzicare nel fusto della pianta, e più precisamente appena sotto la testa del fiore. Aiutandovi successivamente con l’altra mano, lo si asporta per intero, lasciando perciò lo stelo per quasi tutta la sua altezza. Con tale tecnica semplice, sarà quindi possibile in pochi istanti pulire tutte le teste dei fiori, prestando però attenzione a lasciare quelle che non sono entrate nella fase di fioritura, che saranno pronte in seguito ed in modo rigoglioso, tenendo conto che la pianta privata di gran parte delle teste, si rafforza in modo maggiore per il raccolto che seguirà.

Continua la lettura
44

Fate l'essicazione completa

Alternativamente a fine estate, potrete raccogliere l'impianto intero di camomilla. Questa cosa sta a significare che potrete usare anche le foglie. Esse sono buone per tutti gli utilizzi, però risultano sicuramente meno succulenti dei fiori, dal punto di vista dell’olio essenziale che caratterizza tale pianta aromatica. Una volta che avrete raccolto tutta la camomilla, la dovrete mettere in un cestino fatto di vimini, quindi fate seccare subito al sole fino all'essiccazione completa. Quando questo stato sarà raggiunto, potrete mettere dentro ad un vaso chiuso ermeticamente, finché non la utilizzerete.

Potrebbe interessarti anche

Segnala contenuti non appropriati

Tipo di contenuto
Devi scegliere almeno una delle opzioni
Descrivi il problema
Devi inserire una descrizione del problema
Si è verificato un errore nel sistema. Riprova più tardi.
Verifica la tua identità
Devi verificare la tua identità
chiudi
Grazie per averci aiutato a migliorare la qualità dei nostri contenuti

Guide simili

Giardinaggio

Camomilla: coltivazione in vaso

Sempre più italiani adorano decorare il loro terrazzo con delle erbe aromatiche, grazie alla facilità di coltivazione e all'opportunità di utilizzarle in cucina o come soluzioni naturali. Generalmente le erbe aromatiche si adattano bene alle diverse...
Giardinaggio

Come coltivare la camomilla

Se siamo degli amanti del verde e vogliamo coltivare alcune particolari piante sul nostro balcone o nel giardino della nostra casa, ma non sappiamo come fare, non dovremo assolutamente preoccuparci perché su internet sono presenti numerosissime guida...
Giardinaggio

Mese di Maggio: i principali ortaggi da raccogliere

A maggio sono presenti diversi ortaggi da poter coltivare e raccogliere, che variano in base al periodo in cui sono stati piantati. Gli ortaggi presentano infatti, esigenze differenti sia per quanto riguarda la semina, le temperature e la raccolta. Ecco...
Giardinaggio

Come riconoscere il momento giusto per raccogliere le patate

La coltivazione delle patate è una delle colture più facili. Infatti, non prevede grandi cure e crescono in maniera naturale. Pertanto, si possono anche coltivare sul balcone utilizzano vasi e terriccio universale. L'importante è sistemare e riporre...
Giardinaggio

Come raccogliere e trasportare i funghi

Durante il periodo che varia da agosto sino al mese di dicembre i boschi sono ricchi di golosità di stagione, uno tra questi sono sicuramente i famosi funghi. Come ben si sa si tratta di un alimento che bisogna saper raccogliere: i funghi esistono quelli...
Giardinaggio

Come raccogliere il peperoncino

Il peperoncino è una pianta originaria delle Americhe, ma oggi diffusa praticamente in tutto il mondo. Esistono varie specie piccanti, dolci ed ornamentali. Tutte le varietà di peperoncino possono essere coltivate in Italia, seminando nei mesi di febbraio...
Giardinaggio

Come Raccogliere La Frutta

L'amore per la campagna e per i suoi frutti freschi e genuini, negli ultimi tempi, è sempre più diffuso. Soprattutto per chi è amante delle tradizioni e delle coltivazioni biologiche senza pesticidi, che invece possiamo trovare sempre più spesso in...
Giardinaggio

Come e quando raccogliere le olive

Una delle attività più svolte dai contadini, la raccolta delle olive è quella meno stressante rispetto alle altre. Essa può certamente iniziare nei mesi autunnali, protraendosi anche fino al mese di febbraio inoltrato. Questa variazione può dipendere...
I presenti contributi sono stati redatti dagli autori ivi menzionati a solo scopo informativo tramite l’utilizzo della piattaforma www.o2o.it e possono essere modificati dagli stessi in qualsiasi momento. Il sito web, www.o2o.it e Arnoldo Mondadori Editore S.p.A. (già Banzai Media S.r.l. fusa per incorporazione in Arnoldo Mondadori Editore S.p.A.), non garantiscono la veridicità, correttezza e completezza di tali contributi e, pertanto, non si assumono alcuna responsabilità in merito all’utilizzo delle informazioni ivi riportate. Per maggiori informazioni leggi il “Disclaimer »”.