Come realizzare delle maschere

tramite: O2O
Difficoltà: media
15

Introduzione

Se dobbiamo organizzare una festa di Carnevale, possiamo realizzare delle maschere in diversi modi, utilizzando svariati tipi di materiali tra cui il cartoncino, la cartapesta oppure il feltro. Si tratta di elaborazioni che richiedono un minimo di praticità nel taglio e nella colorazione, oltre che tanta fantasia. Nei passi successivi di questa guida, vediamo dunque come realizzare delle maschere con i suddetti materiali.

25

Occorrente

  • Cartoncino Bristol
  • Colori a tempera
  • Pastelli a cera
  • Elastico
  • Cartapesta
  • Feltro
  • Forbici
  • Paillettes
  • Colla
35

Se intendiamo risparmiare, possiamo utilizzare un cartoncino Bristol, su cui disegniamo la classica mascherina, magari raffigurante il viso di un gatto, corredata quindi di orecchie e baffi come descritto nella figura associata a questo passo. Una volta impostato il disegno, è sufficiente colorare la maschera di nero con pastelli a cera, ritagliarla e con la colla procedere alla posa di paillettes dorate o argentate sui contorni degli occhi. Alla fine la corrediamo di baffi con del filo in nylon, e un elastico per agganciarla intorno alla testa.

45

La cartapesta è un altro ottimo metodo per realizzare delle maschere, e nel contempo risparmiare; infatti, se prendiamo dei fogli di giornale (quotidiani), e li sminuzziamo in un recipiente di plastica, aggiungendovi della farina, possiamo ottenere questa classica struttura, che essendo ancora bagnata, modelliamo in base al diametro della nostra testa preventivamente rilevata con un metro da sarto. Anche una busta di plastica, può essere idonea per realizzare una maschera da modellare sulla nostra testa. Infatti, una volta solidificata, e aver praticato perfettamente i fori per il naso, la bocca e gli occhi, non ci resta che colorarla con delle tempere, e poi procedere alle finiture, quindi aggiungere a seconda dei casi capelli e baffi, e quant'altro può rivelarsi necessario in relazione alla tipologia di maschera che abbiamo deciso di realizzare.

Continua la lettura
55

Infine, come accennato in fase introduttiva, possiamo utilizzare anche del feltro, magari riciclato in casa per creare delle maschere molto eleganti, quindi adatte per un galà in stile veneziano. Questa tipologia di stoffa, opportunamente sagomata con delle forbici e rifinita con ago e filo, può diventare raffinata, e rappresentare diverse figure di animali come ad esempio un gatto o una volpe, del tipo illustrato in figura. Il feltro inoltre se di diversi colori, può ritornare utile per creare dei contrasti specifici, in base alla tipologia di maschera che abbiamo deciso di realizzare.

Potrebbe interessarti anche

Segnala contenuti non appropriati

Tipo di contenuto
Devi scegliere almeno una delle opzioni
Descrivi il problema
Devi inserire una descrizione del problema
Si è verificato un errore nel sistema. Riprova più tardi.
Verifica la tua identità
Devi verificare la tua identità
chiudi
Grazie per averci aiutato a migliorare la qualità dei nostri contenuti

Guide simili

Altri Hobby

Come fare maschere di carnevale last minute

Quando il Carnevale è alle porte, è sempre bello inventare nuove maschere e tanti nuovi modi per divertirsi con gli amici più cari, organizzando feste in maschera per grandi e piccini. Se però hai ricevuto un invito last minute ad una bella festa...
Altri Hobby

Come fare delle maschere indiane

Le maschere indiane o meglio, le maschere dei nativi americani, sono caratterizzate da una grande potenza comunicativa. I volti raffigurati, affascinanti e inquietanti allo stesso tempo, hanno tramandato fino a noi la loro cultura conservandone i valori...
Altri Hobby

10 modi per decorare le maschere nere

Se dovete partecipare a una qualsiasi festa in maschera, magari con poco preavviso e senza aver voglia di girare per negozi alla ricerca delle maschere più particolari e che possano attirare la nostra attenzione, potete optare per realizzare voi stessi...
Altri Hobby

Come decorare le maschere per i bambini

Carnevale è alle porte e non sapete quale costume scegliere? Allora questa guida è quello che fa per voi. Vedremo infatti come decorare le maschere per i bambini. Sarà un'esperienza divertente e coinvolgente da condividere con i vostri figli, che potranno...
Altri Hobby

Le maschere più gettonate di Halloween

Anche quest'anno ottobre volge al termine, e con novembre ormai alle porte arriva la tanto attesa festa di Halloween. Una notte dedicata all'horror, al terrore e al divertimento, condita con il classico ritornello "dolcetto o scherzetto?". Che siate grandi...
Altri Hobby

Come realizzare una maschera da clown

La maschera da clown, oltre ad essere un grande classico, si può realizzare facilmente anche in casa. Con un po' di fantasia e modificando davvero pochi dettagli, possiamo adattarla alle nostre esigenze, come feste a tema, feste in maschera, carnevale,...
Altri Hobby

Come realizzare accessori da supereroi

Se per il Carnevale o per altre feste in maschera intendiamo realizzare dei vestiti da supereroi, possiamo utilizzare come da tradizione la carta crespa oppure della stoffa magari riciclata, e del colore che meglio si adatta al costume del personaggio...
Altri Hobby

Come realizzare una maschera da gatta per Carnevale

Il Carnevale è una delle feste più amate dai bambini: frappe, castagnole, stelle filanti e coriandoli sono adorati da tutti, ma le vere protagoniste sono naturalmente le maschere. I più piccoli molto spesso vorrebbero mascherarsi dal loro supereroe...
I presenti contributi sono stati redatti dagli autori ivi menzionati a solo scopo informativo tramite l’utilizzo della piattaforma www.o2o.it e possono essere modificati dagli stessi in qualsiasi momento. Il sito web, www.o2o.it e Arnoldo Mondadori Editore S.p.A. (già Banzai Media S.r.l. fusa per incorporazione in Arnoldo Mondadori Editore S.p.A.), non garantiscono la veridicità, correttezza e completezza di tali contributi e, pertanto, non si assumono alcuna responsabilità in merito all’utilizzo delle informazioni ivi riportate. Per maggiori informazioni leggi il “Disclaimer »”.