Come realizzare la zincatura a caldo

Tramite: O2O
Difficoltà: difficile
17

Introduzione

La zincatura a caldo è un processo che garantisce la protezione di determinati oggetti in acciaio dalle insidie della corrosione e dagli inconvenienti dell'esterno. Questo processo prevede un'immersione nello zinco, da cui prende appunto la denominazione il processo stesso. La zincatura a caldo è soltanto una delle tipologie di zincatura. Esiste infatti, la zincatura a caldo continuo, che si differenzia dalla zincatura a caldo per l'utilizzo di nastri e fili d'acciaio, quella elettrolitica dove i materiali vengono immersi in una soluzione elettrolitica, quella a freddo che viene applicata come una vernice di fondo dal potere antiossidante, e quella a spruzzo dove lo zinco viene spruzzato sulla superficie dell'acciaio. Non ci resta che scoprire insieme come realizzare la zincatura a caldo seguendo la seguente guida.

27

Occorrente

  • Telai appositi
  • Vasche
  • Zinco
  • Acido cloridrico
37

Agganciare il materiale a dei telai

Aggiungiamo che tali tipi di processi vengono naturalmente effettuati per lo più in aziende apposite, non è quindi un procedimento che possiamo eseguire normalmente con molta facilità. Parliamo di una tecnica anche molto complessa e particolare, che richiede una certa manualità e capacità. Inoltre si prevede l'utilizzo di macchinari e strumenti, sono fondamentali nel settore. Innanzitutto per realizzare la nostra zincatura a caldo dovremmo, come primo passaggio, agganciare il materiale a dei telai che abbiamo deciso di proteggere. Questi telai sono necessari in quanto servono per iniziare la lavorazione all'interno dell'impianto, per mezzo di alcuni ganci o catene.

47

Effettuare il decapaggio

Tuttavia, l'impianto tenderà proprio a sgrassare il materiale in lavorazione, con delle miscele apposite, che andranno ad eliminare eventuali tracce di sostanze o di olii specifici tipici nella lavorazione. Dopo questo passaggio, avverrà il processo di decapaggio, per cui andremo ad immergere il materiale in una soluzione di acido cloridrico (o solforico) e, in questo modo avremmo eliminato ogni traccia di ruggine, rendendo il nostro acciaio ancora più puro e resistente. Quindi successivamente bisognerà passare il materiale in acqua, per evitare che l'acido rimanga presente.

Continua la lettura
57

Immergere le lamiere in delle vasche contenenti dello zinco fuso

In questo modo il rivestimento di zinco otterrà una duplice funzione, formando sia una barriera che isolerà l'acciaio dagli ambienti esterni, che creando una protezione elettrochimica dalla forte resistenza. A conclusione del processo di zincatura, dovrete immergere le lamiere e i manufatti in delle vasche contenenti dello zinco fuso a una temperatura di almeno 450°. Attraverso questa fase riuscirete finalmente ad ottenere una lega composto da ferro e zinco molto resistente.

67

Guarda il video

Potrebbe interessarti anche

Segnala contenuti non appropriati

Tipo di contenuto
Devi scegliere almeno una delle opzioni
Descrivi il problema
Devi inserire una descrizione del problema
Si è verificato un errore nel sistema. Riprova più tardi.
Segnala il video che ritieni inappropriato
Devi selezionare il video che desideri segnalare
Verifica la tua identità
Devi verificare la tua identità
chiudi
Grazie per averci aiutato a migliorare la qualità dei nostri contenuti

Guide simili

Bricolage

Come realizzare decorazioni natalizie con la colla a caldo

Il Natale è la festa decorativa per eccellenza, piena di luci, di colori e di ornamenti a tema da disseminare un po' dovunque, anche nelle nostre abitazioni: dall'albero di Natale alla tavola tipicamente natalizia. La cura e l'attenzione per ogni dettaglio...
Bricolage

Come decorare una bottiglia di vetro con la colla a caldo

La colla a caldo è una risorsa davvero molto versatile, di facile utilizzo e utile in tantissime diverse situazioni. Può essere adoperata, infatti, sia per incollare i materiali più svariati, dal legno alla plastica al vetro, sia per creare vere e...
Bricolage

Come Eseguire L'Impiallacciatura A Caldo

Se abbiamo sempre voluto imparare a realizzare vari tipi di oggetti con le nostre mani, ma non siamo mai riusciti ad imparare tutte le varie tecniche alla base dell'arte del fai da te, non dovremo assolutamente preoccuparci.Su internet, grazie alle moltissime...
Bricolage

Come realizzare un portamatite con le mollette

Le mollette di legno sono, da sempre, il materiale principale per realizzare i lavoretti nelle scuole dell'infanzia. Esse infatti risultano essere molto sicure, facilmente applicabili a qualsiasi progetto (vedi per esempio cornici, piattini, giocattolini...
Bricolage

Come realizzare il plastico di una scuola

Nei passi di questa guida, vi illustrerò come realizzare il plastico di una scuola ideale. Basterà un po' di colla a caldo, dei colori, e qualche utile accessorio per creare, con le vostre mani, un meraviglioso plastico in 3D. Vedrete da dove iniziare,...
Bricolage

Come realizzare la tecnica del sospeso trasparente

Il sospeso trasparente è una tecnica di découpage molto originale, non particolarmente difficile, che consente, utilizzando degli appositi fogli modellabili a caldo, di realizzare decori leggeri e trasparenti che possono essere utilizzati per abbellire...
Bricolage

Come realizzare un distributore di bevande

La vita di oggi, con i suoi ritmi a volte frenetici, richiede velocità e praticità. Soprattutto quando il caldo si avvicina, è sempre piacevole sorseggiare una buona bibita che possa alleviare la nostra sete. Unendo quindi l'utile al dilettevole, può...
Bricolage

Come realizzare un porta fazzoletti

La tecnica del fai da te oltre che essere economica, dà molte soddisfazioni. Difatti, realizzare oggetti con le proprie mani e dare libero sfogo alla fantasia è molto costruttivo ed appagante. Un oggetto che ci può essere utile per mettere in ordine...
I presenti contributi sono stati redatti dagli autori ivi menzionati a solo scopo informativo tramite l’utilizzo della piattaforma www.o2o.it e possono essere modificati dagli stessi in qualsiasi momento. Il sito web, www.o2o.it e Arnoldo Mondadori Editore S.p.A. (già Banzai Media S.r.l. fusa per incorporazione in Arnoldo Mondadori Editore S.p.A.), non garantiscono la veridicità, correttezza e completezza di tali contributi e, pertanto, non si assumono alcuna responsabilità in merito all’utilizzo delle informazioni ivi riportate. Per maggiori informazioni leggi il “Disclaimer »”.