Come realizzare il negativo di un'opera in argilla

Tramite: O2O
Difficoltà: facile
16

Introduzione

È da molti anni che i vasai utilizzano degli stampi sia per la formazione, che per la decorazione di un'opera in argilla; gli stampi, molto spesso vengono creati contemporaneamente. Se scegliamo di utilizzare stampi con le lastre di argilla, potremo creare pezzi uniformi che consentiranno di farci risparmiare tempo sulle decorazioni superficiali. La maggior parte degli stampi sono realizzati da quattro parti: un fondo, due lati e un pezzo superiore usato come serbatoio o slittamento della colata. Prima di fare uno stampo, è consigliato crearsi un prototipo e tracciare delle linee di cucitura con un pennarello nero; successivamente, bisognerà incorporare il modulo in un blocco di argilla fino alle linee di cucitura che delimiteranno la prima sezione dello stampo. Ecco come realizzare correttamente il negativo di un'opera in argilla.

26

Occorrente

  • gesso
  • scatola
  • pennello
36

La prima cosa che dobbiamo fare per creare il negativo di un'opera in argilla, sarà quella di realizzare l'impasto per il gesso, in modo che sia compatto ed omogeneo. Dopo averlo realizzato, lo dobbiamo versare lentamente sull'opera di argilla originale. Dobbiamo raccomandarci che durante tutto questo passaggio, è bene evitare di creare delle antiestetiche bolle d'aria. Con l'aiuto di un pennello, dobbiamo poi distribuire su tutta la superficie, il gesso che abbiamo appena versato nella scatola.

46

Riempiamo per bene ed in modo perfetto, la scatola fino a quando non siamo riusciti a raggiungere uno spessore di circa alcuni centimetri, sopra l'oggetto di argilla coperto. Noteremo subito che a questo punto, quando il tutto sarà perfettamente allineato, il gesso comincerà ad indurirsi. Non muoviamo per alcun motivo la scatola e cerchiamo anzi di liberare lo stampo solo quando il gesso si sarà raffreddato completamente.

Continua la lettura
56

Ricordiamo anche che il tempo di asciugatura non è sempre lo stesso, ma può variare in base alle quantità di materiale ed anche in base alle condizioni del tempo. Il tempo di asciugatura varia anche di molto a seconda della qualità del gesso, della grandezza del pezzo e dell'umidità presente nell'ambiente in cui stiamo effettuando il nostro bel lavoro fai da te, Per accelerare il processo di asciugatura del nostro oggetto in argilla, non dobbiamo far altro che usare una fonte di calore, che però dovrà essere non eccessivamente forte, perché nel caso lo fosse, finirebbe per sgretolare tutto il gesso, rendendo vano il nostro lavoro e rovinando la nostra opera.

Potrebbe interessarti anche

Segnala contenuti non appropriati

Tipo di contenuto
Devi scegliere almeno una delle opzioni
Descrivi il problema
Devi inserire una descrizione del problema
Si è verificato un errore nel sistema. Riprova più tardi.
Verifica la tua identità
Devi verificare la tua identità
chiudi
Grazie per averci aiutato a migliorare la qualità dei nostri contenuti

Guide simili

Bricolage

Come Realizzare Lo Stampo Composto Per L'Argilla

Lo stampo come si evince dal nome stesso, è un manufatto che consente di duplicare diversi oggetti senza peraltro rovinarli. Ovviamente per ottenere questa particolare condizione è necessario usare l'argilla, che va opportunamente compattata seguendo...
Bricolage

Come Realizzare Una Statuetta In Argilla

L'argilla è stato uno dei primi materiali utilizzati dall'uomo nell'ambito delle sculture e, grazie alla sua malleabilità, risulta ancora oggi uno dei materiali preferiti per questo tipo di applicazione. Per realizzare una statuetta in argilla non è...
Bricolage

Come realizzare una sfera di argilla

Quando si inizia a imparare come si usa l'argilla, una delle prime cose che solitamente si desidera creare è una palla, che sia perfettamente sferica. Mentre i bambini, nel momento in cui acquistano familiarità con questo materiale gommoso e trattabile,...
Bricolage

Come realizzare un bassorilievo con l'argilla

Il bassorilievo è una particolare tecnica scultorea caratterizzata dal fatto che le figure che lo compongono sono sopraelevate rispetto allo sfondo, ma non ne sono staccate. Storicamente questa tecnica sia stato principalmente utilizzata per il bronzo...
Bricolage

Come realizzare l'argilla refrattaria

L'Argilla è un sedimento ottenuto dall'alterazione di rocce. L'Argilla è composta principalmente da allumino-silicati. È un materiale altamente malleabile se idratata e adatta ad essere lavorata. Dopo un intenso riscaldamento diventa permanentemente...
Bricolage

Come Realizzare Lavori In Rilievo Sull'Argilla

La modellazione è un'attività artistica incentrata sull'uso delle mani. Esistono moltissimi utensili per lavorare l'argilla: taglierini, spugne, pennelli, fili d'acciaio, stecche di legno e così via. Insieme a questi si possono usare anche alcuni oggetti...
Bricolage

Come realizzare un vaso con l'argilla

L'argilla è un sedimento fine costituito da silicati ed alluminio. Ma complessivamente tutti i minerali che la compongono sono definiti minerali argillosi. Grazie a questi, l'argilla ha la capacità di assorbire l'acqua e di fissare cationi. Tutto ciò...
Bricolage

Come Realizzare Un Piatto Di Argilla

Se siete degli appassionati del fai-da-te, sempre alla ricerca di nuove idee da realizzare con le vostre mani, oppure, più semplicemente, vi piace il materiale dell'argilla e siete interessati alla sua lavorazione, la seguente guida farà certamente...
I presenti contributi sono stati redatti dagli autori ivi menzionati a solo scopo informativo tramite l’utilizzo della piattaforma www.o2o.it e possono essere modificati dagli stessi in qualsiasi momento. Il sito web, www.o2o.it e Arnoldo Mondadori Editore S.p.A. (già Banzai Media S.r.l. fusa per incorporazione in Arnoldo Mondadori Editore S.p.A.), non garantiscono la veridicità, correttezza e completezza di tali contributi e, pertanto, non si assumono alcuna responsabilità in merito all’utilizzo delle informazioni ivi riportate. Per maggiori informazioni leggi il “Disclaimer »”.