Come realizzare il ricamo a intaglio

Tramite: O2O
Difficoltà: facile
17

Introduzione

Il ricamo è un'arte molto antica che si tramanda di generazione in generazione. Il ricamo ad intaglio è una particolare tecnica conosciuta anche con il nome di "Guipure" e rappresenta sicuramente il ricamo per eccellenza. Si tratta di un'arte diventata molto popolare tra il XVI e il XVII secolo, ed ancora oggi continua ad essere di gran moda. Il lavoro viene eseguito tono su tono, su tessuti di lino bianco con fili di ricamo bianchi o con lini di colore avorio e fili di ricamo avorio: il ricamo a intaglio è utilizzato per decorare sia la biancheria per la casa che gli indumenti. Nacque inizialmente per imitare i meravigliosi capolavori veneziani, merletti e ricami molto pregiati eseguiti dalle donne per impreziosire la biancheria delle nobili signore della società. Questo tipo di ricamo, risultò in quel periodo accessibile anche al medio e basso ceto perché meno costoso rispetto alle trine veneziane, che si erano diffuse in tutta Europa intorno all'Ottocento. Se avete voglia di imparare, questa guida vi insegnerà come realizzare il ricamo a intaglio.

27

Occorrente

  • ago
  • filo
  • stoffa di lino o cotone molto compatta
  • forbicine
37

Il materiale

Per l'esecuzione di questo ricamo sono necessari oltre all'ago da ricamo, di spessore proporzionato a quello del filato e sempre a punta aguzza, forbicine affilate diritte e ricurve. Il telaio non è necessario, ma si può stendere una carta cerata sotto il tessuto in modo che, aderendo leggermente alla carta, questo possa restare più teso. Il primo passo per effettuare il ricamo, è quello di riportare il disegno sulla stoffa: una volta effettuata questa operazione, si procede a delimitare il contorno del motivo a punto filza; i punti devono essere eseguiti in modo regolare per avere un risultato finale uniforme e omogeneo.

47

Il movimento

Man mano che si procede nel lavoro, se si incontra una barretta dei punti a filza realizzati precedentemente, si lancia il filo sul lato opposto fermandolo con un piccolo punto. Si ripete poi questo movimento in modo alternato per tre volte, ottenendo tre fili ben tesi.

Continua la lettura
57

Il punto festone

A questo punto, occorre ricoprire i fili lanciati con il punto festone e proseguire con il punto filza lungo i contorni fino ad incontrare la barretta successiva. Il punto festone, è il punto più importante che è necessario conoscere per realizzare il ricamo ad intaglio: esso serve per eseguire bordi decorativi e contorni e deve essere eseguito con punti molto fitti e compatti fra loro, in modo che il lavoro risulti ben consistente ai bordi. Per terminare il ricamo è ora necessario tagliare con molta cura il tessuto sottostante le barrette e lungo la costina del punto festone: è importante fare attenzione che la costina del punto festone, si trovi sempre rivolta verso la parte di tessuto da tagliare.

67

Guarda il video

Potrebbe interessarti anche

Segnala contenuti non appropriati

Tipo di contenuto
Devi scegliere almeno una delle opzioni
Descrivi il problema
Devi inserire una descrizione del problema
Si è verificato un errore nel sistema. Riprova più tardi.
Segnala il video che ritieni inappropriato
Devi selezionare il video che desideri segnalare
Verifica la tua identità
Devi verificare la tua identità
chiudi
Grazie per averci aiutato a migliorare la qualità dei nostri contenuti

Guide simili

Cucito

Come ricamare gli asciugamani ad intaglio

Tra le splendide arti manuali, squisitamente femminili, del cucito e del ricamo, una delle tecniche decisamente più antiche, eleganti e raffinate è quella del ricamo ad intaglio. Gli asciugamani ricamati e finemente intagliati attraverso la tecnica...
Cucito

Come realizzare un ricamo a punto catenella

Se siete appassionati di un hobby per eccellenza ovvero il ricamo, il punto croce, l'uncinetto, la maglia e così via, e desiderate imparare ad eseguire tutti i punti possibili con l'ago e il filo, ecco che per voi c'è una guida esaustiva in cui troverete...
Cucito

Come realizzare degli asciugamani con ricamo a punto croce

Il punto a croce è, senz'altro, una delle tecniche di ricamo di maggiore esecuzione. Con il punto a croce si possono ricamare delle iniziali su vari tessuti, come spugne, cotone o altre fibre. Si possono, inoltre, eseguire simpatiche tele da appendere...
Cucito

Come Realizzare Una Copertina Rosa Con Ricamo Al Centro

Alcune volte ci capita di perdere molto tempo girando per i vari negozi alla ricerca di un regalo unico e particolare per i nostri amici o parenti e spesso dopo tanta fatica per la ricerca il suo costo risulta anche molto elevato. Potremo quindi provare...
Cucito

Come realizzare un bavaglino con ricamo a punto croce

Il punto croce è una particolarissima tecnica di ricamo che permette di realizzare bellissimi disegni su una tela utilizzando un ago ed un apposito filo di cotone. Se siamo degli amanti di questa tecnica ma non abbiamo mai avuto modo di impararla, non...
Cucito

Come realizzare un ricamo in pietre

In questo articolo vogliamo dare una mano, a tutti i nostre lettori che sono dei veri e propri appassionati delle nostre guide. Nello specifico vogliamo aiutarli a capire come poter realizzare un bellissimo ricamo in pietre. Grazie al metodo del fai da...
Cucito

Come realizzare una tovaglia con ricamo a punto croce

Fin da tempi remoti, moltissime donne si sono dedicate alla lavorazione di asciugamani, tovaglie e ricami vari, per impreziosire le proprie case e per creare corredi da regalare alle proprie figlie una volta sposate. I tempi cambiano, ma la passione per...
Cucito

Ricamo: punto antico

Il ricamo è un'arte antichissima, presente già nell'antico Egitto, della quale però non abbiamo testimonianze tangibili data la scarsa resistenza al tempo, ma presenti solo sui geroglifici. Dopo questi brevi ma doverosi cenni storici possiamo passare...
I presenti contributi sono stati redatti dagli autori ivi menzionati a solo scopo informativo tramite l’utilizzo della piattaforma www.o2o.it e possono essere modificati dagli stessi in qualsiasi momento. Il sito web, www.o2o.it e Arnoldo Mondadori Editore S.p.A. (già Banzai Media S.r.l. fusa per incorporazione in Arnoldo Mondadori Editore S.p.A.), non garantiscono la veridicità, correttezza e completezza di tali contributi e, pertanto, non si assumono alcuna responsabilità in merito all’utilizzo delle informazioni ivi riportate. Per maggiori informazioni leggi il “Disclaimer »”.