Come realizzare crespine in paperclay

Tramite: O2O
Difficoltà: media
16

Introduzione

Il paperclay non è altro che un miscuglio di argilla e polpa di carta, la cui miscela tra questi due componenti è in grado di acquistare una maggiore leggerezza, ma anche durezza e scarsa fessurazione, permettendo in questo modo una facile lavorazione del prodotto stesso che si è ottenuto. Tale materiale, se viene utilizzato con estrema fantasia e voglia di creare, può di certo essere in grado di dare vita a delle bellissime creazioni come le crespine. Nella guida che segue vi sarà spiegato, a tal proposito, come realizzare in maniera corretta le crespine in paperclay.

26

Occorrente

  • Argilla da colaggio in polvere
  • Carta igienica
  • Siringhe per estrusione manuale
  • Trapano con frusta
  • Supporto refrattario
  • Forno per ceramica
36

Versare l'argilla da colaggio

La prima cosa che dovete fare è quella di prendere la carta igienica e cercare di inserirla all'interno di un contenitore di plastica. Versate al suo interno, molto delicatamente, un piccolo quantitativo d'acqua, che dovrà essere calda. Lasciate a questo punto macerare la carta nel contenitore per almeno circa 10 minuti, in maniera tale da ottenere una polpa che dovrà essere ben omogenea. Nel frattempo potete iniziare a versare anche l'argilla da colaggio in polvere all'interno di un altro diverso secchio. Aggiungete successivamente l'acqua, che dovrà essere in questo dose specifiche e cioè per 4 kg di argilla servono circa 1,6 litri di acqua.

46

Miscelate il tutto

Fatto questo, aggiungete pian piano anche la poltiglia di carta all'interno del secchio con l'argilla e l'acqua e miscelate il tutto, con l'ausilio di un trapano, che dovrà essere a sua volta munito di inserto per miscelare. Una volta aver preparato la vostra miscelazione, la stessa sarà ben pronta per dare vita alle vostre crespine, cioè a dei contenitori che sono tipo coppe. È necessario per fare questa operazione avere una forma di materiale refrattario sulla quale forgiare l'oggetto e su cui lascerete essiccare e successivamente cuocere.

Continua la lettura
56

Ultimate la decorazione

Inserite dopodiché alcune porzioni di impasto all'interno di una siringa per estrusione e cercate di dare libero sfogo alla vostra fantasia, con dei motivi decorativi, trame e anche intrecci a vostro piacimento, direttamente sul supporto refrattario. Una volta ultimata la decorazione, lasciate asciugare per bene il tutto, a temperatura ambiente, dopodiché inseriate lo stampo nel forno per ceramica a temperatura dai 980°C ai 1250°C, anche se questo dipende dal tipo di argilla utilizzata. A cottura ultimata, potrete anche staccare le crespine dal supporto refrattario. Ed ecco che le vostre crespine sono pronte per essere impiegate come meglio desiderate. Buon lavoro.

Potrebbe interessarti anche

Segnala contenuti non appropriati

Tipo di contenuto
Devi scegliere almeno una delle opzioni
Descrivi il problema
Devi inserire una descrizione del problema
Si è verificato un errore nel sistema. Riprova più tardi.
Verifica la tua identità
Devi verificare la tua identità
chiudi
Grazie per averci aiutato a migliorare la qualità dei nostri contenuti

Guide simili

Bricolage

Come Realizzare Un Quaderno Con Foto Personale

In questo articolo vogliamo dare ai nostri lettori, che sono dei veri e propri appassionati del fai da te, una mano a capire come poter realizzare un quaderno con delle foto personale. Grazie infatti al metodo del fai da te, saremo in grado di realizzare...
Bricolage

Come realizzare una casa per le bambole con il cartone

Per la felicità delle nostre figlie o nipotine si possono creare dei giocattoli con il fai date. Le bimbe solitamente amano giocare con le bambole. Le svestono e le rivestono. Inventano storie e situazioni. Cosa c'è di meglio quindi che realizzare una...
Bricolage

Realizzare murrine con il kit per vetrofusione

Oggi per fondere il vetro basta un forno a microonde e un kit per vetrofusione e potrai realizzare da solo delle splendide murrine del tutto simili a quelle autentiche create nelle officine di Murano. In questa guida ti spiego come utilizzare il kit di...
Bricolage

Come realizzare un'ape con un palloncino e un giornale

A volte con pochi e semplici strumenti possiamo realizzare dei piccoli giochini divertenti per i nostri bambini. Alla fine basta poco per riuscire a stimolare la loro fantasia. Grazie a questa semplice guida, potremmo imparare a realizzare una piccola...
Bricolage

Come Realizzare Un Omino Di Cartone

Realizzare un omino di cartone è un compito molto semplice; la sagoma può essere utilizzata anche per far giocare i bambini, è possibile realizzare qualsiasi tipo di sagoma, come ad esempio: animali, alberi, palazzi, montagne ecc. Questi soggetti,...
Bricolage

Come Realizzare Le Piante Grasse Con La Tecnica Del Patchwork A Carciofo

In questa guida vedremo come realizzare le piante grasse utilizzando una tecnica che viene chiamata, tecnica del patchwork a carciofo. Vedremo dunque come realizzare in parte il cactus, ma soprattutto come realizzare il fico di india e anche il fiore...
Bricolage

Come realizzare un portamonete con un tubo di cartone

Ormai la moda del fai-da-te è l'ultima frontiera del design; tutti al giorno d'oggi si cimentano nel creare oggetti utilizzando materiali quotidiani, cheè possibile trovare facilmente in tutte le case. L'idea di realizzare questi oggi ha portato sempre...
Bricolage

Come Realizzare Degli Anelli Fatti A Mano

Alcune volte ci capita di perdere molto tempo girando per i vari negozi alla ricerca di un regalo unico e particolare per i nostri amici o parenti e spesso dopo tanta fatica per la ricerca il suo costo risulta anche molto elevato. Potremo quindi provare...
I presenti contributi sono stati redatti dagli autori ivi menzionati a solo scopo informativo tramite l’utilizzo della piattaforma www.o2o.it e possono essere modificati dagli stessi in qualsiasi momento. Il sito web, www.o2o.it e Arnoldo Mondadori Editore S.p.A. (già Banzai Media S.r.l. fusa per incorporazione in Arnoldo Mondadori Editore S.p.A.), non garantiscono la veridicità, correttezza e completezza di tali contributi e, pertanto, non si assumono alcuna responsabilità in merito all’utilizzo delle informazioni ivi riportate. Per maggiori informazioni leggi il “Disclaimer »”.