Come realizzare l'alesatura nel tornio per metalli

Tramite: O2O 21/01/2017
Difficoltà: media
17

Introduzione

Il termine "alesatura" indica quella operazione che permette di allargare un foro cilindrico già esistente.
Ci sono diversi modi per poter realizzare questo lavoro. Prima su tutti, quella effettuata tramite tornio, che viene eseguita quando il pezzo non è troppo grande oppure troppo pesante.
L'alesatura può essere realizzata sia con l'alesatore che con utensili specifici.
È bene ricordare che il tornio per i metalli è un elettroutensile molto usato nella lavorazione del ferro, poiché è una macchina che consente lavorazioni precise e dettagliate. In questa guida quindi, spiegherò in modo semplice e rapido, come realizzare l'alesatura nel tornio per metalli.

27

Occorrente

  • Tornio per metalli
  • Attrezzo specifico per l'alesatura
  • Metallo
37

Per prima cosa, dovremo cominciare ad effettuare l'assemblaggio dell'attrezzo specifico per questa lavorazione. Cerchiamo dunque di completare questa fase in modo tale che sia all'altezza esatta dell'asse del pezzo. A questo punto, dovremo azionare il motore e far avanzare l'utensile per una prima passata. Successivamente, spostiamo il portautensili ed eseguiamo una seconda passata.
Dopodiché, dovremo assolutamente ricordare che sarà possibile anche eseguire l'alesatura di pezzi di notevole diametro. Quindi, in questi casi particolari, dovremo sfilare le tre griffe del mandrino così da sostituirle.

47

Successivamente, bisognerà introdurre le griffe con la dentatura interna. Questa operazione è molto importante, poiché dobbiamo posizionare le griffe in base ad una precisa successione numerica per consentirne la chiusura.
Inoltre, quando si devono alesare fori di forma cilindrica e conica, dobbiamo applicare un moto oscillatorio parallelo all'asse. Di solito, per i fori a di sagoma quadrata o rettangolare, si utilizzano degli speciali alesatori chiamati brocce.
In questi casi particolari, l'operazione che ci permetterà di realizzare tale lavoro prende il nome di brocciatura.

Continua la lettura
57

La tecnica dell'alesatura, si basa sulla rifinitura leggera dalla notevole precisione ma, una volta che avremo eseguito il passaggio descritto precedentemente con l'ausilio delle griffe posizionate in maniera corretta, sarà possibile lavorare anche pezzi di metallo più spessi. Per fare ciò però, dovremo procedere tale e quale a come descritto. Al termine del lavoro inoltre, bisogna eliminare la grande quantità di trucioli prodotti, al fine di garantire alla macchina un corretto utilizzo in un nuovo lavoro successivo. Per poter fare tutto questo, si ripulisce con l'utilizzo dell'aria compressa, facendo molta attenzione che il truciolo residuo sia stato completamente eliminato.

67

Guarda il video

77

Consigli

Non dimenticare mai:
  • Il pezzo deve essere bloccato in modo fermo, e il mandrino della macchina deve essere di buona qualità
Alcuni link che potrebbero esserti utili:

Potrebbe interessarti anche

Segnala contenuti non appropriati

Tipo di contenuto
Devi scegliere almeno una delle opzioni
Descrivi il problema
Devi inserire una descrizione del problema
Si è verificato un errore nel sistema. Riprova più tardi.
Segnala il video che ritieni inappropriato
Devi selezionare il video che desideri segnalare
Verifica la tua identità
Devi verificare la tua identità
chiudi
Grazie per averci aiutato a migliorare la qualità dei nostri contenuti

Guide simili

Bricolage

Come Realizzare Un Piatto Di Argilla

Se siete degli appassionati del fai-da-te, sempre alla ricerca di nuove idee da realizzare con le vostre mani, oppure, più semplicemente, vi piace il materiale dell'argilla e siete interessati alla sua lavorazione, la seguente guida farà certamente...
Bricolage

Come modellare il metallo

Nel corso dei secoli l'uomo ha imparato a lavorare i metalli con l'obiettivo di rendere queste creazioni sempre più perfette. Inizialmente i metalli erano utilizzati solo per realizzare oggetti indispensabili per la sopravvivenza. Oggi invece con essi...
Bricolage

Come realizzare un vaso con l'argilla

L'argilla è un sedimento fine costituito da silicati ed alluminio. Ma complessivamente tutti i minerali che la compongono sono definiti minerali argillosi. Grazie a questi, l'argilla ha la capacità di assorbire l'acqua e di fissare cationi. Tutto ciò...
Bricolage

Come realizzare una ciotola di legno

Quando si parla dei prodotti della lavorazione del legno s'intendono di solito dei manufatti di pregio o mobili in genere, ma pure una ciotola potrebbe essere un complemento interessante, soprattutto se lavorato a mano. Fin dai tempi più antichi l'uomo...
Bricolage

Come Realizzare Patine Oro Antico E Rame

Non è un compito molto difficile ma con la nostra guida sicuramente riuscirete ad imparare come realizzare patine oro antico e rame. Se desideriamo conferire ad un oggetto l'aspetto antico, possiamo tentare di realizzare patine oro antico e rame, dando...
Bricolage

Come realizzare dei magneti

Un magnete, conosciuto anche come calamita, è un corpo che genera un campo magnetico ed è realizzato esponendo dei metalli ferromagnetici (ferro e nichel) ad un campo di altrettanta potenza. Essi vengono riscaldati fino ad una certa temperatura, così...
Bricolage

Come realizzare un pirografo

Se amiamo l'arte grafica ed in particolare quella a gettito d'inchiostro, che avviene tramite l'utilizzo di un pirografo, è importante sapere che se ne vogliamo crearne uno, lo possiamo fare in modo semplice e con un minimo di spesa. L'attrezzo ci consente...
Bricolage

Come realizzare un portasigarette in plexiglas e cartone

Il plexiglas è un materiale che si presta alla realizzazione di moteplici oggetti grazie alla capacità di modellarsi anche a temperature basse, garantisce una buona resistenza agli urti, ed in oltre è possibile colorarlo senza particolari sforzi. Infatti...
I presenti contributi sono stati redatti dagli autori ivi menzionati a solo scopo informativo tramite l’utilizzo della piattaforma www.o2o.it e possono essere modificati dagli stessi in qualsiasi momento. Il sito web, www.o2o.it e Arnoldo Mondadori Editore S.p.A. (già Banzai Media S.r.l. fusa per incorporazione in Arnoldo Mondadori Editore S.p.A.), non garantiscono la veridicità, correttezza e completezza di tali contributi e, pertanto, non si assumono alcuna responsabilità in merito all’utilizzo delle informazioni ivi riportate. Per maggiori informazioni leggi il “Disclaimer »”.