come realizzare delle etichette resistenti per l'orto

tramite: O2O
Difficoltà: facile
15

Introduzione

Se siamo degli appassionati di giardinaggio, potremo provare a realizzare un bellissimo orticello sul balcone della nostra abitazione o nel giardino, piantando moltissimi ortaggi differenti. Se però siamo alle prime armi con questo mondo, prima di iniziare, dovremo ricercare su internet delle guide che ci forniscano delle informazioni di base su come curare alla perfezioni le varie piante che abbiamo intenzione di piantare, come ad esempio la quantità d'acqua necessaria, il clima e l'esposizione al sole di cui necessitano le piante, come curarle in caso dell'attacco di eventuali parassiti e molto altro ancora. Nei passi successivi, in particolare, vedremo come fare per riuscire a realizzare delle etichette resistenti per l'orto.

25

Occorrente

  • Foglio in polietilene o PVC
  • forbici o taglierino
  • pennarello indelebile
  • vernice spray trasparente
35

Realizzare le etichette per il nostro orto è semplicissimo. Se ne distinguono due tipologie: a fascetta o i classici cartellini. Scegliamo quella più adatta alle nostre esigenze. Nel primo caso, ci servirà un foglio in polietilene, il materiale è adatto per la sua flessibilità e resistenza. In alternativa, potremo utilizzare i manici bianchi dei detersivi (una soluzione rapida ed economica). Per le etichette a cartellino, invece, procuriamoci un foglio in PVC rigido, disponiamo tutto l'occorrente su un piano di lavoro e ritagliamo quindi da ciascun foglio le etichette per il nostro orto.

45

Muniamoci di un pennarello indelebile e scriviamo sulle etichette le informazioni più importanti, quali: tipologia, esigenze particolari, tipo di concime, potatura, esposizione solare e così via. Incolliamo anche un'immagine delle sementi o un disegno. Lasciamo quindi asciugare i caratteri (bastano pochi secondi) e procediamo con la stesura di un primo veloce strato di vernice protettiva trasparente.

Continua la lettura
55

La prima passata di vernice va effettuata con rapidità, eventuali bolle d'aria o l'eccesso di prodotto sulle etichette danneggiano irrimediabilmente le informazioni. Lasciamo asciugare bene, poi ripetiamo l'operazione passando ancora altri strati di vernice. Prendiamoci tutto il tempo a disposizione per realizzare le nostre fascette o cartellini ed evitiamo un lavoro frettoloso, per non ripetere la procedura dall'inizio. Al termine, potremo abbellire il nostro orto con le nuove resistenti creazioni. Se avremo seguito alla lettera tutte le istruzioni, le etichette si manterranno nel tempo. A questo punto non ci resta che provare a realizzare le nostre bellissime etichette da applicare alle varie piantine presenti nel nostro orto.

Potrebbe interessarti anche

Segnala contenuti non appropriati

Tipo di contenuto
Devi scegliere almeno una delle opzioni
Descrivi il problema
Devi inserire una descrizione del problema
Si è verificato un errore nel sistema. Riprova più tardi.
Verifica la tua identità
Devi verificare la tua identità
chiudi
Grazie per averci aiutato a migliorare la qualità dei nostri contenuti

Guide simili

Giardinaggio

Come realizzare un orto urbano verticale con un pallet

Per chi abita in città e quindi non può disporre di un orto tradizionale, vi sono molte possibilità tuttavia di poter realizzare in poco tempo e con pochissima spesa uno spazio dedicato alla crescita di ortaggi, frutta e verdura. Basterà solo avere...
Giardinaggio

10 mosse per realizzare un orto urbano

Negli ultimi anni, si sente sempre più spesso parlare di orti urbani. Ma cosa sono? L'orto urbano è una grande risorsa collettiva, che avvicina le persone verso un più consapevole utilizzo delle aree urbane verdi. Ll terreno da coltivare può essere...
Giardinaggio

Come realizzare un orto verticale in terrazzo

Sei un amante del verde ma non hai abbastanza spazio in casa per poter tenere un orto? Preferisci coltivare da solo le piante e le erbe aromatiche, anziché comprarle al supermercato? Bene, questa guida è rivolta a te! Infatti, negli ultimi anni si stanno...
Giardinaggio

Come realizzare un orto rialzato

Una casa che abbia accanto uno spazio verde più o meno ampio, permette sempre di realizzare molte idee carine in fatto di organizzazione degli ambienti esterni. Un bel giardino di solito ci ispira per inserire un piccolo orto. Questo elemento però va...
Giardinaggio

Come realizzare un orto personale

Orto è sinonimo di risparmio e qualità. Il risparmio ottenuto dall'attività agricola sta invogliando sempre più persone a seguirla. I vantaggi dell'orto personale sono molteplici, i più importanti da prendere in considerazione sono: prodotti sani...
Giardinaggio

5 passi per realizzare un orto in cassetta

Non tutti hanno la fortuna di avere a disposizione un orto per coltivare ortaggi, piante e fiori. Ma ciò non significa che si deve rinunciare del tutto ad avere il pollice verde e questo bellissimo spazio in casa: con i dovuti accorgimenti, infatti è...
Giardinaggio

Come realizzare un orto biologico

La genuinità, se acquistata, ormai non esiste più. Quindi, non resta altro da fare che coltivare da se i prodotti primari, così da mangiare in modo sano e con gusto. In questa guida infatti, vi verranno date alcune dritte sul come realizzare un orto...
Giardinaggio

Come realizzare un orto sul terrazzo con vecchie bottiglie di plastica

Oggi è sempre più diffusa la voglia di coltivare piccole piante da sé, così da poter avere qualche frutto della terra direttamente da un nostro orto personale. Per chi abita in appartamento però può essere difficile per la mancanza di spazi. Infatti,...
I presenti contributi sono stati redatti dagli autori ivi menzionati a solo scopo informativo tramite l’utilizzo della piattaforma www.o2o.it e possono essere modificati dagli stessi in qualsiasi momento. Il sito web, www.o2o.it e Arnoldo Mondadori Editore S.p.A. (già Banzai Media S.r.l. fusa per incorporazione in Arnoldo Mondadori Editore S.p.A.), non garantiscono la veridicità, correttezza e completezza di tali contributi e, pertanto, non si assumono alcuna responsabilità in merito all’utilizzo delle informazioni ivi riportate. Per maggiori informazioni leggi il “Disclaimer »”.