Come realizzare occhi per folletti in fimo, cernit o pasta di sale

tramite: O2O
Difficoltà: facile
16

Introduzione

Il Fimo è una pasta sintetica facilmente modellabile e termodurente, sfruttabile per la creazione di piccoli oggetti. Per la sua consistenza, risulta essere particolarmente adatto ad essere trasformato in oggetti rotondi, in fogli sottili o tagliato a strisce con un coltello. Non secca all'aria ma può essere indurito cuocendolo in un comune forno. Come il Fimo, il Cernit è una pasta derivata dal petrolio con cui è possibile creare oggetti di tutti i tipi. Il Cernit è venduto nei negozi generalmente in panetti colorati. Ha moltissime proprietà, grazie alle quali le sue parti sono mescolabili tra loro per ottenere ulteriori sfumature di colore. Se avete provato a realizzare gli occhi per dei folletti in fimo, cercando di renderli il più possibile reali, ma con scarsi risultati, nella guida che segue vi sarà fornita una soluzione a questo problema. Basta poco e con degli smalti potrete ottenere degli occhi veramente stupendi e molto realistici. Potete usare anche come materiale il cernit o la pasta di sale.

26

Occorrente

  • smalti
  • carta forno
  • 1 stecchino
36

Come prima cosa è necessario che prendiate tutto il materiale necessario. Munitevi quindi di smalti, possibilmente di colore chiaro e uno di colore nero o comunque scuro. Una volta che avete trovato i vostri colori potete procedere. Prendete un pezzo di carta da forno e stendetela di fonte a voi. Successivamente sbattete gli smalti e applicate, con l'aiuto di un pennellino, due piccole gocce sulla carta.

46

Ricordatevi di non realizzarle troppo fini, altrimenti quando le andrete a staccare potrebbero rompersi. Questo procedimento va fatto con tutti i colori che desiderare utilizzare. Una volta ottenuti i vostri cerchietti colorati, che saranno i vostri iridi, immergete la punta dello stecchino nello smalto nero e appoggiatelo delicatamente su tutti gli iridi, in modo da creare la pupilla. Ora che avrete messo le pupille a tutti gli occhi, dovete lasciare asciugare completamente le vostre creazioni.

Continua la lettura
56

Lasciateli asciugare una notte intera oppure otto o sei ore. Una volta asciutti, potete delicatamente staccare i vostri occhi dalla carta forno. Come potete notare sembrano reali. Per creare ancora di più l'effetto reale sul folletto, potete già applicare al folletto la base bianca, in maniera tale da posizionarvi sopra la parte interna. A questo punto potrete utilizzarli con le vostre creazioni. Per fimo e Cernit, applicateli dopo averli cotti, utilizzando una gocciolina di colla a caldo. Buon lavoro.

66

Consigli

Non dimenticare mai:
  • Per creare ancora di più l'effetto reale sul folletto, potete già applicare al folletto la base bianca, in maniera tale da posizionarvi sopra la parte interna.
Alcuni link che potrebbero esserti utili:

Potrebbe interessarti anche

Segnala contenuti non appropriati

Tipo di contenuto
Devi scegliere almeno una delle opzioni
Descrivi il problema
Devi inserire una descrizione del problema
Si è verificato un errore nel sistema. Riprova più tardi.
Verifica la tua identità
Devi verificare la tua identità
chiudi
Grazie per averci aiutato a migliorare la qualità dei nostri contenuti

Guide simili

Bricolage

Come realizzare un quadretto pasquale di pasta di sale

La pasta di sale è un prodotto dal costo ridotto che si potrà impiegare quando si vogliono realizzare numerosi piccoli lavori. Questa è ideale per i bambini di ogni età e gli adulti, essendo molto semplice da modellare. Attraverso la pasta di sale,...
Bricolage

Come realizzare un pupazzo di neve con la pasta di sale

La pasta di sale è una tecnica facilissima per realizzare simpatiche decorazioni. La cosa bella della pasta di sale è che gli ingredienti per realizzarla sono disponibili in tutte le cucine e che sono davvero economici! Questo permette di poterla realizzare...
Bricolage

Come realizzare un quadretto di pasta di sale

Arredare la casa con degli oggetti originali e personalizzati è davvero molto interessante, in quanto consente di rendere davvero uniche le pareti. Un modo molto divertente è tuttavia quello di realizzare un quadretto, utilizzando la pasta di sale,...
Bricolage

Come realizzare un pinguino con la pasta di sale

La pasta di sale è un composto di farina, acqua e sale, grazie al quale si possono create le più svariate sculture. Sculture che poi possiamo decorare a nostro piacimento utilizzando delle tempere. Con questo metodo si possono realizzare oggetti di...
Bricolage

Come realizzare un pesce tropicale con la pasta di sale

La pasta di sale si ottiene da un insieme di farina, sale e acqua. Con essa possono essere realizzati dei lavoretti scultorei, che poi possono essere colorati e adoperati per abbellire le nostre abitazioni, e per fare dei simpatici regali. Lavorare la...
Bricolage

Come realizzare oggetti in pasta di sale

La pasta di sale è un composto che si può realizzare con estrema semplicità anche in casa. La pasta di sale si modella con facilità perché molto malleabile. Questa pasta si presta per realizzare diversi oggetti, anche decorazioni originali. Un altro...
Bricolage

Come realizzare dei folletti inseriti in sacchettini

Piccoli, buffi e talvolta dispettosi, sono i folletti i magici abitanti del sottobosco! Queste creature fantastiche che animano le fiabe più antiche, sono il frutto del folklore popolare più remoto. In alcune leggende, i folletti sono infaticabili aiutanti...
Bricolage

Come realizzare delle roselline con la pasta di sale

La pasta di sale è un impasto ricavato dalla mescolazione di due semplici ingredienti: la farina e il sale. Questa pasta può essere utilizzata per realizzare numerosi lavoretti come sculture ed ornamenti vari. Ma la parte migliore della pasta di sale...
I presenti contributi sono stati redatti dagli autori ivi menzionati a solo scopo informativo tramite l’utilizzo della piattaforma www.o2o.it e possono essere modificati dagli stessi in qualsiasi momento. Il sito web, www.o2o.it e Arnoldo Mondadori Editore S.p.A. (già Banzai Media S.r.l. fusa per incorporazione in Arnoldo Mondadori Editore S.p.A.), non garantiscono la veridicità, correttezza e completezza di tali contributi e, pertanto, non si assumono alcuna responsabilità in merito all’utilizzo delle informazioni ivi riportate. Per maggiori informazioni leggi il “Disclaimer »”.