Come realizzare delle pattine con dei vecchi canovacci

tramite: O2O
Difficoltà: media
16

Introduzione

Generalmente Le pattine vengono utilizzate, oltre che per non sporcare il pavimento, per non rischiare di graffiarlo o segnarlo camminandoci sopra con delle normali scarpe; in particolare, il loro impiego è consigliato nel caso di pavimenti in parquet, molto delicati e soggetti facilmente a rovinarsi. In commercio esistono moltissimi tipi di pattine ma, con poca stoffa e, se vi intendete un po di cucito, è possibile ottenere delle comode pattine fai da te. Nella presente guida, a tal proposito, verrà spiegato in maniera semplice come realizzare le pattine riciclando dei vecchi canovacci, materiale inutilizzato, destinato a finire nella pattumiera.

26

Occorrente

  • 2 vecchi canovacci
  • un paio di forbici
  • ago e filo (oppure colla di buona qualità)
36

Per iniziare la realizzazione delle pattine munirsi di un paio di canovacci usati preferendo quelli in cotone piuttosto pesante in quanto garantiranno una maggiore resistenza all'usura. E dell'ovatta che servirà da imbottitura. Per misurare la quantità di stoffa necessaria sovrapporre una pattina o una pantofola, che già si possiede in casa, al canovaccio, per la misura e, fare dei segni con una matita; in alternativa può essere misurata con un metro la lunghezza della pianta del piede. In entrambi i casi dovranno essere aggiunti 3 o 4 centimetri, il calcolo della stoffa per le cuciture.

46

A questo punto tagliare la stoffa, sarà sufficiente tagliare due rettangoli di stoffa. La cosa importante è che la lunghezza sia quella determinata in precedenza. Prendere in mano un altro canovaccio e ricavare dalla sua superficie 2 fasce, che verranno cucite sopra alle pattine. Non dimenticate di stendere tra un rettangolo e l'altro l'ovatta. Cucire il bordo esterno delle pattine con ago e filo in modo da renderlo più resistente, evitando che si sfilacci dopo pochi utilizzi; per rifinire l'intero perimetro utilizzare lo sbieco che, andrà cucito accuratamente con la macchina da cucire.

Continua la lettura
56

Attaccare queste ultime alle pattine, sempre ricorrendo ad ago e filo oppure utilizzando della colla a caldo o a presa rapida; entrambi i metodi sono veloci e molto pratici anche se, nel caso della colla, la scelta dovrà ricadere su una colla di ottima qualità, per evitare che la fascia possa scollarsi a causa della pressione esercitata dal movimento dei piedi durante il lavaggio. Oltre ad usare dei canovacci, per creare delle pattine possono essere impiegati altri scampoli di tessuto; evitare, però, di utilizzare materiali che risultino troppo scivolosi, oppure attaccare sotto alla pattina uno strato di tessuto più ruvido, che permetterà di avere più aderenza sui pavimenti di casa.

66

Consigli

Potrebbe interessarti anche

Segnala contenuti non appropriati

Tipo di contenuto
Devi scegliere almeno una delle opzioni
Descrivi il problema
Devi inserire una descrizione del problema
Si è verificato un errore nel sistema. Riprova più tardi.
Verifica la tua identità
Devi verificare la tua identità
chiudi
Grazie per averci aiutato a migliorare la qualità dei nostri contenuti

Guide simili

Casa

Come lucidare il gres porcellanato

Qualche tempo fa i pavimenti venivano piastrellati con il cotto, la pietra, il marmo. Questi materiali erano durevoli, ma diventavano opachi con un semplice calpestio. Per questo motivo si doveva passare la cera per renderli lucidi. Per il cotto era possibile...
Bricolage

Come Utilizzare Oggetti Considerati Inutili

Il riciclo creativo di oggetti è un hobby davvero utile perché oltre a dar libero sfogo alla nostra fantasia e alla nostra creatività, permette di dare nuova vita ad oggetti altrimenti destinati alla spazzatura riducendo così i rifiuti e dando una...
Cucito

Come Fare I Canovacci Della Settimana

In cucina conserviamo diversi tipi di canovacci ricamati. Su ciascuno di essi troviamo vari tipi di disegni e scritte inerenti ai lavori domestici che si svolgono normalmente durante la settimana. Le scritte sui canovacci si realizzano con la tecninca...
Altri Hobby

Come realizzare federe con canovacci

Chi l'avrebbe mai detto che si possono realizzare federe per cuscini utilizzando dei semplici canovacci? Eppure il fai da te ha una semplice regola: creare cose utilizzando oggetti impensabili. Tutti possediamo degli strofinacci in cucina, e molti rimangono...
Cucito

Come Fare Una Tovaglia Con I Canovacci

Capita spesso di ritrovarsi per casa un numero spropositato di canovacci e tovaglioli in stoffa inutilizzati e quindi destinati a restare per lungo tempo in qualche cassetto della credenza. In questa guida ti fornirò quindi una serie di idee e consigli...
Bricolage

Come fare una palla di vetro con la neve

Quando ci rechiamo in vacanza in una città diversa dalla nostra, la prima cosa che ci viene in mente è comprare un souvenir. Tra calamite, campanelle, canovacci colorati e cartoline spicca un ricordino davvero bello da vedere, ovvero la classica pallina...
Casa

Come ricamare gli strofinacci

Ricamare gli strofinacci da cucina è un progetto adatto per iniziare a imparare questa antica arte. È possibile creare un disegno da soli o copiare da una qualsiasi fonte, ed utilizzare un disegno semplice, o se preferite, più complesso. Gli strofinacci...
Cucito

Come ricamare un asciugapiatti in cotone

All'interno di questa guida, andremo a vedere come andare a ricamare un asciugapiatti in cotone. In casa, avendo dei semplici strofinacci di cotone e si vogliono abbellire a punto e croce, con disegni di simpatici animali, fiori, con della frutta o verdura,...
I presenti contributi sono stati redatti dagli autori ivi menzionati a solo scopo informativo tramite l’utilizzo della piattaforma www.o2o.it e possono essere modificati dagli stessi in qualsiasi momento. Il sito web, www.o2o.it e Arnoldo Mondadori Editore S.p.A. (già Banzai Media S.r.l. fusa per incorporazione in Arnoldo Mondadori Editore S.p.A.), non garantiscono la veridicità, correttezza e completezza di tali contributi e, pertanto, non si assumono alcuna responsabilità in merito all’utilizzo delle informazioni ivi riportate. Per maggiori informazioni leggi il “Disclaimer »”.