Come realizzare un abito a tubino in satin

Tramite: O2O
Difficoltà: media
16

Introduzione

Vi ricordate il film "Colazione da Tiffany" dove Audrey Hepburn indossava un bellissimo tubino nero di Givenchy? Ebbene, quell'abito è considerato il più influente nella storia dell'abbigliamento del ventesimo secolo. Ma la sua origine è ben più remota. Risale infatti al 1926, quando Coco Chanel lo portò al successo, con l'intenzione di dare al pubblico femminile un abito adatto a tutte le occasioni. Lo chiamò "Petite robe noire" (vestitino nero). Questo capo di vestiario piace ancora oggi per la linea semplice e scivolata ed è uno degli abiti preferiti dalle star. Ad esempio Angelina Jolie lo indossa spesso con semplici décolletés. Ma il tubino non è un'esclusiva delle star e anche noi possiamo permetterci di indossarlo. Volendo, possiamo confezionarlo su misura. Vediamo quindi come realizzare un tubino in satin.

26

Occorrente

  • stoffa di satin nero o del colore che preferite
  • filo per cucire
  • aghi
  • forbici
  • gesso per stoffe
  • cartamodello
36

Iniziate a cucire i lati, mettendo la stoffa al rovescio unite la parte anteriore a quella posteriore. Naturalmente fate le pinces per modellare i fianchi. Ricordatevi di lasciare su un lato l'apertura necessaria per poter attaccare la cerniera. Per modellare anche la vita cucite le due pinces davanti e le due dietro.

46

La profondità del décolleté potete regolarla misurando la distanza dalla vita al punto in cui volete che lo scollo finisca e adattate di conseguenza le cuciture. Fate l'orlo dopo aver deciso la lunghezza del vostro abito. L'apertura di cm.55 circa per la cerniera. Se vi fa piacere potete anche apporre la fodera al vostro tubino. Questa va cucita all'interno, con le stesse misure e girata al contrario. Una volta finito potete indossare il vostro tubino in satin.

Continua la lettura
56

Le misure che vanno prese, indossando solo biancheria intima, sono: circonferenza collo, circonferenza torace, circonferenza petto, circonferenza vita, circonferenza fianchi, lunghezza corpino davanti, altezza seno, distanza seno, lunghezza corpino dietro, larghezza corpino dietro, larghezza spalla. Se volete un tubino con le maniche lunghe dovete misurare anche la circonferenza della parte superiore del braccio, la lunghezza del braccio e la posizione del gomito. Scegliete il satin che preferite. Per disegnare sulla stoffa questo modello, è meglio avere già un cartamodello pronto da seguire. Sceglietene quindi uno della giusta misura del vostro corpo. Appoggiatelo sopra la tela e disegnate la sagoma con l'apposito gesso. Ricordate che bisogna avere1,5 cm in più per le cuciture, se il cartamodello non le riporta. Ritagliate il vestito. Se desiderate le maniche, queste andranno aggiunte in un secondo tempo.

66

Consigli

Potrebbe interessarti anche

Segnala contenuti non appropriati

Tipo di contenuto
Devi scegliere almeno una delle opzioni
Descrivi il problema
Devi inserire una descrizione del problema
Si è verificato un errore nel sistema. Riprova più tardi.
Verifica la tua identità
Devi verificare la tua identità
chiudi
Grazie per averci aiutato a migliorare la qualità dei nostri contenuti

Guide simili

Cucito

Come creare il tracciato di un abito tubino

Le donne sono sempre molto attente alla moda, e alle tendenze del momento. Spendono moltissimi soldi in vestiti, cercando di apparire sempre al meglio. Ma anche se in commercio esistono ormai un'infinita' di vestiti e marchi differenti, non c'è nulla...
Cucito

Come realizzare un vestito a tubino

Il tubino è un abito che non passa mai di moda: le sue linee semplici e la sua praticità lo rendono adatto a qualsiasi occasione, tanto sportiva quanto elegante. Venne realizzato per la prima volta nel 1926 dallo stilista Coco Chanel, proprio con lo...
Cucito

Come realizzare una gonna a tubino in raso

Il mondo della moda è ampio e variegato e nei negozi è possibile trovare quasi tutto quello che si desidera. Ma ovviamente creare un capo con le proprie mani ha un fascino che non tramonta mai. Basta avere un po' di inventiva e una buona manualità...
Cucito

Come realizzare un abito premaman

Se avete voglia e sapete armeggiare con ago e filo, ecco qualche consiglio per poter realizzare un abito premaman molto personale, ma soprattutto molto economico, visto che si tratta di un adattamento di un vostro vestito. Ecco diversi metodi semplici...
Cucito

Come realizzare un abito da sposa in tulle

Non avete la minima idea di come sarà il vostro abito da sposa e non sapete a chi rivolgervi? Potete crealo voi stesse con le vostre mani. Ideare e creare il proprio abito da sposa può infatti dare un tocco personale di originalità a questo evento...
Cucito

Come realizzare un abito da sposa da principessa Disney

Il sogno di ogni ragazzina è quello di arrivare all'altare vestita di un abito meravigliosamente adorno di svolazzi e sete preziose. Crescendo con le favole in formato cartone animato della Disney, ci si ritrova a sognare il fatidico giorno accompagnato...
Cucito

Come realizzare un abito da sposa economico

Un abito da sposa è quel genere di abbigliamento speciale e bellissimo che viene acquistato o confezionato in casa ed è dedicato al momento più importante della propria vita. Tuttavia, di solito è davvero molto costoso. In effetti, le spese per il...
Cucito

Come realizzare un abito retrò

Gli abiti di una volta sono indubbiamente bellissimi ed indossarli in occasioni speciali (come ad esempio un matrimonio) è il sogno di molte donne. Se siete appassionate di moda che si ispira agli anni passati, leggete con attenzione questa guida e scoprirete...
I presenti contributi sono stati redatti dagli autori ivi menzionati a solo scopo informativo tramite l’utilizzo della piattaforma www.o2o.it e possono essere modificati dagli stessi in qualsiasi momento. Il sito web, www.o2o.it e Arnoldo Mondadori Editore S.p.A. (già Banzai Media S.r.l. fusa per incorporazione in Arnoldo Mondadori Editore S.p.A.), non garantiscono la veridicità, correttezza e completezza di tali contributi e, pertanto, non si assumono alcuna responsabilità in merito all’utilizzo delle informazioni ivi riportate. Per maggiori informazioni leggi il “Disclaimer »”.