Come Realizzare La Vetrina Per La Ceramica

Tramite: O2O
Difficoltà: facile
16

Introduzione

Innanzitutto è utile specificare che la vetrina è uno smalto incolore e trasparente, altresì chiamata anche cristallina o vernice, che grazie alle sue proprietà specifiche quali la trasparenza e la lucentezza, vitrea perlappunto, lascia alla vista la superficie sottostante dell'oggetto di argilla a cui viene applicata senza coprirne il colore. Essa può essere sia lucida che mat oppure anche cavillante ed in questa guida vedremo come realizzare questo prodotto in pochi e semplici passi direttamente con le proprie mani ed in tutta economia. Vetrificare la ceramica per hobby o per necessità non sarà mai stato così facile.

26

Occorrente

  • polvere di vetrina
  • acqua
36

Per prima cosa devi setacciare la polvere di vetrina, acquistata presso una ferramenta oppure un negozio di hobbistica, eliminandone tutte le impurità per avere un ottimo risultato adoperando un comune setaccio. Dopo aver ripulito per bene la polvere dalle eventuali impurità presenti devi creare un composto miscelando molto semplicemente dell'acqua alla polvere stessa. In un recipiente robusto devi unire i due ingredienti, ricorda però di rispettare delle misure in quanto la miscela deve essere composta dal 60% di acqua e dal 40% di vetrina altrimenti la vernice risulterebbe inutilizzabile ed inefficace per lo scopo preposto.

46

Dopo aver miscelato energicamente i due ingredienti insieme, rispettando come gia detto le proporzioni su date, devi far riposare il composto almeno per una decina di ore all'incirca così che esso diventi uno smalto a tutti gli effetti. Poi quando la dovrai usare ricorda che devi sempre mescolarlo per bene prima di applicarlo sugli oggetti che si vorrà vetrificare. Un tempo, forse non tutti sanno che, la vetrina era a base di piombo, poi si è scoperta la tossicità del prodotto e quindi è stata sostituita con della vernice apiombica, a tal proposito è opportuno che controlli se la tua vernice è apiombica al 100% nel momento dell'acquisto per tutelare la tua salute e di chi ti circonda.

Continua la lettura
56

L'applicazione della vetrina sull'oggetto di ceramica può avvenire per immersione o puoi anche spruzzare il prodotto direttamente sulla superficie in questione, lavorando con degli spruzzi piccoli e leggeri e che partano sempre dall'alto verso il basso. In questo caso è consigliato effettuare l'operazione in modo rapido durante tutti i passaggi che ti ho indicato perché la vetrina si asciuga molto velocemente e il risultato finale non potrebbe essere quello sperato e poco soddisfacente. È tutto pronto allora.... Buon lavoro a tutti!!!

66

Consigli

Non dimenticare mai:
  • In base alla tipologia di lavoro da effettuare è opportuno decidere il quantitativo di vetrina da preparare, basterà ricordarsi di rispettare il rapporto 60 % acqua e 40% di polvere di vetrina
Alcuni link che potrebbero esserti utili:

Potrebbe interessarti anche

Segnala contenuti non appropriati

Tipo di contenuto
Devi scegliere almeno una delle opzioni
Descrivi il problema
Devi inserire una descrizione del problema
Si è verificato un errore nel sistema. Riprova più tardi.
Verifica la tua identità
Devi verificare la tua identità
chiudi
Grazie per averci aiutato a migliorare la qualità dei nostri contenuti

Guide simili

Bricolage

Come realizzare lo stile bucchero con la ceramica

Se ti piace l'effetto lucente negli oggetti di arredo della tua casa, ma non vuoi rinunciare alla solidità della ceramica, ecco la giuda che fa per te. In questa guida, infatti, troverai come realizzare lo stile bucchero con la ceramica, senza compromesso...
Bricolage

Come Realizzare Lo Smalto Vetroso Per La Ceramica

La lavorazione della ceramica è una delle attività artigianali più antiche. L'uomo preistorico lavorava l'argilla, uno dei suoi componenti, per la realizzazione di recipienti da cottura o vasellame. Nel tempo la lavorazione ha avuto diverse evoluzioni....
Bricolage

Come Realizzare L'Ingobbio Per La Colorazione Della Ceramica

Sono tantissime le tecniche che si utilizzano per colorare la ceramica. L'ingobbio è una tecnica di pittura abbastanza semplice che dà la possibilità di colorare la superficie esterna evitando di utilizzare materiali costosi e complicati. Esso si può...
Bricolage

Come realizzare un forno per cuocere la ceramica

Gli appassionati di ceramica se hanno un po' di spazio esterno a disposizione possono decidere di realizzare un forno in cui si può cuocere questo materiale. Esso può essere costruito con il metodo fai da te senza troppa difficoltà, con un buon risparmio...
Bricolage

Come decorare un vetrina

Gli esercenti commerciali sanno bene che "la merce esposta è già mezza venduta". Infatti, di qualsiasi tipo e/o genere siano gli articoli trattati presso un negozio, la loro esposizione è importantissima. Il cliente dovrà essere nelle condizioni di...
Bricolage

Come lavorare la ceramica

La ceramica è un materiale inorganico utilizzato per la realizzazione di diversi oggetti e viene creata con l'esposizione dell'argilla, a sua volta costituita da una variabile di composizioni minerali, a temperature altissime. È importante comprendere...
Bricolage

Come incollare la ceramica sul marmo

La ceramica è un materiale molto elegante e ben rifinito con il quale realizzare facilmente alcune splendide e raffinate decorazioni all'interno di un appartamento e persino in luoghi all'aperto, come un giardino, un terrazzo oppure un piccolo balcone....
Bricolage

Come dipingere la ceramica con l'acquerello

La ceramica è un materiale refrattario che è presente in commercio in diversi modelli e in varie qualità; inoltre, è molto versatile poiché può essere dipinto in tantissimi modi, come ad esempio con gli acquerelli, con i colori acrilici, oppure...
I presenti contributi sono stati redatti dagli autori ivi menzionati a solo scopo informativo tramite l’utilizzo della piattaforma www.o2o.it e possono essere modificati dagli stessi in qualsiasi momento. Il sito web, www.o2o.it e Arnoldo Mondadori Editore S.p.A. (già Banzai Media S.r.l. fusa per incorporazione in Arnoldo Mondadori Editore S.p.A.), non garantiscono la veridicità, correttezza e completezza di tali contributi e, pertanto, non si assumono alcuna responsabilità in merito all’utilizzo delle informazioni ivi riportate. Per maggiori informazioni leggi il “Disclaimer »”.