Come ravvivare una pianta di cetrioli appassita

Tramite: O2O
Difficoltà: media
15

Introduzione

Nella maggior parte dei casi, le piante di cetriolo appassiscono a causa degli insetti. In primavera quando le piante sono in fase di crescita, i coleotteri (batteri delle piante) si svegliano e cominciano a nutrirsi dei piccoli cetrioli appena nati. Una volta che il coleottero inizia a masticare la pianta, i batteri entrano all'interno delle foglie e si moltiplicano molto rapidamente nel sistema vascolare della pianta stessa; questo causa la riproduzione di batteri in blocchi, che causano l'appassimento del cetriolo. Ecco come ravvivare una pianta di cetrioli appassita.

25

Al fine di prevenire che il cetriolo appassisca, è necessario sapere come sbarazzarsi dei coleotteri. Tagliate il gambo e spremete entrambe le estremità. Una linfa appiccicosa fuoriuscirà dal taglio, se risulta essere giallognola, vuol dire che la pianta è infetta e quindi c'è poco da fare. Se sospettate che la pianta sia morta ma non siete sicuri, il modo più veloce e semplice è quello di verificare i gambi, i quali devono essere flessibili se sono ancora vivi; nel caso in cui lo stelo è pastoso o fragile, controllate le radici. Se sia i gambi e le radici sono fragili o pastosi, la vostra pianta di cetrioli è morta.

35

Se le radici sono ancora vive ma i gambi no, è consigliato reciderli. Lasciate 5 cm di stelo intatto al di sopra del suolo. Mettete l'impianto in un luogo soleggiato e innaffiatelo solo quando il terreno è asciutto al tatto. Se in due mesi appaiono nuovi germogli, vuol dire che la pianta sta reagendo bene. Nel caso in cui, gli steli sono ancora vivi, tagliate via il più il gambo morto e mettete l'impianto in un luogo altamente soleggiato. Innaffiate la pianta quando il terreno inizia a seccarsi ma fate attenzione che non secchi completamente.

Continua la lettura
45

In tre o quattro settimane, noterete la nascita di nuovi fusti o di nuove foglie. Quando le foglie svilupperanno completamente, tagliate via le parti secche della pianta. Se non vedete nessun tipo di miglioramento in questo lasso di tempo, ricontrollate i gambi e potate i rami secchi e le foglie secche. Vedrete che in meno di tre settimane, inizieranno a nascere i primi cetriolini. A volte purtroppo, anche con tutto l'amore e l'attenzione nel mondo, non è possibile salvare una pianta gravemente danneggiata. È possibile invece, proteggere le piante da eventuali malattie, utilizzando prodotti antibatterici oppure coprendole con un panno per tenere gli insetti lontano, in modo che non le possano infettare.

Potrebbe interessarti anche

Segnala contenuti non appropriati

Tipo di contenuto
Devi scegliere almeno una delle opzioni
Descrivi il problema
Devi inserire una descrizione del problema
Si è verificato un errore nel sistema. Riprova più tardi.
Verifica la tua identità
Devi verificare la tua identità
chiudi
Grazie per averci aiutato a migliorare la qualità dei nostri contenuti

Guide simili

Giardinaggio

Come Fare Arrampicare I Cetrioli Su Un Graticcio O Pergolato

I cetrioli sono sicuramente l'ideale per preparare insalate, zuppe o gustosi snack, ma non sempre si ha a disposizione un'area di ampiezza adeguata per favorirne la coltivazione. Nel caso in cui disponiate di uno spazio limitato, la coltivazione dei cetrioli...
Giardinaggio

Come ravvivare il terreno del nostro giardino

Chi ha la fortuna di possedere un giardino, si sarà accorto che con l'alternarsi delle stagioni e con il passare degli anni il terreno perde molte delle sostanze nutritive in esso contenute, che portano ad un minore resa dello stesso. In questa una guida,...
Giardinaggio

Come coltivare una pianta di ligustro

Il ligustro è una piccola pianta, che è stata coltivata principalmente nelle isole britanniche per secoli, dove si è adattata bene alla crescita in quasi tutti i tipi di terreno, sia all'ombra che al sole. Questa pianta, è una pianta densa e sempreverde....
Giardinaggio

Come riconoscere la pianta del castagno

Il castagno è una bellissima pianta. I suoi frutti, le buonissime ed autunnali castagne, sono una gioia per il palato di molti. Un castagno è il simbolo dell'autunno, dei suoi colori caldi e dei suoi profumi accoglienti. Un castagno è una pianta davvero...
Giardinaggio

Come eliminare i parassiti dalla pianta di limone

La pianta di limone, oltre a essere una straordinaria pianta da esterno dove ci sono climi miti e ad emanare anche un buon odore, produce dei frutti buonissimi, quindi è opportuno curarla con attenzione e darle le cure dovute. Può accadere che la pianta...
Giardinaggio

Come coltivare la pianta di ciclamino

Il ciclamino è una pianta a fiori, di piccole dimensioni, adeguata infatti non solo per ambienti come il giardino ma anche per interni. Come lo stesso nome richiama, si tratta di una pianta a fiori dai colori che variano come il bianco, il rosa ed i...
Giardinaggio

Come Curare Un Fusto Danneggiato Di Una Pianta

Può capitare spesso di “ferire” una pianta, magari durante le operazioni di potatura graffiando in modo profondo la corteccia, oppure possono capitare rotture accidentali di rami. Dopo questi eventi traumatici il sistema di difesa della pianta agisce...
Giardinaggio

Come coltivare e utilizzare la pianta delle giuggiole

Se avete il desiderio di acquistare una pianta per il vostro appartamento, dovrete innanzitutto verificare le vostre abilità di coltivatori. La coltivazione, infatti, risulterà fondamentale per far sì che la pianta in questione cresca sana e forte;...
I presenti contributi sono stati redatti dagli autori ivi menzionati a solo scopo informativo tramite l’utilizzo della piattaforma www.o2o.it e possono essere modificati dagli stessi in qualsiasi momento. Il sito web, www.o2o.it e Arnoldo Mondadori Editore S.p.A. (già Banzai Media S.r.l. fusa per incorporazione in Arnoldo Mondadori Editore S.p.A.), non garantiscono la veridicità, correttezza e completezza di tali contributi e, pertanto, non si assumono alcuna responsabilità in merito all’utilizzo delle informazioni ivi riportate. Per maggiori informazioni leggi il “Disclaimer »”.