Come Realizzare Delle Onde Di Patchwork A Carciofo

Di:
tramite: O2O
Difficoltà: facile
15

Introduzione

La tecnica del patchwork, consente di creare migliaia di decorazioni per la casa, per gli abiti e per qualsiasi altro oggetto d'arredamento. Dagli più di quindici anni la tecnica di lavorazione con il patchwork è diventata uno degli hobby più comuni soprattutto grazie alla sua versatilità e al fatto che si basa totalmente sul riciclo creativo di vecchi scampoli di tessuto. A tale proposito ecco una guida in cui spieghiamo come realizzare delle raffinate onde di patchwork a carciofo.

25

Occorrente

  • Stoffe
  • Forbici
  • Spilli
  • Sfere di polistirolo.
35

Prima di tutto abbiamo bisogno di procurarci una sfera in polistirolo oppure un uovo. La misura di può variare a seconda delle esigenze e della quantità di stoffa a disposizione. È possibile inoltre acquistarla in merceria o in qualsiasi negozio di bricolage e fai da te. Una volta che ci siamo procurati la sfera, possiamo dunque procedere con la selezione delle varie stoffe che, naturalmente, dipenderà esclusivamente dal nostro gusto e da ciò che effettivamente abbiamo a disposizione.

45

Per iniziare il lavoro, la prima cosa da fare consiste nel realizzare le cosiddette alette di stoffa ovvero comporre, una ad una, le varie onde che andranno poi a formare l'effetto carciofo una volta unite, accostate, sovrapposte e attaccate con gli spilli (o con della cola vinilica), alla sfera di polistirolo. Realizzarle è molto semplice; infatti, basta ritagliare prima di tutto pezzi rettangolari di stoffa e ripiegarli a metà in modo da ottenere un rettangolo con base più larga dell'altezza. A questo punto è sufficiente ripiegare i due angoli esterni superiori del rettangolo ottenuto in modo da farli poi incontrare al centro sino ad ottenere una nuova figura geometrica e precisamente un triangolo.

Continua la lettura
55

A questo punto possiamo cominciare a bloccare, con degli spilli da sarto sottili ogni singola aletta, partendo dalla parte più alta della sfera e facendo si che per ogni fila le alette stesse si accostino perfettamente e che quella sottostante vada invece a coprire un terzo della base dell'aletta della fila superiore. Gli spilli vanno comunque spinti a fondo in modo da farli scomparire completamente nella sfera di polistirolo. Continuando in questo modo la sfera risulterà completamente ricoperta di stoffa e con un simpaticissimo e sorprendente effetto a carciofo. Modificandola e alternandone magari i colori sarà addirittura possibile creare dei veri e propri disegni dall'effetto decorativo davvero senza eguali e che anche come regalo a parenti o amici non sono affatto male.

Potrebbe interessarti anche

Segnala contenuti non appropriati

Tipo di contenuto
Devi scegliere almeno una delle opzioni
Descrivi il problema
Devi inserire una descrizione del problema
Si è verificato un errore nel sistema. Riprova più tardi.
Verifica la tua identità
Devi verificare la tua identità
chiudi
Grazie per averci aiutato a migliorare la qualità dei nostri contenuti

Guide simili

Bricolage

Come Realizzare Le Piante Grasse Con La Tecnica Del Patchwork A Carciofo

In questa guida vedremo come realizzare le piante grasse utilizzando una tecnica che viene chiamata, tecnica del patchwork a carciofo. Vedremo dunque come realizzare in parte il cactus, ma soprattutto come realizzare il fico di india e anche il fiore...
Bricolage

Come Creare Il Cactus Con La Tecnica Del Patchwork A Carciofo

In questa guida vedremo come realizzare un cactus che si realizza un patchwork a carciofo. Questa tecnica viene usata molto spesso dagli esperti per la semplicità e l'utilità che si riesce a mettere anche negli oggetti creati con la stessa tecnica....
Bricolage

Come realizzare una tovaglietta con il patchwork

Il patchwork è un arte fantastica. Parliamo di una tecnica per gli appassionati del fai da te, che riesce ad assicurare risultati soddisfacenti e creativi. Tecnica che permette di riciclare vari materiali e lavorare spendendo poco, per non dire niente....
Bricolage

Come realizzare un patchwork a intaglio

Patchwork è un termine inglese formato da due vocaboli: "patch" che significa pezza e "work" lavoro. Quindi è un lavoro che si esegue con i ritagli di stoffa e che dà la possibilità di creare diversi oggetti. Il patchwork può essere eseguito con...
Bricolage

Come realizzare una scatola in patchwork

Da qualche anno a questa parte è impazzata la modo del fai da te, ossia della creazione di oggetti con le proprie mani. Esistono un'infinità di cosa che è possibile realizzare, tra queste vi è il patchwork su polistirolo. Quest'ultimo consiste essenzialmente...
Bricolage

Come realizzare decorazioni natalizie in patchwork

L'arte della decorazione con il patchwork è da secoli particolarmente cara ai popoli anglosassoni, specie quelli che vivono in zone rurali. La tecnica nello specifico, consiste nell'assemblare tra loro vari ritagli di stoffa di svariate tonalità e disegni,...
Bricolage

Come realizzare con il patchwork una cover per libri

Con la tecnica del patchwork, dall'inglese lavoro con pezze, è possibile realizzare tantissimi tipi di oggetti e complementi d'arredo, dalle forme colorate e originali. Questa tecnica consiste nel cucire insieme tanti pezzi di stoffe diverse, di solito...
Bricolage

Come realizzare delle uova di Pasqua patchwork

In questo articolo vogliamo aiutare tutti i nostri lettori, che sono dei veri e propri appassionati del metodo del bricolage, a capire come poter realizzare delle uova di Pasqua Patchwork. Grazie al metodo del fai da te, anche noi, saremo in grado di...
I presenti contributi sono stati redatti dagli autori ivi menzionati a solo scopo informativo tramite l’utilizzo della piattaforma www.o2o.it e possono essere modificati dagli stessi in qualsiasi momento. Il sito web, www.o2o.it e Arnoldo Mondadori Editore S.p.A. (già Banzai Media S.r.l. fusa per incorporazione in Arnoldo Mondadori Editore S.p.A.), non garantiscono la veridicità, correttezza e completezza di tali contributi e, pertanto, non si assumono alcuna responsabilità in merito all’utilizzo delle informazioni ivi riportate. Per maggiori informazioni leggi il “Disclaimer »”.