Come realizzare cartine al tornasole

tramite: O2O
Difficoltà: facile
17

Introduzione

La cartina al tornasole non è altro che una striscia di carta utile per determinare il pH di una soluzione. Mediante la sua variazione di colore si può, infatti, capire se il tipo di soluzione in esame è un acido, una base oppure neutro. La cartina viene generalmente utilizzata nei laboratori di chimica ma, può costituire anche un gioco per attirare l'attenzione e stupire un bambino, una dimostrazione davvero istruttiva. Attraverso gli esaurienti passi della guida che segue verrà spiegato come realizzare delle cartine al tornasole.

27

Occorrente

  • Cavolo
  • Carta assorbente
  • Un barattolo cilindrico con coperchio
  • Carta autoadesiva colorata
  • Carta bianca da disegno
  • Vari liquidi da poter analizzare
37

Acquistate un cavolo

Per realizzare cartine al tornasole bisogna innanzitutto acquistare un cavolo, lavarlo accuratamente e poi ridurlo a pezzetti molto piccoli, in modo da poter macerare in poco tempo. A questo punto trasferite il cavolo in un recipiente pieno di acqua, e lasciatelo riposare per qualche ora, ossia il tempo necessario che l'acqua abbia assunto la stessa tonalità della verdura immersa. Nel frattempo si potranno preparare le cartine, ed il recipiente dove immergerle. Come prima cosa, tagliate la carta assorbente in striscioline lunghe circa 10 cm e larghe almeno 2 cm, e poi rivestite per intero il barattolo con della carta autoadesiva.

47

Filtrate la vedura

Quando l'acqua avrà raggiunto il colore desiderato, versatela in un altro recipiente, filtrando la verdura tramite un colino. A questo punto potrete quindi mettete a bagno le striscioline di carta assorbente precedentemente preparate, per il tempo necessario affinché diventino violacee poi, scolatele e mettetele ad asciugare, una per una, su un tavolo o su un'altra superficie piana per qualche ora. Quando saranno completamente asciutte, si potrà finalmente effettuare il primo esperimento. In questo caso si dovranno immergere le striscioline nei liquidi da analizzare, e con dei pennarelli si riporteranno su un foglio bianco i diversi colori che assumeranno le strisce, scrivendo vicino il nome del liquido esaminato.

Continua la lettura
57

Sfruttate le proprietà delle cartine al tornasole

Per sfruttare le proprietà delle cartine al tornasole, meglio basarsi su una tabella di colori che indichino i risultati ottenuti, così da compilare un grafico riportante i risultati. Quando si analizzerà un liquido nuovo, si potrà confrontarlo con quelli già noti. Nel caso in cui si vorrà rilevare il grado di acidità di un vino, di un liquore oppure dell'olio, sarà sufficiente conoscere, l'esatto colore del prodotto ottimale, e poi versarne una goccia sulla cartina al tornasole, per verificare se effettivamente avviene il cambio di tonalità. In tal caso la creazione della cartina al tornasole è riuscita alla perfezione, il che significa che il lavoro è stato ben eseguito.

67

Guarda il video

77

Consigli

Non dimenticare mai:
  • Nel caso in cui si vorrà rilevare il grado di acidità di un vino, di un liquore oppure dell'olio, sarà sufficiente conoscere, l'esatto colore del prodotto ottimale, e poi versarne una goccia sulla cartina al tornasole, per verificare se effettivamente avviene il cambio di tonalità.
Alcuni link che potrebbero esserti utili:

Potrebbe interessarti anche

Segnala contenuti non appropriati

Tipo di contenuto
Devi scegliere almeno una delle opzioni
Descrivi il problema
Devi inserire una descrizione del problema
Si è verificato un errore nel sistema. Riprova più tardi.
Segnala il video che ritieni inappropriato
Devi selezionare il video che desideri segnalare
Verifica la tua identità
Devi verificare la tua identità
chiudi
Grazie per averci aiutato a migliorare la qualità dei nostri contenuti

Guide simili

Giardinaggio

Come rendere il terreno acido

Alcuni alberi e arbusti il più delle volte necessitano di un terreno con un PH acido, ossia al di sotto di 7.0, altrimenti si svilupperebbero con un eccesso di clorosi ferrica. Per esempio, se intendete coltivare la betulla, i mirtilli, le azalee e...
Giardinaggio

Come prevenire la clorosi ferrica nelle piante

La clorosi ferrica è una malattia in grado di colpire qualsiasi pianta e si manifesta con l'ingiallimento delle foglie, con conseguente caduta delle stesse. La principale causa è da attribuirsi ad una carenza più o meno consistente di ferro, che è...
Giardinaggio

Come fare il terriccio

Il terriccio che si utilizza generalmente per i vasi delle piante che teniamo sul balcone, sul terrazzo e in casa deve essere un po’ diverso da quello che le stesse piante originarie trovano in natura. Questo semplicemente perché le condizioni climatiche...
Bricolage

Come Rivestire Un Baule Con Le Cartine Stradali

Con la tecnica del decoupage è possibile rinnovare di tutto. Basta scovare qualche vecchio accessorio o mobile accantonato in soffitta e con fantasia e creatività gli daremo una nuova vita. Se ad esempio abbiamo un vecchio baule che non riusciamo proprio...
Bricolage

come riutilizzare vecchie mappe e cartine

Una mappa è una rappresentazione semplificata dello spazio che evidenzia la presenza di relazioni tra vari componenti (oggetti, regioni) di quel determinato spazio. Una mappa è comunemente una rappresentazione bidimensionale, geometricamente accurata,...
Bricolage

Come realizzare una cartina plastificata

Se siamo degli avventurosi amanti di viaggio, possiamo costruire con le nostre mani degli utilissimi strrumenti che possono rafforzare questa nostra passione ed agevolarla.In questa guida possiamo proprio imparare a realizzare uno degli oggetti più utili...
Giardinaggio

Come coltivare le piante con la torba di cocco

Negli ultimi anni la tecnologia di coltivazione delle piante sta facendo passi da gigante. Una delle ultime novità è la coltura idroponica: questa consiste nel coltivare piante alimentari in substrati diversi dal terreno. In questo modo si ha il pieno...
Bricolage

Come realizzare un orologio con una vecchia cartina geografica

In questa breve guida, vi spiegherò rapidamente come realizzare un orologio con l'utilizzo di una vecchia cartina geografica, Stiamo parlando di un oggetto dalle origini antiche, che si suddivide in quattro parti. Può così trasformarsi in un vero e...
I presenti contributi sono stati redatti dagli autori ivi menzionati a solo scopo informativo tramite l’utilizzo della piattaforma www.o2o.it e possono essere modificati dagli stessi in qualsiasi momento. Il sito web, www.o2o.it e Arnoldo Mondadori Editore S.p.A. (già Banzai Media S.r.l. fusa per incorporazione in Arnoldo Mondadori Editore S.p.A.), non garantiscono la veridicità, correttezza e completezza di tali contributi e, pertanto, non si assumono alcuna responsabilità in merito all’utilizzo delle informazioni ivi riportate. Per maggiori informazioni leggi il “Disclaimer »”.