Come realizzare il nodo collo mezzo marinaio

Tramite: O2O
Difficoltà: facile
17

Introduzione

Il nodo che impareremo a realizzare attraverso l'attenta lettura della presente guida viene denominato "nodo collo mezzo marinaio". Esso appartiene al sottogruppo dei nodi marinai composto solitamente da dieci nodi differenti tra loro.
Rispetto alle ulteriori tipologie di nodi, il "nodo collo mezzo marinaio" possiede caratteristiche diverse, tra cui:
- l'elevata resistenza e particolarità;
- la semplicità nell'esecuzione.
Questo tipo di nodo risulta anche scorsoio, nel senso che si potrà spostare manualmente in funzione delle esigenze personali. Esso risulta dunque molto funzionale a svariati impieghi, come ad esempio l'opportunità di adoperarlo sulle corde e sulle sartie. Quest'ultime rappresentano gli obiettivi per i quali viene essenzialmente creato il "nodo collo mezzo marinaio". Vediamo nei passaggi successivi la procedura che bisogna seguire per realizzare al meglio questo genere di nodo particolare. Buon lavoro!!!

27

Occorrente

  • Corda resistente dal diametro adeguato
37

Innanzitutto, per riuscire a realizzare il "nodo collo mezzo marinaio", facciamo un semplice cappio della misura che desideriamo. Adesso prendiamo la cima e lasciamola scorrere. Facciamola passare dapprima intorno e poi dentro il cappio raggiunto da dietro.
Successivamente, dobbiamo prima incrociare e dopo bloccare il giro precedente. Facciamo questo lavoro eseguendo un avvolgimento con la cima corrente.

47

Dopo che avremo seguito tutte le istruzioni riportate nel passaggio antecedente, dobbiamo far passare la cima corrente attraverso il cappio e avvolgerla mediante la parte dormiente. In poche parole, quest'ultima è l'oggetto che rimane sempre bloccato durante il processo.
Dopodichè, è necessario passare alla formazione di due giri con la cima corrente e la parte dormiente. Questo affinché siano sovrapposti diagonalmente all'avvolgimento iniziale.

Continua la lettura
57

A questo punto dell'esecuzione di tale lavoro, dovremo passare a condurre la cima corrente fuori dal cappio da sinistra verso destra e dal lato opposto alla parte dormiente. Il significato di quest'ultimo termine lo conosciamo già, in quanto spiegato nel passaggio antecedente.
Per continuare nella realizzazione di questo tipo di nodo, si dovrà realizzare un mezzo collo intorno alla parte dormiente della corda resistente dal diametro appropriato. Questo mezzo collo andrà serrato in maniera che giaccia di fianco all'altro avvolgimento. Se avremo compiuto il nostro dovere, il "nodo collo mezzo marinaio" risulterà certamente ottimale.

67

Guarda il video

77

Consigli

Non dimenticare mai:
  • Usa sempre delle corde resistenti che abbiano un diametro appropriato al peso dell'oggetto.
Alcuni link che potrebbero esserti utili:

Potrebbe interessarti anche

Segnala contenuti non appropriati

Tipo di contenuto
Devi scegliere almeno una delle opzioni
Descrivi il problema
Devi inserire una descrizione del problema
Si è verificato un errore nel sistema. Riprova più tardi.
Segnala il video che ritieni inappropriato
Devi selezionare il video che desideri segnalare
Verifica la tua identità
Devi verificare la tua identità
chiudi
Grazie per averci aiutato a migliorare la qualità dei nostri contenuti

Guide simili

Bricolage

Come fare un nodo quadro

I nodi sono presenti in numerose culture, nell'arte, nell'architettura, in pittura e persino in antiche incisioni. Anticamente si considerava il nodo un simbolo con magici poteri, capace di proteggere dal male o addirittura di legare indissolubilmente...
Bricolage

Come chiudere i palloncini senza fare il nodo

Oggigiorno la creatività e i tempi di svago richiedono modi sempre nuovi di intrattenere per evitare di terminare sul nascere. Non importa che età si ha, che sia un viaggio o una festa per bambini la creatività e alcune idee originali e ricercate possono...
Bricolage

Come Fare I Sette Nodi Fondamentali

I nodi sono degli avvolgimenti molto particolari con la corda, che andrà collegata a vari oggetti oppure ad un'altra corda. Si potrà ottenere il nodo ripiegandolo, ed anche avvolgendolo usando tecniche particolari, in base al nodo che deciderete di...
Bricolage

Come realizzare i principali nodi del macramè

Il macramè è una tecnica di origine araba che consiste nell'intrecciare i nodi con finalità decorative. Attraverso questo tipo di lavoro si possono realizzare dei merletti intrecciati, delle orlature preziose per asciugamani, degli abbassamenti di...
Bricolage

Come realizzare una collana con materiali riciclati

Il riciclo di materiali di recupero per la realizzazione di oggetti creativi rappresenta senza dubbio un piccolo contributo dato da ognuno per la salvaguardia dell'ambiente. Con un po' di fantasia, infatti, è possibile ideare dei gioielli molto particolari,...
Bricolage

Come realizzare il paglietto lungo

Il paglietto lungo è un particolare nodo, detto in origine anche paglietto allungabile, per via della sua lunghezza variabile. In linea teorica, si potrebbe, con pazienza e materiali infiniti, annodare all'infinito. In questa guida daremo dei consigli...
Bricolage

Come realizzare varie forme con i palloncini

I palloncini con i loro mille colori sono la vera anima di una festa. Se compriamo poi gli slim ball (cioè quei palloncini lunghi e stretti) possiamo creare davvero varie forme, divertenti e particolari. In ogni festa che si rispetti, come anche nel...
Bricolage

Come realizzare numeri e lettere dell'alfabeto scubidù

Chi di noi non aveva applicato sul proprio zainetto della scuola o su un telefonino uno scubidù? Per chi magari non sa di cosa parlo (e di certo non intendo il famoso cane dei cartoni animati), c'è poco da sapere: si tratta di semplici fili colorati...
I presenti contributi sono stati redatti dagli autori ivi menzionati a solo scopo informativo tramite l’utilizzo della piattaforma www.o2o.it e possono essere modificati dagli stessi in qualsiasi momento. Il sito web, www.o2o.it e Arnoldo Mondadori Editore S.p.A. (già Banzai Media S.r.l. fusa per incorporazione in Arnoldo Mondadori Editore S.p.A.), non garantiscono la veridicità, correttezza e completezza di tali contributi e, pertanto, non si assumono alcuna responsabilità in merito all’utilizzo delle informazioni ivi riportate. Per maggiori informazioni leggi il “Disclaimer »”.