Come Realizzare L'Impasto Per I Calchi

Di:
tramite: O2O
Difficoltà: facile
15

Introduzione

L'impasto per i calchi si ottiene semplicemente miscelando della polvere di gesso con l'acqua. In riferimento a ciò, in questa guida, vi spiegherò, passo dopo passo, come realizzare nel modo migliore, veloce e pratico un impasto omogeneo da sfruttare poi per realizzare delle sculture, dei bassorilievi oppure delle maschere.

25

Occorrente

  • Polvere di gesso
  • Acqua
  • Contenitore di plastica
  • Frusta
  • Scatola di cartone
  • Olio
  • Sgorbie
35

Per iniziare diciamo subito che la polvere di gesso la potete creare voi, disidratando parzialmente delle pietre gessose, oppure molto più velocemente la potete acquistare da un rifornitore a un prezzo piuttosto modico. Ricordate inoltre che l'ambiente in cui preparerete l'impasto per i calchi deve essere separato da quello in cui lavorate la ceramica perché questi due materiali non sono compatibili tra loro. Detto ciò nei passi successivi vediamo di approfondire di più l'argomento.

45

Diciamo innanzitutto che non esiste una formula valida e precisa per quel che riguarda la creazione dei calchi, questo perché le dosi variano anche di molto a seconda del tipo di polvere di gesso, ma anche a seconda del tipo di acqua, senza contare gli agenti atmosferici che influiscono anche di molto su queste composizioni. Ora, procedete pure al terzo e ultimo passo di questa guida per scoprire come creare il vostro utilissimo impasto. Diciamo che la porzione di gesso può variare più o meno da 1 kg di materiale per circa 1 litro di acqua, però a volte capita che per 1,5 kg di polvere di gesso ci voglia comunque un litro di acqua. Versate quindi lentamente la polvere e solo così capirete quando l'impasto avrà raggiunto la giusta consistenza. Ora, se avete seguito attentamente la procedura che vi ho appena spiegato e i vari consigli utili forniti, dovreste essere in grado di realizzare, in completa autonomia e senza riscontrare alcun tipo di problema possibile, un ottimo impasto per creare successivamente i vostri utilissimi calchi.

Continua la lettura
55

A margine di questa guida ecco un piccolo esempio per ottenere il calco di una maschera di gesso. Per prima cosa riempite una scatola di cartone con l'impasto a base di gesso e quando diventa semiduro inserite l'oggetto che intendete copiare, dopodiché lo cospargete di olio e poi procedete sovrapponendo un altro scatolo di cartone contenente la medesima dose di gesso. A questo punto lasciate indurire il tutto e dopo un paio d'ore, rompete il cartone e recuperate il calco che risulterà perfettamente simile all'originale, e che va poi soltanto rifinito nei contorni e all'interno con delle apposite sgorbie per modellare.

Potrebbe interessarti anche

Segnala contenuti non appropriati

Tipo di contenuto
Devi scegliere almeno una delle opzioni
Descrivi il problema
Devi inserire una descrizione del problema
Si è verificato un errore nel sistema. Riprova più tardi.
Verifica la tua identità
Devi verificare la tua identità
chiudi
Grazie per averci aiutato a migliorare la qualità dei nostri contenuti

Guide simili

Bricolage

Come ottenere i calchi

La realizzazione di un calco è una tecnica tanto antica quanto semplice nella sua realizzazione. Composta da semplici passaggi da eseguire e con l'utilizzo di materiali specifici, il gesso come il lattice o la stessa creta, è la prediletta da qualsiasi...
Bricolage

Come fare calchi e bassorilievi

I bambini sono molto creativi quando hanno a disposizione dei materiali che riescono a stimolare le loro doti manuali ed artistiche. Essi sicuramente sono più fantasiosi degli adulti. Se hanno a disposizione della creta sono in grado di realizzare bellissimi...
Bricolage

Come creare l'impasto per sculture di pane

In questa guida vi spiegherò come creare un impasto per sculture di pane, utilizzando la famosa pasta al sale, una pasta di antiche origini composta da ingredienti semplici ed economici. Una volta capito come ottenere l'impasto, potrete dare libero sfogo...
Bricolage

Come creare l'impasto della pasta di mais

La pasta di mais è una materiale ideale per la lavorazione e modellazione, adatta ai lavoretti per bambini, essendo realizzata con prodotti naturali. Simile alla pasta di sale ha il vantaggio che si conserva molto più a lungo, non teme l'umidità e...
Bricolage

Come riparare grandi spaccature nel legno con un semplice impasto

I mobili in legno sono belli ed eleganti, ma talvolta piuttosto delicati. Può infatti capitare che graffi o danni più ingenti dovuti a colpi accidentali, ne rovinino la superficie. In caso di danni lievi si può porre rimedio facilmente, mentre risulta...
Bricolage

Come creare gli stampi per cornici

Sei una creativa e vuoi imparare tutte le tecniche? Ti piacerebbe scoprire come creare gli stampi per cornici senza doverli acquistare a caro prezzo? Ti spiegherò come realizzare, in pochi passaggi, tutti i calchi che vuoi, con materiali facilmente reperibili,...
Bricolage

Come realizzare un gufo di gesso

In questa bella guida, che abbiamo deciso di scrivere per tutti i inostri cari lettori, vogliamo proporre il metodo per capire come poter realizzare, con le nostre mani e la nostra buona volontà, un gufo di gesso, del tutto originale e fuori dal comune.Gli...
Bricolage

Come realizzare un bassorilievo in gesso

In questa guida, vi spiegherò come realizzare un bassorilievo in gesso. Per l'esecuzione di calchi, modelli, sculture ed elementi decorativi, si fa spesso uso del gesso, poiché è un minerale cristallino molto tenero e scalfibile, che si presta agli...
I presenti contributi sono stati redatti dagli autori ivi menzionati a solo scopo informativo tramite l’utilizzo della piattaforma www.o2o.it e possono essere modificati dagli stessi in qualsiasi momento. Il sito web, www.o2o.it e Arnoldo Mondadori Editore S.p.A. (già Banzai Media S.r.l. fusa per incorporazione in Arnoldo Mondadori Editore S.p.A.), non garantiscono la veridicità, correttezza e completezza di tali contributi e, pertanto, non si assumono alcuna responsabilità in merito all’utilizzo delle informazioni ivi riportate. Per maggiori informazioni leggi il “Disclaimer »”.