Come realizzare dei coloranti naturali per tessuti

Tramite: O2O
Difficoltà: media
17

Introduzione

Nei tempi più antichi, i coloranti venivano creati utilizzando solo foglie, radici, cortecce e fiori. Oggi, la maggior parte dei tessuti e delle fibre vengono tinti con coloranti sintetici. I colori vengono realizzati utilizzando diversi mordenti (il mordente generalmente è una sostanza usata in maniera permanente nelle tinture o per creare una reazione chimica). Tuttavia, i mordenti comprendono: allume, cloruro di sodio (sale da cucina) e alcuni sali derivanti da metalli come il ferro, il rame e lo stagno. Tuttavia realizzare con le proprie mani dei coloranti naturali per tessuti non è poi così difficile, naturalmente bisognerà seguire degli accorgimenti e la procedura che, vi sarà spiegata in maniera esauriente nei passi a seguire.

27

Occorrente

  • coloranti naturali
37

Dividere il tessuto in lotti

Per cominciare è doveroso ricordare che tutti i tessuti devono essere lavati, per eliminare eventuali rivestimenti applicati durante la tessitura. Prima del lavaggio, pesiamo la stoffa e dopo, dividiamola in lotti; la quantità di mordente da utilizzare in ciascun lotto deve essere accuratamente dosato. Per quanto riguarda l'allume, dividiamo il peso dei tessuti da tingere per quattro, in modo da ottenere il numero esatto da utilizzare. Adesso mettete due cucchiai da tavola di allume nella pentola e, ricopriamo con acqua calda. Mescoliamo fino a quando il composto non si sarà completamente sciolto. Per mordenti come il ferro, il rame o lo stagno, utilizziamo due cucchiaini per ogni chilo di fibra. A questo punto, bagniamo il tessuto con acqua tiepida e dopo passeremo a strizzarlo delicatamente, per eliminare l'acqua in eccesso. Immergiamo la stoffa nella pentola e mescoliamo con delicatezza. Assicuriamoci che tutto il tessuto sia coperto interamente dall'acqua.

47

Filtrare il composto

Ora facciamo scaldare la pentola a 180-200°C. Per circa un'ora, mescolando di tanto in tanto. Lasciamo raffreddare per tutta la notte. Tagliamo circa 2,5 cm steli di fiori e di foglie fresche e disponiamoli n una pentola; copriamo con acqua sufficiente e facciamo bollire per venti minuti. Le more e il cavolo rosso possono essere usati per fare il bluastro o il viola; le bucce delle arance e del limone possono essere utilizzate per fare un morbido colorante giallo pallido. Per i coloranti verdi utilizziamo gli spinaci. In ultimo, filtriamo il composto, per creare il bagno di tintura.

Continua la lettura
57

Usare pentole in acciaio inox

Ricordiamo che per eseguire questa operazione, è preferibile usare pentole in acciaio inox o smaltate, altrimenti possono macchiarsi in maniera permanente. Rimuoviamo il tessuto dal bagno mordente e smaltiamo la soluzione. In una grande pentola, aggiungiamo la soluzione colorante estratta e versiamo acqua sufficiente; mettiamo il tessuto nella pentola a 180-200°C per un'ora. Se il colore è troppo chiaro, utilizziamo una maggiore quantità di colorante. Lasciamo che il tessuto si raffreddi a sufficienza e risciacquiamo. Il tessuto dovrà essere spremuto dolcemente e sciacquato spesso.

67

Guarda il video

77

Consigli

Non dimenticare mai:
  • rispettate il tempo di posa per non alterare i colori
Alcuni link che potrebbero esserti utili:

Potrebbe interessarti anche

Segnala contenuti non appropriati

Tipo di contenuto
Devi scegliere almeno una delle opzioni
Descrivi il problema
Devi inserire una descrizione del problema
Si è verificato un errore nel sistema. Riprova più tardi.
Segnala il video che ritieni inappropriato
Devi selezionare il video che desideri segnalare
Verifica la tua identità
Devi verificare la tua identità
chiudi
Grazie per averci aiutato a migliorare la qualità dei nostri contenuti

Guide simili

Cucito

Come colorare tessuti con la tecnica del Batik

Quella di colorare i tessuti con vari pigmenti è un'antica arte che si tramanda di generazione in generazione, ed è ancora oggi in uso presso alcuni popoli. Esistono diverse tecniche per poter rendere i tessuti ancora più pregiati, come ad esempio...
Cucito

Come applicare il velcro sui tessuti

Un materiale come il velcro facilita senza ombra di dubbio molte attività nell'ambito delle telerie. Ideato da Georges de Mestral nel 1941, il brevetto si ebbe poi nel 1955. Proprio con il nome "Velcro", attribuito anche alla società di produzione,...
Cucito

Come riciclare i tessuti

Chissà quanti capi d'abbigliamento abbiamo deciso di conservare nel nostro armadio ma che in realtà non indossiamo da non so quanti anni.Così con i nuovi acquisti la mole di capi presenti nell'armadio aumenta dismisura fino a rendere quasi impossibile...
Cucito

Come si applica un collo montante su tessuti leggeri o di medio peso

Quando create un collo montante, vi dovrete preoccupare di come metterlo su un vostro abito. La tecnica cambia, in base al tipo di tessuto dove state lavorando. Se i tessuti sono di medio peso oppure leggeri, dovrete cucire sia la parte inferiore che...
Cucito

Come usare l'appretto sui tessuti

Spesso diventa pesante e stressante utilizzare il ferro da stiro, sopratutto quando c'è molto caldo e ci sono altre mille cose da fare. Riuscire a mantenere la stiratura e togliere facilmente le pieghe dai tessuti non sempre risulta una cosa facile....
Cucito

Come realizzare presine con il patchwork

Il patchwork, ovvero il lavoro con le pezze, consiste nell'unione realizzata a mano di più tessuti uniti tra loro tramite la cucitura. Un'idea davvero originale può essere quella di realizzare tanti oggetti utili e funzionali per la casa avvalendosi...
Cucito

Come realizzare una sacca in cotone per l'asilo

Se si ha l'intenzione di trascorrere un po' di tempo libero in compagnia del proprio bambino, impegnati in un gioco assai divertente ed al tempo stesso creativo, è possibile soffermarsi nella lettura di questa semplice guida su come realizzare una sacca...
Cucito

Come realizzare un mandala di tessuto

Se siete appena tornate da un viaggio in Oriente e siete rimaste affascinate da tante bellezze, potete rimediare alla nostalgia del viaggio, realizzando un mandala di tessuto. Si tratta infatti di un cerchio che in queste zone rappresenta molto per le...
I presenti contributi sono stati redatti dagli autori ivi menzionati a solo scopo informativo tramite l’utilizzo della piattaforma www.o2o.it e possono essere modificati dagli stessi in qualsiasi momento. Il sito web, www.o2o.it e Arnoldo Mondadori Editore S.p.A. (già Banzai Media S.r.l. fusa per incorporazione in Arnoldo Mondadori Editore S.p.A.), non garantiscono la veridicità, correttezza e completezza di tali contributi e, pertanto, non si assumono alcuna responsabilità in merito all’utilizzo delle informazioni ivi riportate. Per maggiori informazioni leggi il “Disclaimer »”.