Come realizzare la gobba della befana

Tramite: O2O
Difficoltà: media
16

Introduzione

Durante le festività natalizie, per fare una sorpresa ai bambini ci si veste da Babbo Natale o da Befana. Per apparire il più credibili possibile agli occhi attenti dei bambini e fare in modo che non si accorgano che sia solo un travestimento, è importante curare tutti i dettagli. Per esempio, la barba e il cappello di Babbo Natale devono essere perfetti, mentre alla Befana non può di certo mancare la scopa, le scarpe rotte e la gobba. Attraverso il tutorial che segue cercheremo proprio di capire come si deve procedere per realizzare la gobba della befana, in modo tale che il personaggio risulti realistico e credibile agli occhi dei bimbi.

26

Occorrente

  • Stracci o vestiti vecchi
  • Sacco in stoffa
  • Spille da balia
  • Velcro
36

Procurare il materiale

Per realizzare la gobba della befana si possono utilizzare diversi materiali: il consiglio è quello di sfruttare degli oggetti di recupero, come stracci o biancheria vecchia. In alternativa è possibile utilizzare anche del cotone, un piccolo cuscino o realizzare una gobba con della carta pesta. Ovviamente la gobba andrà poi applicata alla schiena della befana, pertanto occorreranno delle spille da balia o del velcro ed eventualmente anche un sacchetto in stoffa nel quale inserire il materiale scelto.

46

Realizzare la gobba

Il primo passaggio consiste proprio nel realizzare la gobba: prendete gli asciugamani, gli stracci, il cotone o il materiale che avete scelto e arrotolatelo in modo tale da formare una palla uniforme, quindi mettetela all'interno del sacco di stoffa o di un panno che la avvolga completamente. Nel caso in cui desideriate realizzarla con della carta pesta, invece, ricordatevi di dare alla gobba una forma e una dimensione adeguata. Anche in questo caso sarà necessario inserire la gobba al'interno di un sacco, in modo tale da poterla applicare facilmente alla schiena della befana.

Continua la lettura
56

Applicare la gobba

Una volta che la gobba è pronta, è necessario fare in modo che resti perfettamente salda alla schiena della befana. Per questo è possibile utilizzare delle spille da balia o del velcro, con i quali si potrà applicare la gobba alla schiena o alla giacca della befana. Ricordatevi che bisognerà fissarla in più punti così che non si possa muovere. Una volta che sarà pronta e perfettamente ancorata alla schiena, non vi resta altro da fare che completare il travestimento con dei vestiti vecchi e strappati, un bel cappello a punto, un grande nasone con la gobba, le scarpe rotte e, ovviamente, l'immancabile e caratteristica scopa. In pochissimi passaggi avrete realizzato una gobba e un costume perfetto per questa festa.

Potrebbe interessarti anche

Segnala contenuti non appropriati

Tipo di contenuto
Devi scegliere almeno una delle opzioni
Descrivi il problema
Devi inserire una descrizione del problema
Si è verificato un errore nel sistema. Riprova più tardi.
Verifica la tua identità
Devi verificare la tua identità
chiudi
Grazie per averci aiutato a migliorare la qualità dei nostri contenuti

Guide simili

Altri Hobby

Come realizzare una befana in pasta di zucchero

Durante il periodo delle feste provate a sperimentare dolci sorprese. Realizzando per i vostri bambini delle creazioni di pasta di zucchero. In questo modo renderete ancor tutto più speciale e divertente. Con la pasta di zucchero, ad esempio, potete...
Altri Hobby

Come realizzare la befana in cartoncino

Con l'arrivo delle feste natalizie, torna il momento di dare alla casa un po' di spirito festivo. Per i bambini, in particolare, è un momento magico. Ogni famiglia decora la propria casa con palline, festoni e l'immancabile albero. Le luci si accendono...
Altri Hobby

Come realizzare la sagoma della befana da appendere alle finestre

Quando le festività portano l'allegria generale, è un bene esprimerla in qualche modo. L'epifania in particolare porta la venuta della cara Befana che tanto piace ai bambini. Uno dei modi per festeggiarla consiste nell'usanza di appendere ai vetri delle...
Altri Hobby

Come fare il costume da Befana

L'Epifania rappresenta l'evento che chiude il momento delle festività natalizie ed è un giorno in cui i bambini ricevono in regalo dei dolciumi da un personaggio tipico conosciuto come Babbo Natale: specificatamente si tratta della Befana, ovvero una...
Altri Hobby

Come fare una Befana all'uncinetto

Dall'Estremo Oriente all'America, l'uncinetto ha fatto la storia fra le arti tessili più antiche e conosiute al mondo. Una volta appannaggio delle signore più anziane o del settore, oggi l'uncinetto è fonte di ispirazione per ogni artista. Quando le...
Altri Hobby

Come realizzare delle lanterne volanti

Le lanterne volanti sono degli oggetti che possono creare giochi di luce davvero molto interessanti. Realizzarle non è cosi complicato come si può pensare, poiché basterà un po' di manualità e di passione per il bricolage, senza però creare troppi...
Altri Hobby

7 modi per realizzare un piattino portaoggetti

Siete disordinati? Siete pieni di piccoli oggetti che perdete per la casa? Allora avete assolutamente bisogno di realizzare un piattino portaoggetti! Sono degli arredi semplici da realizzare. Per farli potete usare anche materiali di riciclo! Ma vediamo...
Altri Hobby

5 accessori per la casa di Barbie da realizzare in casa

La casa delle Barbie è da sempre il giocattolo preferito dalle bambine, in quanto riproduce esattamente la propria casa dei sogni. Realizzare i complementi d'arredo per la casa di Barbie è molto semplice e richiede piccole prestazioni nel fai da te;...
I presenti contributi sono stati redatti dagli autori ivi menzionati a solo scopo informativo tramite l’utilizzo della piattaforma www.o2o.it e possono essere modificati dagli stessi in qualsiasi momento. Il sito web, www.o2o.it e Arnoldo Mondadori Editore S.p.A. (già Banzai Media S.r.l. fusa per incorporazione in Arnoldo Mondadori Editore S.p.A.), non garantiscono la veridicità, correttezza e completezza di tali contributi e, pertanto, non si assumono alcuna responsabilità in merito all’utilizzo delle informazioni ivi riportate. Per maggiori informazioni leggi il “Disclaimer »”.