Come realizzare la carta marmorizzata

Tramite: O2O
Difficoltà: media
18

Introduzione

La carta marmorizzata è quella tipologia di carta che viene solitamente impiegata per la rilegatura di libri o per la decorazione di diversi oggetti, come scatole o portapenne. Realizzare da sè la carta marmorizzata non è niente di così difficile, ed esistono diversi metodi per farlo. Vediamo quali sono.

28

La tecnica più conosciuta è quella che si chiama "marmorizzazione su fondo acquoso". Grazie all'impiego di questo metodo, sarà possibile ottenere delle sfumature molto particolari. La prima cosa da fare è versare dell'acqua tiepida in una piccola bacinella. Dopodiché, occorre diluire i colori che più piacciono con dell'acquaragia, questi possono essere un paio o anche più, in base al risultato che si vuole ottenere. Adesso bisogna immergere nella bacinella delle gocce della pittura che si è venuta così a formare. Quest'operazione va fatta da un'altezza di circa quindici o venti centimetri. Le gocce si devono dilatare fino al raggiungimento di un cerchio che abbia circa due centimetri e mezzo di diametro.

38

A questo punto bisogna organizzare i fogli che si vogliono decorare. Occorre ritagliarli fino a far loro raggiungere le dimensioni della bacinella, meglio se leggermente più piccoli. Il prossimo passo consiste nel far cadere le gocce di pittura con un contagocce o con un pennello. È necessario aspettare che la goccia si dilati del tutto, prima di passare al secondo colore. Adesso è possibile immergere il foglio nella bacinella, prendendolo per i due lembi in diagonale. Per trasferire il colore sulla carta, sono necessari pochi secondi. Dopo aver fatto passare una manciata di secondi, bisogna stendere il foglio ad asciugare.

Continua la lettura
48

Un altro metodo molto efficiente ma più particolare, è detto marmorizzazione con bagno calloso. Per preparare il suddetto bagno calloso, sono necessari un cucchiaio di colla per carta da parati, e circa un litro di acqua tiepida. Questi "ingredienti" vanno mescolati in una bacinella finché tutti i grumi non saranno scomparsi.

58

Adesso bisogna diluire i colori desiderati e aggiungi il fiele di bue tramite un contagocce. La giusta dose per iniziare è costituita da otto gocce ogni tre cucchiaini di colore, lo scopo da raggiungere è sempre una dilatazione di due centimetri e mezzo di diametro. La colorazione va effettuata in modo differente rispetto al primo metodo: sul bagno calloso occorre prendere un pennello e schizzare alcune gocce battendo il manico contro il bordo della bacinella.

68

È possibile muovere i colori con un bastoncino fino al raggiungimento della colorazione e della combinazione desiderata. Ora è possibile immergere il foglio nella vaschetta e lasciarvelo per qualche secondo.

78

Guarda il video

Potrebbe interessarti anche

Segnala contenuti non appropriati

Tipo di contenuto
Devi scegliere almeno una delle opzioni
Descrivi il problema
Devi inserire una descrizione del problema
Si è verificato un errore nel sistema. Riprova più tardi.
Segnala il video che ritieni inappropriato
Devi selezionare il video che desideri segnalare
Verifica la tua identità
Devi verificare la tua identità
chiudi
Grazie per averci aiutato a migliorare la qualità dei nostri contenuti

Guide simili

Bricolage

Come realizzare sacchetti di carta

Spesso può capitare che in certi periodi dell'anno come in occasioni di particolari feste, come ad esempio il Natale, nei negozi i sacchetti di carta più belli finiscono velocemente ed è difficile impacchettare per bene i vari regali fatti ad amici...
Bricolage

Come realizzare una barchetta di carta

Sin dai tempi della scuola, abbiamo sempre giocato con la carta. Tutti noi almeno una volta nella vita avremo provato a costruire barche e aerei partendo da un semplice foglio bianco. Attualmente, alcuni piegano la carta per creare gli origami, altri...
Bricolage

Come Realizzare Un Ibisco Di Carta Crespa

I fiori se realizzati con la carta crespa, rappresentano un modo economico e nel contempo elegante per decorare la casa. La carta è inoltre facile da reperire presso tutte le cartolerie e nei centri commerciali. Generalmente viene venduta in rotoli...
Bricolage

Come realizzare un disegno con la carta crespa

È risaputo, i bambini amano due cose: i colori e e realizzare lavoretti con le proprie mani. Che sia pongo, das, cartoncino o carta crespa, i bambini adorano darsi da fare, dando libero sfogo alla loro sfrenata fantasia. La carta crespa, per esempio,...
Bricolage

Come realizzare una ghirlanda natalizia di carta

Il periodo di Natale è quello in cui ci si diverte a decorare le abitazioni con l'albero di Natale, il presepe e moltissime altri decori tipici di questo periodo. Tuttavia, molto spesso è difficile trovare la decorazione che si adatta perfettamente...
Bricolage

Come realizzare un separé in carta di riso

L'arte del fai da te è molto affascinante, sopratutto se siete delle persone creative. Si possono realizzare tantissime cose con degli oggetti facilmente reperibili e con pochi attrezzi. Molto spesso questi oggetti possono servire anche ad arredare la...
Bricolage

Come Realizzare Un Gomitolo Di Carta

Tra i materiali che più si prestano al riciclo, la carta è senza dubbio la più sottovalutata. Si possono creare tante idee originali con dei semplici fogli di giornale. Idee che potrebbero rivelarsi anche molto utili. Con la carta di giornale, in particolare,...
Bricolage

Come Realizzare Una Lanterna Cinese Di Carta

Le lanterne cinesi sono dei particolarissimi oggetti che fanno parte della tradizione cinese e sono generalmente realizzate con materiali molto semplici come la carta. Queste lanterne possono essere di due tipi o quelle volanti chiamate anche mongolfiere...
I presenti contributi sono stati redatti dagli autori ivi menzionati a solo scopo informativo tramite l’utilizzo della piattaforma www.o2o.it e possono essere modificati dagli stessi in qualsiasi momento. Il sito web, www.o2o.it e Arnoldo Mondadori Editore S.p.A. (già Banzai Media S.r.l. fusa per incorporazione in Arnoldo Mondadori Editore S.p.A.), non garantiscono la veridicità, correttezza e completezza di tali contributi e, pertanto, non si assumono alcuna responsabilità in merito all’utilizzo delle informazioni ivi riportate. Per maggiori informazioni leggi il “Disclaimer »”.