Come rammendare una maglietta di seta

Tramite: O2O
Difficoltà: media
16

Introduzione

Rammendare un abito non è certamente facile, specie se si tratta di capi pregiati come ad esempio la seta. Un indumento quando si presenta con una vistosa smagliatura orizzontale o verticale, deve essere riparato seguendo delle specifiche linee guida, degne della migliore mano di un esperto dell'arte sartoriale. Ecco il motivo per cui nei passi successivi, elenchiamo due modi per rammendare una maglietta di seta.

26

Occorrente

  • Ago e filo
  • Fermacarte in metallo
36

Per rammendare una maglietta di seta, occorre utilizzare il filo in modo tale che, a lavoro ultimato, la tessitura segua le stesse linee sia della finitura con cui la maglietta è stata confezionata, che il tipo di strappo che si è verificato. Come già accennato poc'anzi, questo può essere sia di tipo orizzontale che verticale, per cui per entrambi abbiamo consigliamo una tecnica innovativa da applicare affinché il risultato sia ottimale. Nei passi che seguono, vediamo dunque come procedere per effettuare questo importante lavoro su una maglietta di seta.

46

Uno strappo deve essere rammendato collegando i lembi di entrambe le parti staccate e ciò avviene uno ad uno e senza creare antiestetici zig zag, quindi il primo anello in alto a destra deve coincidere con il rispettivo a sinistra, così come il secondo sempre del lato destro deve coincidere con quello opposto, fino a completare la riparazione della smagliatura. Per ottimizzare il lavoro e fare in modo che la parte da rammendare sia sempre in bell'evidenza e soprattutto tesa, possiamo adottare un trucco che si rivela particolarmente vantaggioso oltre che geniale. Nello specifico si tratta di prendere dei fermacarte (quelli lunghi circa 3 centimetri), e sfruttarli come ganci per tenere gli anelli di seta di destra e di sinistra perfettamente paralleli tra loro, come si evince dalla foto allegata a questo passo. Sistemando tutti i fermacarte in base a quanti sono gli anelli da rammendare, la rigidità ci consente di rimediare allo strappo usando ago e filo come fosse un uncinetto, o se preferite allo stesso modo di quando si fa un ricamo con il canovaccio.

Continua la lettura
56

Nella foto annessa a questo passo, si può quindi notare come man mano da destra a sinistra avviene la rammendatura, che deve essere uguale anche come diametro degli anelli di seta che compongono la maglia, quindi con il vantaggio di poterli regolare, sfruttando la parte in metallo dei fermacarte posti in orizzontale. A lavoro ultimato con una pinza, basta sfilare delicatamente i fermagli, per ritrovarsi una rammendatura perfetta e una maglietta di seta come nuova.

Potrebbe interessarti anche

Segnala contenuti non appropriati

Tipo di contenuto
Devi scegliere almeno una delle opzioni
Descrivi il problema
Devi inserire una descrizione del problema
Si è verificato un errore nel sistema. Riprova più tardi.
Verifica la tua identità
Devi verificare la tua identità
chiudi
Grazie per averci aiutato a migliorare la qualità dei nostri contenuti

Guide simili

Cucito

Come rammendare con la macchina da cucire

Rammendare è un termine che si riferisce a qualcosa di stracciato, di strappato, di bucato e di consumato che, per poter utilizzare di nuovo, è necessario riparare nel migliore dei modi. Che si tratti di abbigliamento, di corredo da letto (lenzuola,...
Cucito

Come rammendare un buco sui pantaloni

Molte volte vi sarà capitato di bucare i vostri pantaloni preferiti, forse perché vi piacciono così tanto e li indossate spesso; senza accorgervene, il tessuto sarà diventato sempre più sottile fino ad arrivare alla rottura. Altre volte succede invece,...
Cucito

Come rammendare i calzini

I calzini sono un vero e proprio incubo; a volte sono spaiati, ma abbastanza frequentemente compaiono dei buchi. Questo problema può essere risolto imparando a rammendare. Riuscire a fare qualche piccola riparazione con ago e filo è sicuramente utile...
Cucito

Come rammendare e rattoppare

Rammendare significa riparare o rinforzare un tessuto. Si agisce su una trama strappata, scucita oppure logora. Inoltre, si potranno sostituire facilmente i fili indeboliti. Qualora il danno fosse più grande, converrà rattoppare. Gli strappi sui vestiti,...
Cucito

Come rammendare il pile

Il pile è un tessuto caldo e morbido, molto utilizzato durante la stagione invernale per la realizzazione di coperte, pigiami, felpe, giacche e tanti altri accessori utili e originali. I diversi modi in cui può essere utilizzato rendono il pile un tessuto...
Cucito

Come realizzare uno scollo a V in una maglietta

Per realizzare uno scollo a V alla vostra maglietta, tutto ciò che vi serve sono dieci minuti del vostro tempo ed alcuni articoli di facile reperibilità. Vediamo insieme come fare su questa semplicissima e pratica guida. Per realizzare uno scollo a...
Cucito

Come trasformare una gonna in una maglietta

Il fai da te è un'arte che, in questi ultimi anni, sta prendendo sempre più piede, vuoi per il periodo di crisi che stiamo attraversando, vuoi per la soddisfazione di creare un qualcosa di bello con le proprie mani. Trasformare, per esempio, un capo...
Cucito

Come creare dei pantaloncini da una vecchia maglietta

Molto spesso ci capita di frugare in casa, negli armadi o negli scatoloni e ritrovare vecchi indumenti che non vengono più utilizzati da tanto tempo, la prima cosa che viene in mente è di buttarli nella pattumiera o di utilizzarli come stracci, ma c'è...
I presenti contributi sono stati redatti dagli autori ivi menzionati a solo scopo informativo tramite l’utilizzo della piattaforma www.o2o.it e possono essere modificati dagli stessi in qualsiasi momento. Il sito web, www.o2o.it e Arnoldo Mondadori Editore S.p.A. (già Banzai Media S.r.l. fusa per incorporazione in Arnoldo Mondadori Editore S.p.A.), non garantiscono la veridicità, correttezza e completezza di tali contributi e, pertanto, non si assumono alcuna responsabilità in merito all’utilizzo delle informazioni ivi riportate. Per maggiori informazioni leggi il “Disclaimer »”.