Come Realizzare Il Prusik Francese

tramite: O2O
Difficoltà: facile
17

Introduzione

Il prusik francese, per chi non lo conoscesse, è un particolare nodo autobloccante molto usato nella scalata, nell'alpinismo, in speleologia, per il salvataggio e dagli arboristi, con l'imbracatura per arrampicarsi sugli alberi. Generalmente l'annodatura avviene attorno ad una corda e poi, scivolando su di essa ha facoltà di scendere e salire agevolmente. Tuttavia il prusik assieme al "Distel", vengono definiti nodi a SISTEMA CHIUSO, in quanto entrambe le estremità del cordino sono legate all'imbrago. È molto sicuro e offre parecchi vantaggi. Non reca problemi sostanziali alla corda se si scende lentamente. Il prusik francese meccanico, però, può causare seri danni dovuti all'attrito. Inoltre, non è efficace quando la fune si congela o si bagna. Ribadiamo che p un nodo abbastanza semplice da formare e non richiede particolari doti. Continuando nella lettura di questo interessante articolo scoprirete come poter realizzare il prusik francese.

27

Occorrente

  • una corda tubolare di 25 mm
  • un moschettone
  • una fume
37

Innanzitutto cominciamo col dire che per poter realizzare un prusik francese in modo corretto, bisogna avere a disposizione una corda tubolare di venticinque millimetri. Successivamente, detta corda va piegata ad occhiello e, fatta passare attorno la fune. Questa è la classica procedura base. Successivamente, le due estremità della corda vanno posizionate lungo la fune principale e, sovrapposte.

47

Il lavoro continua facendo passare le cime dietro la fune. In pratica, bisogna fare in modo che le estremità stiano sotto. Quindi, le cime si portano davanti incrociandole in maniera alternata. A questo punto, si procede completando con una serie di avvolgimenti in sequenza, attorno alla corda: sopra, sotto e sopra. Man mano che si eseguono, bisogna fare molta attenzione a lasciare meno spazio possibile tra un avvolgimento e l'altro. Sarà sufficiente realizzare tra gli otto ed i dieci avvolgimenti massimo.

Continua la lettura
57

Infine, per facilitare l'aggancio del moschettone, prestando molta attenzione si dovranno realizzare due cappi alle due estremità della fune. Il prusik francese ha parecchi vantaggi, in quanto non implica parecchio tempo, quindi ideale per il salvataggio. Indispensabile agli arboristi, è utile per uno spostamento agevole sull'albero, evitando così il pericolo di cadere. Purtroppo però, non può rivelarsi efficace quando la corda è bagnata o peggio congelata. In queste particolari condizioni, infatti, non si crea attrito e la fune non scorre. Inoltre, un altro aspetto poco felice, è che con un peso eccessivo il nodo tenderà a restringersi e diventerà difficile da sciogliere.

67

Guarda il video

77

Consigli

Non dimenticare mai:
  • Stringete bene gli avvolgimenti man mano che vanno eseguiti.
  • Attenzione alla corda bagnata o congelata
Alcuni link che potrebbero esserti utili:

Potrebbe interessarti anche

Segnala contenuti non appropriati

Tipo di contenuto
Devi scegliere almeno una delle opzioni
Descrivi il problema
Devi inserire una descrizione del problema
Si è verificato un errore nel sistema. Riprova più tardi.
Segnala il video che ritieni inappropriato
Devi selezionare il video che desideri segnalare
Verifica la tua identità
Devi verificare la tua identità
chiudi
Grazie per averci aiutato a migliorare la qualità dei nostri contenuti

Guide simili

Altri Hobby

7 modi per realizzare un piattino portaoggetti

Siete disordinati? Siete pieni di piccoli oggetti che perdete per la casa? Allora avete assolutamente bisogno di realizzare un piattino portaoggetti! Sono degli arredi semplici da realizzare. Per farli potete usare anche materiali di riciclo! Ma vediamo...
Altri Hobby

Carnevale: come realizzare denti da vampiro

A Carnevale nasce lo spirito del travestimento, ci sono feste in maschera ovunque e feste di paese. Molti amano realizzare i vestiti e d i travestimenti di Carnevale da soli. Oltre all'aspetto generale è necessario dedicarsi al trucco e agli accessori...
Altri Hobby

Come realizzare un biglietto a forma di margherita

Realizzare dei biglietti d'auguri a mano non è sicuramente un'operazione semplice anche se, alla fine, potrete ottenere un lavoro unico ed originale. Una forma molto ricercata è quella della margherita: delicata e fine, questo fiore si presta a qualsiasi...
Altri Hobby

Come realizzare degli origami 3d

Esistono innumerevoli tipi di hobby, molti dei quali usati per creare delle vere e proprie opere d'arte, come gli origami. Questi ultimi sono dei divertentissimi passatempi che consistono nel realizzare delle forme tramite fogli di carta, ottenute piegandole...
Altri Hobby

Come realizzare una sciarpa con lana cardata

Realizzare una sciarpa con la lana cardata, è possibile grazie alla lavorazione all'uncinetto. Questo tipo di sciarpa può essere realizzato grazie alla tecnica a filet. La lavorazione è molto semplice, basta seguire alla lettera le istruzioni riportate...
Altri Hobby

Come realizzare un anello con gli elastici

Moltissime persone hanno la mania degli elastici, e gli elastici ultimamente stanno andando di moda. Con gli elastici si possono realizzare qualsiasi tipologia di oggetto o di gadget. Ci sono persone che si impegnano per realizzare una collana, un braccialetto...
Altri Hobby

Come realizzare una scarpiera in cartongesso

In questo articolo abbiamo deciso di proporre un argomento veramente interessante e nello specifico vogliamo aiutarvi a capire come poter realizzare una scarpiera in cartongesso, con le proprie mani e grazie alle proprie fantasie e voglia di fare, grazie...
Altri Hobby

Come realizzare un gatto fermaporta

Tra i numerosi oggetti che possiamo realizzare con il fai da te, ce ne sono alcuni molto belli e particolari che spesso vengono tenuti in scarsa considerazione, ad esempio i fermaporta. Con creatività e con fantasia è infatti possibile creare degli...
I presenti contributi sono stati redatti dagli autori ivi menzionati a solo scopo informativo tramite l’utilizzo della piattaforma www.o2o.it e possono essere modificati dagli stessi in qualsiasi momento. Il sito web, www.o2o.it e Arnoldo Mondadori Editore S.p.A. (già Banzai Media S.r.l. fusa per incorporazione in Arnoldo Mondadori Editore S.p.A.), non garantiscono la veridicità, correttezza e completezza di tali contributi e, pertanto, non si assumono alcuna responsabilità in merito all’utilizzo delle informazioni ivi riportate. Per maggiori informazioni leggi il “Disclaimer »”.