Come realizzare dei portavasi con le cassette vuote della frutta

Tramite: O2O
Difficoltà: media
17

Introduzione

Moltissimi di voi che non hanno a disposizione grandi porzioni di terreno o una bella aiuola per dilettarsi nel giardinaggio si saranno di certo arrangiati riempiendo terrazzi e balconi con tanti vasi e vasetti di ogni forma e misura. Questo però non garantisce una resta estetica particolarmente gradevole, specie quando si ricevono ospiti in casa. La soluzione ottimale ed economica nonché ecologica sta nel riciclare delle vecchie cassette porta frutta così da poter raccogliere i vasi all'interno di esse.
Vediamo dunque, con questa guida, come realizzare dei portavasi con le cassette vuote della frutta.

27

Occorrente

  • Cassette ella frutta vuote
  • Impregnante per legno
  • Carta vetrata
  • Pennelli
  • Telo di plastica
  • Colori acrilici o tempere
37

Per realizzare dei portavasi con le cassette vuote della frutta, dovrete innanzitutto procurarvi le cassette della frutta. Potrete trovarle molto spesso nel retro dei supermercati o semplicemente chiedendole al fruttivendolo di fiducia. Infatti, in genere non vengono riutilizzate e vengono gettate via. Selezionate quelle più integre e con le assi non troppo scheggiate. Questa fase come vedrete è priva di spese e vi permetterà di racimolare gran parte del materiale che vi servirà.

47

Procurate le cassette della frutta potrete iniziare la preparazione delle stesse, con della carta vetrata lisciate i listelli di cui sono composte così da evitare l'incontro accidentale con qualche scheggia di legno. Potrete passare una mano di vernice trasparente (impregnante per il legno) così da renderle impermeabili e garantirvi una durata maggiore.

Continua la lettura
57

Preparato il legno e passata la vernice dovrete rivestire l'interno delle cassette della frutta con del materiale plastico, questo vi permetterà di creare un effetto sottovaso capace di trattenere l'acqua qualora le vostre piante lo necessitassero. Approfittatene per rivestire anche le pareti interne così da impedire la vista dei vasi dall'esterno della cassetta, difatti le cassette di legno molto spesso sono composte da pochi listelli separati da alcuni centimetri tra loro.

67

L'ultima fase da fare per realizzare dei portavasi con le cassette vuote della frutta consiste nell'applicare qualche decorazione. Con i colori a tempera o acrilici potrete disegnare alcuni temi floreali o semplicemente accostare delle linee parallele di vari colori. Questo darà un tocco di personalità alle vostre cassette di legno portavaso e le renderà più graziose.
Adesso non vi resta che posizionare i vostri vasi all'interno delle cassette e decidere la posizione nel vostro terrazzo o balcone.

Potrebbe interessarti anche

Segnala contenuti non appropriati

Tipo di contenuto
Devi scegliere almeno una delle opzioni
Descrivi il problema
Devi inserire una descrizione del problema
Si è verificato un errore nel sistema. Riprova più tardi.
Verifica la tua identità
Devi verificare la tua identità
chiudi
Grazie per averci aiutato a migliorare la qualità dei nostri contenuti

Guide simili

Giardinaggio

Come fare un vaso con una cassetta per la frutta

Saper abbinare la propria creatività con l'arte del riciclo dà la possibilità di poter ottenere degli ottimi risultati per quanto riguarda la realizzazione di oggetti utili per la casa. L'arte del riciclo non finisce mai di stupire; gli spunti che...
Giardinaggio

Come Raccogliere La Frutta

L'amore per la campagna e per i suoi frutti freschi e genuini, negli ultimi tempi, è sempre più diffuso. Soprattutto per chi è amante delle tradizioni e delle coltivazioni biologiche senza pesticidi, che invece possiamo trovare sempre più spesso in...
Giardinaggio

come proteggere le piante con i gusci della frutta secca

Lo sapevate che anche i gusci della frutta secca possono tornare utili per proteggere le vostre piante ed aiutarle a crescere sani e forti? Non solo le comuni bucce, di frutta e verdura, possono essere sfruttate per fare del bene alle vostre piante anzi,...
Giardinaggio

Come realizzare un piccolo orto in casa

Son tante le persone che al giorno d'oggi si dedicano alla cura di un piccolo orto personale, sia per una forma di risparmio sia per il gusto migliore e nutriente degli ortaggi che si vanno a coltivare, o del profumo sempre fresco delle erbe. Non richiede...
Giardinaggio

Come ricavare piante ornamentali da frutta e verdura

All'interno della fattispecie che riguarda il giardinaggio, molto spesso vi sono tanti dubbi e poche certezze in merito alle migliori tecniche di coltivazione e di cura di alcune piante e di alcuni fiori. Non a caso negli anni sono stati pubblicati una...
Giardinaggio

Come proteggere il bosso in inverno

Durante la stagione invernale le piante, specialmente quelle di tipo legnose, subiscono gravi danni, e tra queste la più vulnerabile è il bosso. Quest'ultimo è un arbusto sempreverde che si sviluppa nelle zone sud-occidentali dell'Europa, utilizzata...
Giardinaggio

Come realizzare una fioriera low cost

In primavera la natura si risveglia con un'esplosione di profumi e colori. I fiori senza dubbio in questo quadro variopinto fanno da cornice ed inoltre sono sempre ben accetti in qualunque occasione. Ecco un modo semplice, creativo ed economico per realizzare...
Giardinaggio

5 modi per allestire un giardino giapponese verticale

Se amate la natura ed intendete creare in casa un giardino giapponese verticale, potete sfruttare alcune delle più belle piante in voga nelle strutture in stile zen. Tra queste, vale la pena citare l’Acer Palmatum usato per la creazione dei bonsai,...
I presenti contributi sono stati redatti dagli autori ivi menzionati a solo scopo informativo tramite l’utilizzo della piattaforma www.o2o.it e possono essere modificati dagli stessi in qualsiasi momento. Il sito web, www.o2o.it e Arnoldo Mondadori Editore S.p.A. (già Banzai Media S.r.l. fusa per incorporazione in Arnoldo Mondadori Editore S.p.A.), non garantiscono la veridicità, correttezza e completezza di tali contributi e, pertanto, non si assumono alcuna responsabilità in merito all’utilizzo delle informazioni ivi riportate. Per maggiori informazioni leggi il “Disclaimer »”.