Come realizzare i colori acrilici

Tramite: O2O
Difficoltà: media
17

Introduzione

Chi appassionato di modellismo o decoupage utilizza spesso colori acrili per i propri lavori. In commercio è possibile trovarne di diverse marche e a costi più o meno accessibili, ma alle volte è possibile anche crearseli per conto proprio, risparmiando qualche soldo.
Potrete realizzare tutte le gradazioni di colore che preferite, basterà utilizzare diversi pigmenti, ci vorrà davvero poco se seguirete le istruzioni che seguiranno, replicando il processo ogni volta che vorrete.
In questa guida vi verrà illustrata la procedura necessaria per realizzare colori acrilici, utilizzati per molteplici usi. Si possono usare su più superfici di diverso tipo ed hanno il vantaggio che una volta applicati si asciugano in breve tempo (circa mezz’ora) per poi rimanere indelebili. I pigmenti acrilici sono colori simili alla tempera ed hanno più o meno le stesse prestazioni, ma con effetti coloristici di brillantezza molto più marcati. Hanno la proprietà di essiccarsi con una velocità estrema, si rendono agevolmente amalgamabili anche con il pennello dal pelo più tenero e possono essere diluiti con acqua. In relazione a quest'ultima comodissima proprietà, occorre fare attenzione a non esagerare, per non rischiare di ridurre la luminosità, la solidità e la stabilità del colore; è preferibile fare quest'operazione con il "medio" che si trova in commercio, quello cioè che serve per la preparazione industriale del colore. In questo caso, il colore asciutto ha tutte le caratteristiche della pittura allo stato originale, meno che la trasparenza, quella magari, che ha portato il pittore a compiere tale operazione. Vediamo quindi come realizzare i nostri primi colori acrilici utilizzando materiali a nostra disposizione o facilmente reperibili in qualsiasi negozio d'arte.

27

Occorrente

  • pigmenti in polvere
  • legante acrilico
37

Procurarsi i materiali occorrenti.

Il primo passo da eseguire è quello di procurarsi tutto l'occorrente. Vi serviranno dei pigmenti in polvere (sostanza utilizzata per cambiare colore ad un materiale) trovabile facilmente in qualsiasi ferramenta specializzata in colori o anche in negozi d'arte specializzati. Il prezzo di questi pigmenti solitamente varia a seconda del colore che si vuole utilizzare, ma anche dalla qualità del prodotto. Una volta reperito il pigmento di polvere che si vuole bisogna procurarsi un legante acrilico, che può essere di vario tipo.

47

Scegliere il legante acrilico

Il miglior legante è l’emulsione acrilica, oppure il primal: sono sostanze che si possono trovare facilmente nei negozi più specializzati e forniti. Nel caso in cui non doveste trovare questi leganti, si può comunque utilizzare della colla vinilica (la quale veniva utilizzata nel famoso programma televisivo "Art Attack") che ha ugualmente nelle sue proprietà un legante acrilico. Il prossimo passo è la procedura, in questa procedura basta unire per bene i due ingredienti fino a quando non si otterrà una sostanza cremosa, operazione comunque non troppo difficile, ma che ha bisogno comunque della giusta attenzione per non commettere errori ma soprattutto per non rischiare di intossicarsi con queste sostanze chimiche.

Continua la lettura
57

Mescolare il legante con i pigmenti

A questo punto accertatevi di mescolare bene pigmento e legante per eliminare tutti i grumi facendo attenzione a non aggiungere dell'acqua. Continuare a mescolare affinché diventi come una crema vellutata. Di solito ogni pigmento ha una capacità di assorbire diversa dell’altro, come per la terra che per assorbire necessita di più legante. Quando avrete finito di preparare il colore, sistematelo in dei vasetti o contenitori chiusi ermeticamente, che poi aprirete solo al momento dell’uso.
Conservate bene i colori per evitare che si secchino, sprecando così molto del materiale prezioso.

67

Conservare i colori

Ora avrete realizzato i vostri colori acrilici, fondamentale è chiudere per bene i contenitori, così che il colore non secchi, se non leggermente la superficie che comunque è a contatto con l'aria interna del contenitore. Quindi ora potete utilizzare i vostri colori acrilici come preferite, il mio consiglio è di provare a cambiare gli ingredienti per la preparazione di questi, cioè di cambiare marca dei pigmenti in polvere o cambiare legante acrilico, in modo da trovare la combinazione che più preferite e che più si adatta all'utilizzo che ne fate.
La realizzazione di un colore acrilico per conto proprio non è poi così difficile, una volta procurati i materiali giusti e seguito i consigli di questa guida, avrete dei colori adatti alle vostre esigenze, che utilizzerete per i vostri lavori, di qualsiasi genere si tratti. Vi auguro buon lavoro.

Potrebbe interessarti anche

Segnala contenuti non appropriati

Tipo di contenuto
Devi scegliere almeno una delle opzioni
Descrivi il problema
Devi inserire una descrizione del problema
Si è verificato un errore nel sistema. Riprova più tardi.
Verifica la tua identità
Devi verificare la tua identità
chiudi
Grazie per averci aiutato a migliorare la qualità dei nostri contenuti

Guide simili

Bricolage

Come utilizzare i colori acrilici

Dedicarsi ad un hobby è sempre uno dei modi migliori per scaricare la tensione accumulata durante la giornata o per dare spazio alle proprie capacità. Tra gli hobby più rilassanti c'è di sicuro quello della pittura. Dipinge ci consente di mettere...
Bricolage

Come trattare il legno da dipingere con i colori acrilici

Il legno è un materiale molto pregiato, che necessita però di una costante manutenzione per mantenerlo in buon condizioni nel corso tempo. Possono essere eseguite diverse tipologie di lavorazioni sul legno. In questa guida ci focalizzeremo maggiormente...
Bricolage

Come creare un quadro con cartone e colori

L'arte è in tutti noi, solo che a volte ci freniamo. Materiali, scuole, tempo, tutto sembra remare contro la nostra naturale voglia di esprimerci. Eppure è facile, addirittura naturale darsi sfogo. Per fare un bel quadro che illumini una stanza servono...
Bricolage

Come fare un graffito con i colori a cera

Esistono numerose tecniche pittoriche che è possibile adottare per realizzare un'opera d'arte. A tal proposito, il graffito è uno tra quelli. I graffiti più antichi sono stati rinvenuti in alcune grotte francesi raffiguranti scene di caccia e risalenti...
Bricolage

Come ottenere il verde acqua con i colori a tempera

In ordine di tempo, la pittura a tempera ha preceduto quella ad olio come mezzo di verniciatura professionale ed artistico. Le caratteristiche di questo tipo di pittura sono uniche: è in grado di creare un effetto luminoso, lineare e non piatto ed uniforme...
Bricolage

Come Fissare I Colori Usati Per La Decorazione Della Ceramica

La decorazione su ceramica, si sa, è un'operazione difficile che richiede buona manualità e grande senso estetico per realizzare lavori gradevoli ed originali.Una volta decorati, però, gli oggetti, per poter matenere inalterata nel tempo la loro bellezza,...
Bricolage

Come usare i colori ad olio sul legno

Dipingere sul legno è una vera e propria arte. Il legno è un materiale vivo. Infatti subisce variazioni da parte dell'acqua e degli altri fattori atmosferici. Si dilata e si restringe nelle varie stagioni o con i vari fattori che lo influenzano. Per...
Bricolage

Come fare colori commestibili per bambini

Essere bambini è una fase meravigliosa della vita. È quella in cui abbiamo tutto da scoprire. Migliaia di cose per cui sorprenderci ed esaltarci. Essere bambini significa tanti giochi e tanti colori. E colorare è una delle attività che i bambini amano...
I presenti contributi sono stati redatti dagli autori ivi menzionati a solo scopo informativo tramite l’utilizzo della piattaforma www.o2o.it e possono essere modificati dagli stessi in qualsiasi momento. Il sito web, www.o2o.it e Arnoldo Mondadori Editore S.p.A. (già Banzai Media S.r.l. fusa per incorporazione in Arnoldo Mondadori Editore S.p.A.), non garantiscono la veridicità, correttezza e completezza di tali contributi e, pertanto, non si assumono alcuna responsabilità in merito all’utilizzo delle informazioni ivi riportate. Per maggiori informazioni leggi il “Disclaimer »”.